Cos’è la misofonia?

La misofonia è una malattia in cui le persone hanno reazioni anormalmente forti e negative ai suoni ordinari prodotti dall’uomo, come la masticazione o la respirazione.

Non è insolito per le persone occasionalmente essere irritato da alcuni suoni di tutti i giorni. Ma per le persone con misofonia, il suono di qualcuno che schiocca le labbra o fa clic su una penna può far loro desiderare urlare o colpire.

Queste reazioni fisiche ed emotive a suoni innocenti e quotidiani sono simili alla risposta “lotta o fuga” e possono portare a sentimenti di ansia , panico e rabbia.

Fatti veloci sulla misofonia:

  • La reazione di una persona può essere così potente da interferire con la sua capacità di vivere la vita normalmente.
  • Poiché la misofonia è un disturbo di salute appena identificato, le opzioni di trattamento sono ancora limitate.
  • Il termine significa “odio per il suono”, ma non tutti i suoni sono un problema per le persone con sensibilità al suono.

 

Come lo tratti?

misofonia

La misofonia è caratterizzata da una persona che ha una reazione avversa ai suoni di tutti i giorni.

Non sono stati ancora trovati farmaci o trattamenti specifici per la misofonia.

Imitare suoni offensivi è una risposta inconscia che alcune persone hanno nei suoni che scatenano la loro condizione. Questa mimica può consentire loro di gestire le situazioni di disagio in cui si trovano meglio.

Gli individui con misofonia hanno anche sviluppato altri meccanismi di coping per darsi un po ‘di sollievo.

I suggerimenti per la gestione della sensibilità al suono includono:

  • usare le cuffie e la musica per attutire i rumori del grilletto
  • indossare tappi per le orecchie per limitare l’intrusione di rumore
  • optando per posti a sedere sugli autobus e nei ristoranti che distanziano i suoni trigger
  • pratica l’auto-cura con il riposo, il relax e la meditazione per ridurre lo stress
  • quando possibile, lascia le situazioni in cui ci sono suoni trigger
  • cercare un medico o terapeuta di supporto
  • parla con calma e sinceramente con amici e persone care per spiegare la misofonia

Cercare di dire a una persona con misofonia di “ignorare” semplicemente i loro suoni scatenanti è simile a dire a una persona con depressione di “scappare da esso” ed è altrettanto improbabile che possa essere d’aiuto.

 

Sintomi

La caratteristica chiave della misofonia è una reazione estrema, come la rabbia o l’aggressività, alle persone che fanno determinati suoni.

La forza della reazione e il modo in cui un individuo con la condizione risponde ad esso, varia enormemente. Alcune persone possono provare fastidio e irritazione, mentre altre possono volare in una vera e propria rabbia.

Sia gli uomini che le donne possono sviluppare la misofonia a qualsiasi età, anche se la gente inizia a mostrare i sintomi durante la tarda infanzia o gli anni dell’adolescenza.

Per molte persone, i loro primi episodi di misofonia sono innescati da un suono specifico, ma suoni aggiuntivi possono portare la risposta nel tempo.

Le persone con misofonia si rendono conto che le loro reazioni ai suoni sono eccessive e l’intensità dei loro sentimenti può far pensare che stiano perdendo il controllo.

Gli studi hanno identificato le seguenti risposte come sintomatiche della misofonia:

  • irritazione che si trasforma in rabbia
  • disgusto che si trasforma in rabbia
  • diventando verbalmente aggressivo alla persona che fa il rumore
  • diventando fisicamente aggressivo con gli oggetti, a causa del rumore
  • fisicamente sferzando la persona che fa il rumore
  • prendendo l’azione evasiva attorno alle persone che fanno i suoni trigger

Alcune persone con questo tipo di sensibilità al suono possono iniziare a imitare i rumori che scatenano le loro reazioni rabbiose e aggressive.

Semplicemente pensando di incontrare suoni che innescano la loro misofonia può far sentire le persone con la condizione stressata e malata. In generale, possono avere più sintomi di ansia, depressione e nevrosi di altri.

Oltre alle risposte emotive, gli studi hanno rilevato che gli individui affetti da misofonia spesso manifestano una serie di reazioni fisiche, tra cui:

  • pressione su tutto il corpo, specialmente sul petto
  • costrizione muscolare
  • aumento della pressione sanguigna
  • battito cardiaco più rapido
  • aumento della temperatura corporea

Uno studio ha rilevato che il 52,4 percento dei suoi partecipanti con misofonia potrebbe anche essere diagnosticato con disturbo di personalità ossessivo-compulsivo (OCPD).

 

Quali sono i trigger più comuni?

misofoni3

I suoni di masticare e le persone che mangiano cibo sono i più comuni fattori scatenanti misofonici.

Alcuni suoni hanno più probabilità di altri di innescare una risposta misofonica. I ricercatori ad Amsterdam hanno identificato i seguenti come i trigger più comuni per la misofonia:

  • mangiare suoni, che colpisce l’81% di quelli studiati
  • rumori forti di respiro o naso, che incidono per il 64,3 percento
  • suoni di dita o mani, che influiscono sul 59,5 percento

Circa l’ 11,9% dei partecipanti ha avuto una risposta altrettanto arrabbiata e aggressiva alla vista di qualcuno che ha ripetuto certe azioni fisiche, come scuotere le ginocchia.

È interessante notare che gli umani producono la maggior parte dei suoni e dei mirini che innescano la misofonia. Un cane che beve giù una ciotola di cibo o qualcosa di simile non provoca di solito una reazione misofonica.

 

Collegamento all’autismo?

Poiché alcuni bambini con autismo possono avere un momento difficile con la stimolazione sensoriale e suoni particolarmente rumorosi, si è ipotizzato che la misofonia e l’autismo possano essere collegati.

A questo punto, è troppo presto per stabilire se esiste una connessione diretta, poiché gli scienziati non ne sanno abbastanza su ciò che induce le persone con entrambe le condizioni a reagire in modo così forte ai suoni.

 

Classificazione

La misofonia è stata inizialmente considerata un disturbo relativamente recente con il termine misofonia usato per la prima volta nel 2000 .

La misofonia è considerata una condizione cronica e una patologia primaria , il che significa che non si sviluppa in associazione con altre condizioni.

Tuttavia, la misofonia non è attualmente elencata nel DSM-5, la principale risorsa per classificare le malattie mentali negli Stati Uniti.

Alcuni ricercatori suggeriscono che la reazione misofonica è una risposta inconscia o autonoma del sistema nervoso. Questa conclusione è stata presa a causa delle reazioni fisiche delle persone con esperienza di sensibilità al suono e del fatto che le sostanze, come la caffeina o l’alcol, possono peggiorare la condizione o migliorarla.

Come funziona la chimica del cervello?

misofonia4

Gli studi hanno collegato la misofonia con l’acufene.

Ci sono somiglianze tra misofonia e acufene , la sensazione di suonare nelle orecchie.

Di conseguenza, alcuni ricercatori suggeriscono che la misofonia è legata all’iperconnettività tra i sistemi uditivo e limbico del cervello.

Questa iperconnettività significa che ci sono troppe connessioni tra i neuroni nel cervello che regolano l’udito e le emozioni.

Uno studio che utilizza l’imaging MRI per analizzare il cervello di individui con misofonia ha rilevato che i suoni trigger producono risposte “molto esagerate” nella corteccia insulare anteriore (AIC), una parte del cervello responsabile dell’elaborazione delle emozioni.

Lo studio ha rilevato una maggiore connettività tra l’AIC e la rete in modalità predefinita (DMN), che potrebbe sollecitare memorie e associazioni.

In specifiche parti del cervello, le cellule nervose delle persone con misofonia avevano una mielinizzazione superiore rispetto alla persona media, che poteva contribuire ai loro più alti livelli di connettività.

I ricercatori hanno suggerito che gli alti livelli di attività osservati nell’AIC, che è coinvolto nell’interocezione o nella percezione delle funzioni interne del corpo, hanno contribuito a distorcere le percezioni delle persone con misofonia.

 

Diagnosi

La principale risorsa per diagnosticare i disturbi della salute mentale negli Stati Uniti è il DSM-5, e non elenca la misofonia. Tecnicamente, questo significa che una persona non può essere diagnosticata con la condizione.

Tuttavia, l’International Misophonia Network ha sviluppato la rete dei fornitori di misofonia , elencando specialisti, tra cui audiologi, medici e psichiatri con conoscenza della misofonia e un interesse nell’aiutare le persone affette da questa condizione.

 

Come è gestito?

Gli individui con misofonia spesso cercano di evitare situazioni, come incontri sociali, dove è probabile che incontrino i loro inneschi.

Alcune persone indossano anche gli auricolari o cercano altri modi per soffocare i suoni offensivi. Alcuni imitano i loro suoni innescanti.

Può aiutare a trovare supporto per una condizione difficile. Misophonia International , un’organizzazione di difesa e di networking, cerca di fornire informazioni utili e colmare il divario tra la ricerca e le persone colpite dalla condizione.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...