13 rimedi per alleviare la costipazione in modo naturale

La stitichezza è un problema incredibilmente comune.

Si pensa che colpisca circa il 20% degli americani, risultando in 8 milioni di visite mediche all’anno.

Può essere causato da cibi che mangi o eviti, scelte di vita, farmaci o malattie.

Ma per molte persone, la causa della loro stitichezza cronica è spesso sconosciuta. Questo è indicato come costipazione idiopatica cronica.

La stitichezza è caratterizzata da meno di tre movimenti intestinali a settimana.

Tuttavia, può anche coinvolgere altri sintomi spiacevoli, come il disagio quando si va in bagno, il gonfiore addominale e il dolore dovuto alle feci che sono duri, secchi e difficili da superare.

Sfortunatamente, la stitichezza può avere un grave effetto negativo sulla qualità della vita, così come sul fisico e salute mentale.

Esistono molti modi naturali per alleviare la stitichezza. Puoi farlo nel comfort di casa tua e la maggior parte di loro è addirittura supportata dalla scienza.

Qui ci sono 13 rimedi domestici naturali per alleviare la stitichezza.

1. Bevi più acqua

Essere disidratati regolarmente può farti diventare stitico. Per evitare questo, è importante bere abbastanza acqua e rimanere idratati .

Quando sei stitico, potresti provare a trovare sollievo bevendo dell’acqua gassata (frizzante) per aiutarti a reidratare e far muovere di nuovo le cose.

Alcuni studi hanno rilevato che l’acqua gassata è più efficace dell’acqua del rubinetto per alleviare la stitichezza. Questo include persone con costipazione idiopatica cronica o sindrome dell’intestino irritabile (IBS) .

Tuttavia, non iniziare a bere più bevande gassate come la soda zuccherata, poiché sono una cattiva scelta per la tua salute e potrebbero peggiorare la stipsi .

Bottom line : la disidratazione può farti stitico, quindi assicurati di bere abbastanza acqua. L’acqua frizzante può essere ancora più efficace.

2. Mangiare più fibre, in particolare le fibre solubili non fermentabili

Alle persone che sono stitiche viene spesso detto di aumentare l’assunzione di fibre.

Questo perché aumentare l’apporto di fibre è pensato per aumentare la massa e la consistenza dei movimenti intestinali, rendendoli più facili da superare.

In effetti, una recente revisione ha rilevato che il 77% delle persone con costipazione cronica beneficiava dell’integrazione con fibre.

Tuttavia, alcuni studi hanno rilevato che l’aumento dell’introito delle fibre può effettivamente peggiorare il problema .

Altri studi hanno scoperto che mentre la fibra alimentare può aumentare la frequenza dei movimenti intestinali, non aiuta con altri sintomi di stitichezza. Questi includono consistenza delle feci, dolore, gonfiore e gas .

Questo perché il tipo di fibra alimentare che aggiungi alla tua dieta è importante.

Esistono molte fibre alimentari diverse, ma in generale si dividono in due categorie:

  • Fibre insolubili : si trovano nella crusca di frumento, nelle verdure e nei cereali integrali. Aggiungono alla rinfusa le feci e si pensa che li aiuti a passare più velocemente e facilmente attraverso il tuo sistema digestivo.
  • Fibre solubili : si trovano nella crusca d’avena, orzo, noci, semi, fagioli, lenticchie e piselli, così come alcuni frutti e verdure. Assorbono l’acqua e formano una pasta simile al gel, che ammorbidisce le feci e migliora la consistenza.

Gli studi che esaminano gli effetti delle fibre insolubili come trattamento per la stitichezza sono stati inconcludenti .

Questo perché la fibra insolubile può peggiorare il problema in alcune persone con un problema funzionale intestinale, come IBS o stipsi idiopatica cronica .

Alcune fibre solubili fermentescibili possono anche essere inefficaci nel trattamento della stitichezza, poiché vengono fermentate dai batteri nell’intestino e perdono la loro capacità di ritenzione idrica .

La scelta migliore per un supplemento di fibra quando costipato è una fibra solubile non fermentescibile, come lo psillio .

Per prevenire la stitichezza, dovresti mirare a consumare un mix di fibre solubili e insolubili. L’assunzione totale di fibre raccomandate al giorno è di 25 grammi per le donne e di 38 grammi per gli uomini .

Conclusione : prova a mangiare più fibre. Puoi anche integrare la tua dieta con una fibra solubile non fermentabile come il psillio.

3. Esercitare di più

Studi sull’effetto dell’esercizio sulla costipazione hanno mostrato risultati contrastanti.

Infatti, molti studi hanno dimostrato che l’esercizio non influisce sulla frequenza dei movimenti intestinali ( 32 ).

Tuttavia, un recente studio controllato randomizzato su persone stitiche con IBS ha trovato risultati interessanti. Ha trovato che l’esercizio riduce significativamente i sintomi ( 33 ).

Altri studi hanno anche trovato risultati simili per questo gruppo di persone .

Mentre molti studi hanno rilevato che l’esercizio non influisce sul numero di volte che le persone vanno in bagno, sembra ridurre alcuni sintomi di stitichezza.

Se sei stitico, prova a fare passeggiate regolari. Vale sicuramente la pena di provarlo.

Conclusione : l’esercizio fisico può ridurre i sintomi della stitichezza in alcune persone, sebbene le prove siano miste.

4. Bere caffè, specialmente caffè con caffeina

stipsi

Per alcune persone, il caffè può aumentare la voglia di andare in bagno. Questo perché il caffè stimola i muscoli del tuo sistema digestivo.

Infatti, uno studio ha scoperto che il caffè con caffeina può stimolare l’intestino nello stesso modo in cui un pasto può farlo. Questo effetto è del 60% più forte dell’acqua potabile e del 23% più forte di quello del caffè decaffeinato.

Il caffè può anche contenere piccole quantità di fibre solubili che aiutano a prevenire la stitichezza migliorando l’equilibrio dei batteri intestinali .

Bottom line : il caffè può aiutare ad alleviare la stitichezza stimolando i muscoli dell’intestino. Può anche contenere piccole quantità di fibra solubile.

5. Prendi la senna, un lassativo a base di erbe

La senna lassativa a base di erbe è comunemente usata per alleviare la stitichezza. È disponibile da banco e può essere assunto per via orale o rettale .

La senna contiene un numero di composti vegetali chiamati glicosidi, che stimolano i nervi dell’intestino e accelerano i movimenti intestinali.

Di solito è considerato sicuro per gli adulti usare Senna per brevi periodi di tempo, ma dovresti consultare il medico se i sintomi non scompaiono dopo pochi giorni.

Senna di solito non è raccomandato per le persone che sono incinte, che allattano o che hanno determinate condizioni di salute, come la malattia infiammatoria intestinale.

Bottom line : il lenitivo a base di erbe Senna è un rimedio comune per la costipazione che è disponibile over-the-counter. Può stimolare i nervi dell’intestino per accelerare i movimenti intestinali.

6. Mangiare cibi probiotici o assumere integratori probiotici

I probiotici possono aiutare a prevenire la costipazione cronica.

Le persone che hanno la stitichezza cronica hanno dimostrato di avere uno squilibrio di batteri nel loro intestino.

Si pensa che i cibi probiotici possano aiutare a migliorare questo equilibrio e prevenire la stitichezza .

Potrebbero anche aiutare a trattare la stitichezza producendo acido lattico e acidi grassi a catena corta. Questi possono migliorare i movimenti intestinali, rendendo più facile il passaggio di uno sgabello .

Una recente revisione ha rilevato che i probiotici sembrano trattare la stitichezza funzionale aumentando la frequenza dei movimenti intestinali e migliorando la consistenza delle feci .

Per includere i probiotici nella dieta, prova a mangiare cibi contenenti probiotici. Gli esempi includono yogurt, crauti e kimchi, che contengono batteri vivi e amichevoli.

In alternativa, puoi provare un integratore probiotico. Di solito si consiglia di prenderlo ogni giorno per almeno 4 settimane per vedere se ha effetti benefici .

Conclusione : i probiotici possono aiutare a trattare la stitichezza cronica. Puoi provare a mangiare cibi probiotici o assumere un integratore. I supplementi dovrebbero essere presi ogni giorno per almeno 4 settimane per vedere se funzionano.

7. Lassativi da banco o da prescrizione

Puoi parlare al tuo medico o al farmacista della scelta di un lassativo efficace .

Possono consigliare uno dei seguenti tipi:

    • Agente di carica : si tratta di lassativi a base di fibre utilizzati per aumentare il contenuto di acqua delle feci.
    • Ammorbidente delle feci : gli ammorbidenti delle feci contengono oli per ammorbidire le feci e facilitare il loro passaggio attraverso l’intestino.
    • Lassativo stimolante : stimola i nervi dell’intestino per aumentare i movimenti intestinali.
    • Lassativo osmotico : i lassativi osmotici ammorbidiscono le feci estraendo l’acqua dai tessuti circostanti nel sistema digestivo.

Tuttavia, la maggior parte di questi lassativi non dovrebbe essere assunta regolarmente senza prima parlare con il medico.

Conclusione : prova a parlare con il tuo medico o farmacista di un lassativo efficace. Esistono molti tipi di lassativi che possono funzionare.

8. Provare una dieta low-FODMAP

stipsi2

La stitichezza può essere un sintomo della sindrome dell’intestino irritabile (IBS).

La dieta low-FODMAP è una dieta di eliminazione che viene spesso utilizzata per il trattamento dell’IBS. Potrebbe essere efficace nel trattare la tua stitichezza se IBS è la causa .

FODMAP è sinonimo di oligo-saccaridi fermentabili, disaccaridi, monosaccaridi e polioli. La dieta comporta la limitazione degli alimenti ad alto FODMAP per un periodo di tempo prima di reintrodurli per determinare quelli che si possono tollerare ( 55 ).

Tuttavia, se si dispone di IBS predominante sulla stitichezza, la dieta a basso FODMAP da sola spesso non è sufficiente.

Probabilmente dovrai prestare attenzione ad altri aspetti della tua dieta, come ottenere abbastanza acqua e fibra, per provare sollievo dai tuoi sintomi ( 56 , 57 ).

Conclusione : se si dispone di IBS, seguire una dieta a basso FODMAP può aiutare la stipsi. Tuttavia, questo da solo potrebbe non essere sufficiente per fornire sollievo.

9. Mangia i noodles shirataki o un integratore di glucomannano

Il glucomannano è un tipo di fibra solubile. È stato dimostrato che tratta efficacemente la stitichezza .

Uno studio condotto su bambini ha rilevato che il 45% di coloro che assumevano glucomannano ha manifestato sollievo dalla costipazione grave, rispetto a solo il 13% nel gruppo di controllo .

Tuttavia, un altro studio controllato non ha rilevato effetti significativi .

Oltre a migliorare i movimenti intestinali, il glucomannano ha dimostrato di funzionare come un prebiotico e migliorare l’equilibrio dei batteri buoni nell’intestino.

Se sei stitico, prova a includere più glucomannano nella tua dieta. È possibile ottenere questo prendendo un integratore di glucomannano o mangiando spaghetti shirataki, che sono fatti con glucomannano.

Bottom line : Glucomannan può trattare efficacemente la stitichezza in alcune persone. Puoi ottenerlo integrando con glucomannano o mangiando spaghetti shirataki.

10. Mangiare cibi prebiotici

La fibra alimentare aumenta la consistenza e la massa delle feci, entrambe le quali possono migliorare la frequenza del movimento intestinale.

Un altro modo in cui alcune fibre possono aiutare a trattare la stitichezza cronica è attraverso i loro effetti sulla salute dell’apparato digerente.

Le fibre prebiotiche migliorano la salute dell’apparato digerendo i batteri amici nell’intestino. Questo può migliorare l’equilibrio dei batteri intestinali .

Infatti, i prebiotici come i galattoligosaccaridi hanno dimostrato di aumentare la frequenza dei movimenti intestinali e di rendere le feci più morbide .

Gli alimenti ad alto contenuto di fibre prebiotiche includono aglio, cipolle e banane .

Conclusione : gli alimenti che contengono fibre prebiotiche possono migliorare la salute dell’apparato digerente e l’equilibrio dei batteri amici nell’intestino. Questo spesso può aiutare ad alleviare la stitichezza.

11. Prova il citrato di magnesio

L’assunzione di citrato di magnesio è un rimedio domestico popolare contro la stitichezza. È un tipo di lassativo osmotico che può essere acquistato da banco .

L’assunzione di quantità moderate di integratori di magnesio può aiutare ad alleviare la stitichezza. A volte vengono usate dosi più elevate per preparare e pulire l’intestino prima dell’intervento chirurgico o di altre procedure mediche .

Conclusione : assumere un supplemento di citrato di magnesio può aiutare contro la stitichezza. È disponibile da banco.

12. Mangia le prugne

Prugne per costipazione.

Le prugne e il succo di prugna vengono spesso considerati il ​​rimedio naturale contro la stitichezza – e per una buona ragione.

Oltre alle fibre, le prugne contengono il sorbitolo lassativo naturale. Questo è un alcol zuccherino che ha un effetto lassativo.

Gli studi hanno dimostrato che le prugne possono essere più efficaci delle fibre. Se sei stitico, le prugne potrebbero essere la soluzione naturale più semplice disponibile.

Si ritiene che la dose efficace sia di circa 50 grammi (circa 7 prugne di media grandezza) due volte al giorno.

Tuttavia, potresti voler evitare le prugne se hai l’IBS, dato che gli alcoli di zucchero sono noti come FODMAP.

Bottom line : le prugne contengono il sorbitolo alcol-zucchero, che ha un effetto lassativo. Le prugne possono essere un rimedio molto efficace per la stitichezza.

13. Prova a evitare il latte

In alcune circostanze, un’intolleranza al latte può causare stitichezza a causa del suo effetto sui movimenti intestinali .

In alcuni casi, i bambini intolleranti alle proteine ​​del latte vaccino e gli adulti con intolleranza al lattosio possono provare stitichezza .

Se pensi di essere intollerante ai latticini, puoi provare a rimuoverlo temporaneamente dalla tua dieta per vedere se migliora i sintomi.

Assicurati di sostituire il caseificio nella tua dieta con altri cibi ricchi di calcio.

Linea di fondo : essere intolleranti al latticini o al lattosio può causare stitichezza in alcune persone. Se sospetti che il caseificio sia un problema, prova a rimuoverlo per un breve periodo di tempo per vedere se questo fa la differenza.

Qualunque altra cosa?

La stitichezza è un problema scomodo con una serie di cause sottostanti.

Se questo è un problema per te, allora dovresti assolutamente parlare con il tuo medico per identificare la causa potenziale e trovare un protocollo di trattamento efficace.

Detto questo, molti dei rimedi domestici naturali in questo articolo possono anche fornire un sollievo significativo.

Cosa c’è da sapere sulla costipazione?

Farmajet news
La stitichezza è una condizione del sistema digestivo in cui un individuo ha feci difficili che sono difficili da espellere. Nella maggior parte dei casi, ciò si verifica perché il colon ha assorbito troppa acqua dal cibo che si trova nel colon.

Più lentamente il cibo si muove attraverso il tratto digestivo, più l’acqua sarà assorbita dal colon. Di conseguenza, le feci diventano secche e dure.

Quando ciò accade, lo svuotamento delle viscere può diventare molto doloroso.

Questo articolo coprirà le principali cause di stitichezza e come può essere trattato e prevenuto.

Fatti veloci sulla costipazioneEcco alcuni punti chiave sulla costipazione. Maggiori dettagli e informazioni di supporto sono nell’articolo principale.

  • La stitichezza si verifica generalmente perché troppa acqua viene assorbita dal cibo
  • Le cause della stitichezza includono l’inattività fisica, alcuni farmaci e l’invecchiamento
  • Alcuni casi di stitichezza possono essere alleviati dai cambiamenti dello stile di vita
  • I lassativi dovrebbero essere usati solo come ultima risorsa

Sintomi

Una dieta che contiene una buona quantità di fibre aiuta a prevenire la stitichezza.

I principali sintomi della stitichezza sono l’aumento della difficoltà e la tensione durante il passaggio delle feci.

Passare meno feci del solito può essere un segno di stitichezza.

Altri sintomi includono :

  • mal di stomaco
  • crampi allo stomaco
  • sensazione di gonfiore e nausea
  • perdere appetito

Le cause

La stitichezza si verifica quando il colon assorbe troppa acqua. Ciò può verificarsi se i muscoli del colon si contraggono lentamente o male, causando lo spostamento delle feci troppo lentamente e la perdita di più acqua.

Queste sono le cause più comuni di stitichezza:

1) Mancanza di fibre nella dieta

Le persone la cui dieta include una buona quantità di fibre sono significativamente meno probabilità di soffrire di stitichezza.

È importante consumare cibi ricchi di fibre come frutta, verdura e cereali integrali.

La fibra promuove i movimenti intestinali e previene la stitichezza.

Gli alimenti a basso contenuto di fibre includono cibi ricchi di grassi, come formaggio, carne e uova.

2) Inattività fisica

La stitichezza può verificarsi se qualcuno diventa troppo inattivo fisicamente. Questo è particolarmente vero negli adulti più anziani.

Per le persone che sono state costrette a letto per un lungo periodo, forse per diversi giorni o settimane, il loro rischio di avere costipazione è aumentato significativamente. Gli esperti non sono sicuri del perché. Alcuni credono che l’attività fisica mantenga alto il metabolismo, rendendo i processi nel corpo più rapidi.

Gli adulti più anziani tendono ad avere una vita più sedentaria rispetto ai più giovani e sono quindi a più alto rischio di stitichezza. Le persone fisicamente attive hanno meno probabilità di diventare stitiche rispetto alle persone inattive.

3) Farmaci

I farmaci più comuni per causare stitichezza sono:

  • farmaci antidolorifici narcotici (oppioidi) tra cui la codeina (Tylenol), l’ossicodone (Percocet) e l’idromorfone (Dilaudid)
  • antidepressivi inclusi amitriptilina (Elavil) e imipramina (Tofranil)
  • anticonvulsivanti compresi fenitoina (Dilantin) e carbamazepina (Tegretol) integratori di ferro
  • farmaci che bloccano i canali del calcio tra cui diltiazem (Cardizem) e nifedipina (Procardia)
  • antiacidi contenenti alluminio inclusi Amphojel e Basaljel
  • diuretici inclusi clorotiazide (diurile)

4) Latte

Alcune persone diventano stitiche quando consumano latte e latticini.

5) Sindrome dell’intestino irritabile

Le persone che soffrono di sindrome dell’intestino irritabile (IBS) ottengono costipazione molto più frequentemente, rispetto al resto della popolazione.

6) Gravidanza

La gravidanza provoca cambiamenti ormonali che possono rendere una donna più suscettibile alla stitichezza. Inoltre, l’utero può comprimere l’intestino, rallentando il passaggio del cibo.

7) Invecchiamento

Come una persona invecchia, il metabolismo rallenta, con conseguente minore attività intestinale. I muscoli del tubo digerente non funzionano come prima.

8) Cambiamenti nella routine

Quando una persona viaggia, la loro normale routine cambia. Questo può influenzare il sistema digestivo, che a volte si traduce in costipazione. I pasti vengono consumati in momenti diversi, oppure una persona potrebbe andare a letto, alzarsi e andare in bagno in momenti diversi. Tutti questi cambiamenti possono aumentare il rischio di stitichezza.

9) Uso eccessivo di lassativi

Alcune persone credono che una persona dovrebbe andare in bagno almeno una volta al giorno – questo non è vero. Tuttavia, per assicurarsi che ciò accada, alcune persone si auto-meditano con i lassativi.

I lassativi sono efficaci nell’aiutare i movimenti intestinali. Tuttavia, usarli regolarmente consente al corpo di abituarsi alla loro azione e gradualmente la dose deve aumentare per ottenere lo stesso effetto.

I lassativi possono essere assuefazione. Quando una persona diventa dipendente da loro, c’è un rischio significativo di stitichezza quando vengono fermati.

10) Non andare in bagno quando necessario

Se gli individui ignorano l’impulso di avere un movimento intestinale, l’impulso può gradualmente andare via finché l’individuo non sente più il bisogno di andare. Più a lungo viene ritardato, più secco e più duro diventerà lo sgabello.

11) Non bere abbastanza acqua

Se la stitichezza è già presente, bere più liquidi potrebbe non alleviarlo. Tuttavia, bere regolarmente molta acqua riduce il rischio di stitichezza.

Molte bibite e bevande contengono caffeina che può causare disidratazione e peggiorare la costipazione. L’alcol disidrata anche il corpo e dovrebbe essere evitato da persone che sono stitiche o molto sensibili alla stitichezza.

12) Problemi con il colon o il retto

I tumori possono comprimere o limitare i passaggi e causare stitichezza. Inoltre, tessuto cicatriziale, diverticolosi e restringimento anormale del colon o del retto, noto come stenosi colorettale.

Le persone con malattia di Hirschsprung sono sensibili alla stitichezza (un difetto alla nascita in cui alcune cellule nervose sono assenti nell’intestino crasso).

13) Alcune malattie e condizioni

Le malattie che tendono a rallentare il movimento delle feci attraverso il colon, il retto o l’ano possono causare stitichezza.

Questi includono i seguenti:

  • Disturbi neurologici: sclerosi multipla (SM), morbo di Parkinson , ictus , lesioni del midollo spinale e pseudo-ostruzione cronica idiopatica intestinale possono causare stitichezza.
  • Condizioni endocrine e metaboliche: Uremia, diabete , ipercalcemia, scarso controllo glicemico e ipotiroidismo .
  • Malattie sistemiche: si tratta di malattie che colpiscono un certo numero di organi e tessuti o che colpiscono il corpo nel suo insieme, tra cui il lupus , lo scleroderma , l’amiloidosi.
  • Cancro: la stitichezza si verifica nelle persone con cancro , principalmente a causa di farmaci per il dolore e la chemioterapia . Inoltre, se un tumore blocca o comprime il sistema digestivo.

Trattamento

Nella maggior parte dei casi, la stitichezza si risolve senza alcun trattamento o rischio per la salute.

Il trattamento della stitichezza ricorrente può includere cambiamenti nello stile di vita, come fare più esercizio fisico, mangiare più fibre e bere più acqua.

Solitamente, i lassativi trattano con successo la maggior parte dei casi di stitichezza, ma dovrebbero essere usati con cautela e solo quando necessario. Nei casi più difficili, la persona potrebbe aver bisogno di una prescrizione di farmaci.

È importante capire la causa della stitichezza – potrebbe esserci una malattia o condizione sottostante. Alcune persone con stitichezza ricorrente usano un diario giornaliero dove registrano i loro movimenti intestinali, le caratteristiche delle feci e altri fattori che possono aiutare sia il medico che il paziente a escogitare il trattamento migliore.

Alcuni gastroenterologi commentano che ci sono persone che non assegnano abbastanza tempo per la loro defecazione. Metti da parte abbastanza tempo per permettere al tuo bagno di visitare senza problemi e senza interruzioni, e non ignorare la voglia di avere un movimento intestinale.

Lassativi OTC

Usa questi lassativi solo come ultima risorsa:

  • Stimolanti: questi fanno contrarre ritmicamente i muscoli degli intestini. Questi includono Correctol, Dulcolax e Senokot.
  • Lubrificanti: aiutano le feci a spostarsi più facilmente sul colon. Questi includono olio minerale e flotta.
  • Ammorbidenti delle feci : inumidiscono le feci. Gli ammorbidenti delle feci includono Colace e Surfak.
  • Supplementi di fibre: questi sono forse i lassativi più sicuri. Sono anche chiamati lassativi alla rinfusa. Includono FiberCon, Metamucil, Konsyl, Serutan e Citrucel e devono essere presi con molta acqua.
  • Osmotics: facilitano il movimento dei liquidi attraverso il colon. Questi includono Cephulac, Sorbitol e Miralax.
  • Lassativi salini: questi assorbono l’acqua nel colon e includono il latte di magnesia.
  • Attivatori del canale del cloruro: richiedono una prescrizione e includono il lubiprostone (Amitiza).
  • Agonisti 5-HT-4: aumentano la secrezione di liquido nell’intestino e accelerano la velocità con cui il cibo passa attraverso il colon. Includono Prucalopride.

Se la stitichezza non risponde a nessun trattamento, come ultima possibilità, può essere intrapresa un’operazione per rimuovere una parte del colon. Nella procedura, viene rimosso il segmento dello sfintere anale o del retto che causa la costipazione.

Rimedi naturali

Ci sono alcuni modi per alleviare i sintomi della stitichezza senza l’uso di farmaci.

Questi includono:

  • Aumentare l’apporto di fibre: le persone con stitichezza dovrebbero mangiare ogni giorno tra i 18 ei 30 grammi (g) di fibre. Frutta e verdura fresca e cereali fortificati hanno un alto contenuto di fibre.
  • Acqua potabile: il consumo di molta acqua può aiutare a reidratare il corpo.
  • Agenti ammassanti: aggiungere questi alla vostra dieta può aiutare ad ammorbidire le feci e renderle più facili da superare. Esempi di agenti rigonfianti comprendono la crusca di frumento.
  • Esercizio fisico regolare: questo può aiutare a rendere più regolari i processi corporei, incluso il passaggio delle feci.
  • Routine: avere un luogo e un momento della giornata in cui è possibile mettere da parte il tempo per visitare il bagno senza forzare uno sgabello.
  • Evitare di tenere gli sgabelli: rispondere agli stimoli naturali del corpo di far passare le feci quando si verificano è fondamentale per ridurre l’impatto della stitichezza.
  • Elevare i piedi: posizionare i piedi sulla piattaforma corta, ad esempio un gradino, e assicurarsi che le ginocchia siano sopra l’anca durante il passaggio delle feci. Questo può ridurre la stitichezza.
  • Rimedi omeopatici: mentre la loro efficacia è contestata dalle prove , i trattamenti per la stitichezza offerti dai medici omeopati comprendono una serie di erbe. Questi includono calcarea carbonica, nux vomica, silice, bryonia e lycopodium.

Parla con il tuo medico della migliore linea d’azione se i sintomi non rispondono ai rimedi naturali o domestici.

complicazioni

La stitichezza da sola può essere scomoda ma non pericolosa per la vita. Tuttavia, la stitichezza grave può svilupparsi in condizioni più gravi, tra cui:

  • emorragia rettale dopo sforzo continuo per passare le feci
  • ragade anale, o una piccola lacrima intorno all’ano
  • emorroidi o vasi sanguigni gonfiati e infiammati delle vene nel retto
  • impattazione fecale, in cui le feci secche si raccolgono nell’ano e nel retto, portando a un’ostruzione nel percorso che le feci avrebbero impiegato per lasciare il corpo

Trattare con costipazione prima che diventi una di queste condizioni può prevenire ulteriori disagi.

FARMAJET COSIGLIA LASSALAX 

Cosa c’è da sapere sulla Stitichezza o Stipsi? Farmajet news

Cosa c’è da sapere sulla Stitichezza o Stipsi?

  1. Sintomi
  2. Le cause
  3. Trattamento
  4. Rimedi naturali
  5. complicazioni
La stitichezza è una condizione del sistema digestivo in cui un individuo ha feci  che sono difficili da espellere. Nella maggior parte dei casi, ciò si verifica perché il colon ha assorbito troppa acqua dal cibo che si trova nel colon.

Più lentamente il cibo si muove attraverso il tratto digestivo, più l’acqua sarà assorbita dal colon. Di conseguenza, le feci diventano secche e dure.

Quando ciò accade, lo svuotamento delle viscere può diventare molto doloroso.

Questo articolo coprirà le principali cause di stitichezza e come può essere trattato e prevenuto.

Fatti veloci sulla costipazioneEcco alcuni punti chiave sulla costipazione. Maggiori dettagli e informazioni di supporto sono nell’articolo principale.

  • La stitichezza si verifica generalmente perché troppa acqua viene assorbita dal cibo
  • Le cause della stitichezza includono l’inattività fisica, alcuni farmaci e l’invecchiamento
  • Alcuni casi di stitichezza possono essere alleviati dai cambiamenti dello stile di vita
  • I lassativi dovrebbero essere usati solo come ultima risorsa

 

Sintomi

Stitichezza-586x390

Una dieta che contiene una buona quantità di fibre aiuta a prevenire la stitichezza.

I principali sintomi della stitichezza sono l’aumento della difficoltà e la tensione durante il passaggio delle feci.

Passare meno feci del solito può essere un segno di stitichezza.

Altri sintomi includono :

  • mal di stomaco
  • crampi allo stomaco
  • sensazione di gonfiore e nausea
  • perdere appetito

 

Le cause

La stitichezza si verifica quando il colon assorbe troppa acqua. Ciò può verificarsi se i muscoli del colon si contraggono lentamente o male, causando lo spostamento delle feci troppo lentamente e la perdita di più acqua.

Queste sono le cause più comuni di stitichezza:

1) Mancanza di fibre nella dieta

Le persone la cui dieta include una buona quantità di fibre sono significativamente meno probabilità di soffrire di stitichezza.

È importante consumare cibi ricchi di fibre come frutta, verdura e cereali integrali.

La fibra promuove i movimenti intestinali e previene la stitichezza.

Gli alimenti a basso contenuto di fibre includono cibi ricchi di grassi, come formaggio, carne e uova.

2) Inattività fisica

La stitichezza può verificarsi se qualcuno diventa troppo inattivo fisicamente. Questo è particolarmente vero negli adulti più anziani.

Per le persone che sono state costrette a letto per un lungo periodo, forse per diversi giorni o settimane, il loro rischio di avere costipazione è aumentato significativamente. Gli esperti non sono sicuri del perché. Alcuni credono che l’attività fisica mantenga alto il metabolismo, rendendo i processi nel corpo più rapidi.

Gli adulti più anziani tendono ad avere una vita più sedentaria rispetto ai più giovani e sono quindi a più alto rischio di stitichezza. Le persone fisicamente attive hanno meno probabilità di diventare stitiche rispetto alle persone inattive.

3) Farmaci

I farmaci più comuni per causare stitichezza sono:

  • farmaci antidolorifici narcotici (oppioidi) tra cui la codeina (Tylenol), l’ossicodone (Percocet) e l’idromorfone (Dilaudid)
  • antidepressivi inclusi amitriptilina (Elavil) e imipramina (Tofranil)
  • anticonvulsivanti compresi fenitoina (Dilantin) e carbamazepina (Tegretol) integratori di ferro
  • farmaci che bloccano i canali del calcio tra cui diltiazem (Cardizem) e nifedipina (Procardia)
  • antiacidi contenenti alluminio inclusi Amphojel e Basaljel
  • diuretici inclusi clorotiazide (diurile)

4) Latte

Alcune persone diventano stitiche quando consumano latte e latticini.

5) Sindrome dell’intestino irritabile

Le persone che soffrono di sindrome dell’intestino irritabile (IBS) ottengono costipazione molto più frequentemente, rispetto al resto della popolazione.

6) Gravidanza

La gravidanza provoca cambiamenti ormonali che possono rendere una donna più suscettibile alla stitichezza. Inoltre, l’utero può comprimere l’intestino, rallentando il passaggio del cibo.

7) Invecchiamento

Come una persona invecchia, il metabolismo rallenta, con conseguente minore attività intestinale. I muscoli del tubo digerente non funzionano come prima.

8) Cambiamenti nella routine

Quando una persona viaggia, la loro normale routine cambia. Questo può influenzare il sistema digestivo, che a volte si traduce in costipazione. I pasti vengono consumati in momenti diversi, oppure una persona potrebbe andare a letto, alzarsi e andare in bagno in momenti diversi. Tutti questi cambiamenti possono aumentare il rischio di stitichezza.

9) Uso eccessivo di lassativi

Alcune persone credono che una persona dovrebbe andare in bagno almeno una volta al giorno – questo non è vero. Tuttavia, per assicurarsi che ciò accada, alcune persone si auto-meditano con i lassativi.

I lassativi sono efficaci nell’aiutare i movimenti intestinali. Tuttavia, usarli regolarmente consente al corpo di abituarsi alla loro azione e gradualmente la dose deve aumentare per ottenere lo stesso effetto.

I lassativi possono essere assuefazione. Quando una persona diventa dipendente da loro, c’è un rischio significativo di stitichezza quando vengono fermati.

10) Non andare in bagno quando necessario

Se gli individui ignorano l’impulso di avere un movimento intestinale, l’impulso può gradualmente andare via finché l’individuo non sente più il bisogno di andare. Più a lungo viene ritardato, più secco e più duro diventerà lo sgabello.

11) Non bere abbastanza acqua

Se la stitichezza è già presente, bere più liquidi potrebbe non alleviarlo. Tuttavia, bere regolarmente molta acqua riduce il rischio di stitichezza.

Molte bibite e bevande contengono caffeina che può causare disidratazione e peggiorare la costipazione. L’alcol disidrata anche il corpo e dovrebbe essere evitato da persone che sono stitiche o molto sensibili alla stitichezza.

12) Problemi con il colon o il retto

I tumori possono comprimere o limitare i passaggi e causare stitichezza. Inoltre, tessuto cicatriziale, diverticolosi e restringimento anormale del colon o del retto, noto come stenosi colorettale.

Le persone con malattia di Hirschsprung sono sensibili alla stitichezza (un difetto alla nascita in cui alcune cellule nervose sono assenti nell’intestino crasso).

13) Alcune malattie e condizioni

Le malattie che tendono a rallentare il movimento delle feci attraverso il colon, il retto o l’ano possono causare stitichezza.

Questi includono i seguenti:

  • Disturbi neurologici: sclerosi multipla (SM), morbo di Parkinson , ictus , lesioni del midollo spinale e pseudo-ostruzione cronica idiopatica intestinale possono causare stitichezza.
  • Condizioni endocrine e metaboliche: Uremia, diabete , ipercalcemia, scarso controllo glicemico e ipotiroidismo .
  • Malattie sistemiche: si tratta di malattie che colpiscono un certo numero di organi e tessuti o che colpiscono il corpo nel suo complesso, tra cui il lupus , lo scleroderma , l’amiloidosi.
  • Cancro: la stitichezza si verifica nelle persone con cancro , principalmente a causa di farmaci per il dolore e la chemioterapia . Inoltre, se un tumore blocca o comprime il sistema digestivo.

 

stitichezza

Trattamento

Nella maggior parte dei casi, la stitichezza si risolve senza alcun trattamento o rischio per la salute.

Il trattamento della stitichezza ricorrente può includere cambiamenti nello stile di vita, come fare più esercizio fisico, mangiare più fibre e bere più acqua.

Solitamente, i lassativi trattano con successo la maggior parte dei casi di stitichezza, ma devono essere usati con cautela e solo quando necessario. Nei casi più difficili, la persona potrebbe aver bisogno di una prescrizione di farmaci.

È importante capire la causa della stitichezza – potrebbe esserci una malattia o condizione sottostante. Alcune persone con stitichezza ricorrente usano un diario giornaliero dove registrano i loro movimenti intestinali, le caratteristiche delle feci e altri fattori che possono aiutare sia il medico che il paziente a escogitare il trattamento migliore.

Alcuni gastroenterologi commentano che ci sono persone che non assegnano abbastanza tempo per la loro defecazione. Metti da parte abbastanza tempo per permettere al tuo bagno di visitare senza problemi e senza interruzioni, e non ignorare la voglia di avere un movimento intestinale.

Lassativi OTC

Usa questi lassativi solo come ultima risorsa:

  • Stimolanti: questi fanno contrarre ritmicamente i muscoli degli intestini. Questi includono Correctol, Dulcolax e Senokot.
  • Lubrificanti: aiutano le feci a spostarsi più facilmente sul colon. Questi includono olio minerale e flotta.
  • Ammorbidenti delle feci : inumidiscono le feci. Gli ammorbidenti delle feci includono Colace e Surfak.
  • Supplementi di fibre: questi sono forse i lassativi più sicuri. Sono anche chiamati lassativi alla rinfusa. Includono FiberCon, Metamucil, Konsyl, Serutan e Citrucel e devono essere presi con molta acqua.
  • Osmotics: facilitano il movimento dei liquidi attraverso il colon. Questi includono Cephulac, Sorbitol e Miralax.
  • Lassativi salini: questi assorbono l’acqua nel colon e includono il latte di magnesia.
  • Attivatori del canale del cloruro: richiedono una prescrizione e includono il lubiprostone (Amitiza).
  • Agonisti 5-HT-4: aumentano la secrezione di liquido nell’intestino e accelerano la velocità con cui il cibo passa attraverso il colon. Includono Prucalopride.
  • carlo erba glicerolo supposte e microclismi

Se la stitichezza non risponde a nessun trattamento, come ultima possibilità, può essere intrapresa un’operazione per rimuovere una parte del colon. Nella procedura, viene rimosso il segmento dello sfintere anale o del retto che causa la costipazione.

 

Rimedi naturali

Ci sono alcuni modi per alleviare i sintomi della stitichezza senza l’uso di farmaci.

Questi includono:

  • Aumentare l’apporto di fibre: le persone con stitichezza dovrebbero mangiare ogni giorno tra i 18 ei 30 grammi (g) di fibre. Frutta e verdura fresca e cereali fortificati hanno un alto contenuto di fibre.
  • Acqua potabile: il consumo di molta acqua può aiutare a reidratare il corpo.
  • Agenti ammassanti: aggiungere questi alla vostra dieta può aiutare ad ammorbidire le feci e renderle più facili da superare. Esempi di agenti rigonfianti comprendono la crusca di frumento.
  • Esercizio fisico regolare: questo può aiutare a rendere più regolari i processi corporei, incluso il passaggio delle feci.
  • Routine: avere un luogo e un momento della giornata in cui è possibile mettere da parte il tempo per visitare il bagno senza forzare uno sgabello.
  • Evitare di tenere gli sgabelli: rispondere agli stimoli naturali del corpo di far passare le feci quando si verificano è fondamentale per ridurre l’impatto della stitichezza.
  • Elevare i piedi: posizionare i piedi sulla piattaforma corta, ad esempio un gradino, e assicurarsi che le ginocchia siano sopra l’anca durante il passaggio delle feci. Questo può ridurre la stitichezza.
  • Rimedi omeopatici: mentre la loro efficacia è contestata dalle prove , i trattamenti per la stitichezza offerti dai medici omeopati comprendono una serie di erbe. Questi includono calcarea carbonica, nux vomica, silice, bryonia e lycopodium.
  • LASSALAX   lassativo naturale

LASSALAX-BIO-LASSATIVO-100-COMPRESSE

Parla con il tuo medico della migliore linea d’azione se i sintomi non rispondono ai rimedi naturali o domestici.

 

complicazioni

La stitichezza da sola può essere scomoda ma non pericolosa per la vita. Tuttavia, la stitichezza grave può svilupparsi in condizioni più gravi, tra cui:

  • emorragia rettale dopo sforzo continuo per passare le feci
  • ragade anale, o una piccola lacrima intorno all’ano
  • emorroidi o vasi sanguigni gonfiati e infiammati delle vene nel retto
  • impattazione fecale, in cui le feci secche si raccolgono nell’ano e nel retto, portando a un’ostruzione nel percorso che le feci avrebbero impiegato per lasciare il corpo

Trattare con costipazione prima che diventi una di queste condizioni può prevenire ulteriori disagi.