Alimenti da mangiare per migliorare il sesso. Farmajet news

Gli umani hanno cercato modi per migliorare la loro esperienza sessuale per migliaia di anni, tra cui cercare di scoprire i migliori cibi per il sesso.

Gli scienziati hanno collegato una varietà di cibi con un sesso migliore. In questo articolo, scopri quali cibi mangiare per aumentare la libido, migliorare la resistenza e migliorare la tua vita sessuale.

 

Alimenti per la circolazione e la resistenza

sesso umano.jpg

Seguire una dieta sana per il cuore può migliorare la salute sessuale.

Mantenere il buon funzionamento del sistema circolatorio è essenziale per la salute sessuale. Una migliore circolazione può portare a una migliore risposta sessuale negli uomini e nelle donne. Questo è particolarmente vero per la risposta erettile. La salute cardiaca è anche vitale per la resistenza.

In altre parole, se è buono per il cuore, è buono per la vita sessuale di una persona.

L’ American Heart Association raccomanda una dieta che include:

  • una vasta gamma di frutta e verdura
  • cereali integrali e un sacco di fibre
  • oli salutari, come olio d’oliva e olio di girasole
  • frutti di mare, noci e legumi

La ricerca suggerisce che seguire questa dieta sana per il cuore può migliorare alcuni aspetti della salute sessuale.

I ricercatori che studiano la dieta mediterranea , che segue linee simili a quelle dell’American Heart Association, hanno scoperto che le persone con sindrome metabolica che seguivano la dieta avevano meno problemi con la disfunzione erettile , altrimenti nota come ED.

Inoltre, molti degli alimenti presenti in una dieta sana per il cuore, come avocado, asparagi, noci, frutti di mare e frutta, hanno associazioni con il sesso migliore sia nella medicina tradizionale che nella ricerca scientifica.

Ad esempio, in Nahuatl – la lingua usata un tempo dagli Aztechi – il termine per avocado era lo stesso del termine per testicoli .

Inoltre, i ricercatori hanno scoperto che le persone che mangiavano avocado avevano un rischio ridotto di sindrome metabolica, che è un fattore di rischio per la disfunzione erettile.

Gli uomini con sindrome metabolica hanno quasi il doppio delle probabilità che gli uomini senza esperienza di ED, quindi aggiungere grassi salutari, come quelli in avocado, a una dieta varia può aiutare.

Alimenti per aumentare la libido

Gli alimenti che possono aiutare le persone a migliorare la loro libido sono comunemente chiamati afrodisiaci, dopo Afrodite, l’antica dea greca dell’amore.

Le ostriche sono tra i più famosi afrodisiaci della storia. I loro effetti possono essere dovuti al loro contenuto di zinco.

Lo zinco è un minerale che il corpo ha bisogno ogni giorno per molte funzioni vitali, come il metabolismo cellulare, la resistenza e i livelli di regolazione del testosterone . Il testosterone è l’ormone sessuale maschile più importante.

Uno studio più vecchio ha scoperto che lo zinco potrebbe essere utile per il trattamento di ED in persone con malattia renale cronica .

Le ostriche hanno più zinco di ogni altro cibo per porzione. Alcuni esempi di altri alimenti ad alto contenuto di zinco sono:

  • Granchio
  • aragosta
  • carne rossa
  • cereali per la colazione fortificati
  • pinoli

Tuttavia, il desiderio sessuale è complesso e ha a che fare con molti più fattori rispetto alla sola nutrizione , comprese le relazioni di un individuo, i livelli di stress e le preferenze personali.

È naturale per le persone sperimentare alti e bassi nel loro interesse per il sesso. Molti operatori sanitari alternativi sostengono che la dieta può aiutare.

Mentre sono necessarie ulteriori ricerche scientifiche, i seguenti alimenti sono possibili stimoli della libido:

 

Alimenti per aiutare a mantenere l’erezione

agrumi.jpg

Gli agrumi sono ricchi di flavonoidi.

Quando una persona ha difficoltà ad ottenere e mantenere un’erezione, i medici si riferiscono ad essa come ED. Secondo la Urology Care Foundation, l’ED colpisce fino a 10 milioni di uomini in Italia.

Comprendere i fattori fisici, mentali ed emotivi che contribuiscono all’ED può aiutare le persone a scegliere una dieta che promuova il sesso migliore.

I fattori che contribuiscono all’ED includono:

  • problemi con il sangue che fluisce e rimane nel pene
  • danno ai centri nervosi del pene
  • effetti collaterali di farmaci, radiazioni e altri trattamenti medici
  • depressione , ansia e stress

Affrontare la causa sottostante è il modo migliore per trattare l’ED. Ma un’altra cosa che la gente può fare è mangiare più frutta.

In uno studio, i ricercatori hanno collegato una maggiore assunzione di frutta ad una riduzione del 14% del rischio di ED. Il contenuto di flavonoidi di molti frutti potrebbe essere responsabile di questo miglioramento.

Gli alimenti ricchi di flavonoidi includono :

  • frutti di bosco
  • agrumi
  • uva
  • mele
  • peperoncino
  • prodotti di cacao
  • vino rosso
  • tè (verde, bianco e nero)

La ricerca in un modello animale ha anche dimostrato che l’anguria può essere efficace contro l’ED. Il contenuto di melone dell’amminoacido l-citrullina può spiegare questa azione positiva.

Inoltre, l’ossido di azoto può essere utile per prevenire l’ED aumentando il flusso sanguigno e la vasodilatazione.

Le barbabietole contengono anche nitrati, che si convertono in ossido nitrico e possono essere utili per il flusso sanguigno.

Porta via

Molte persone guardano alla loro dieta per aumentare il loro desiderio sessuale, migliorare la loro capacità di fare sesso e aumentare il piacere che provengono dal sesso.

Mentre la ricerca indica possibili legami tra cibi particolari e un rapporto sessuale migliore, coloro che cercano il miglior cibo per il sesso dovrebbero assicurarsi di mangiare una dieta equilibrata e sana per il cuore.

Annunci

Fare Sesso 10 Benefici per la salute. Farmajet news

Pubblicato da Farmajet Gennaio 2018
Tempo di lettura 5 minuti
Digita “salute sessuale” in un motore di ricerca ed è probabile che verrai bombardato da pagine di articoli che trattano di tutto e di tutto, dalle norme sessuali e consigli sulle relazioni, il controllo delle nascite e la gravidanza, alle informazioni sulle malattie sessualmente trasmissibili e su come evitare loro. Ciò che viene meno spesso discusso, tuttavia, è l’abbondanza di benefici per la salute fisica e psicologica del sesso. Abbiamo messo insieme una lista dei migliori benefici per la salute del sesso, sostenuta dalla scienza.
sesso1

Il sesso ha numerosi benefici per la salute fisica e psicologica.

Nell’esplorare come il sesso influenza la mente e il corpo, l’elenco dei potenziali benefici sembra essere infinito.

A parte la riproduzione, il piacere e l’intimità, il sesso sembra avere un impatto positivo su molte aree della vita, inclusi il lavoro, le prestazioni fisiche e cognitive, il matrimonio e la felicità nei nostri anni più importanti. Il sesso può anche avere un effetto positivo su alcuni organi e condizioni, nonché un effetto preventivo su alcune malattie.

Ad esempio, uno studio recente pubblicato sul Journal of Management ha rilevato che il mantenimento di una vita sessuale sana a casa potrebbe aumentare la soddisfazione sul lavoro e l’impegno sul lavoro.

Il sesso può anche svolgere un ruolo fondamentale nel preservare un matrimonio felice, secondo una ricerca pubblicata su Psychological Science . Si suggerisce ai partner di provare un “bagliore” sessuale che dura fino a 48 ore dopo il rapporto sessuale. Questo afterglow è associato a livelli più alti di soddisfazione a lungo termine della relazione.

Anche il sesso è considerato una forma significativa di esercizio. Il sesso brucia circa 85 calorie , o 3,6 calorie al minuto, secondo uno studio pubblicato su PLOS One .

Questi pochi esempi sono una goccia nell’oceano dei numerosi benefici per la salute dell’attività sessuale e della masturbazione che vengono presentati in studi da tutto il mondo. Le notizie mediche oggi forniscono il minimo sui principali benefici per la salute del sesso basati sull’evidenza.

1) Migliora l’immunità

La partecipazione al sesso una o due volte alla settimana sembra essere la frequenza ottimale per potenziare il sistema immunitario, secondo una ricerca pubblicata su Psychological Reports .

Gli scienziati possono testare quanto sia difficile il nostro sistema immunitario misurando i livelli di un anticorpo chiamato immunoglobulina A (IgA) nella saliva e nei rivestimenti delle mucose.

Gli autori dello studio Carl Charnetski, della Wilkes University in Pennsylvania, e il suo collega Frank Brennan hanno scoperto che le persone che hanno fatto sesso una o due volte alla settimana hanno avuto un aumento del 30% di IgA. Tuttavia, gli stessi risultati non sono stati osservati nelle persone che hanno avuto rapporti sessuali più o meno frequenti.

Clifford Lowell, un immunologo dell’Università della California, a San Francisco, afferma che le persone sessualmente attive sono esposte a più agenti infettivi rispetto alle persone che non sono sessualmente attive. Il sistema immunitario risponde a questi agenti infettivi producendo più IgA, che può proteggere dal raffreddore e dall’influenza .

Per quelli di voi che fanno sesso più o meno frequentemente della quantità ottimale, non temete. Secondo un altro studio di Charnetski, accarezzare un cane può anche aumentare significativamente l’IgA.

2) Buono per il cuore

Le attività fisiche che esercitano il cuore fanno bene alla salute e questo include il sesso. Essere sessualmente eccitati aumenta la frequenza cardiaca, con il numero di battiti al minuto che culmina durante l’orgasmo.

sesso2

Gli uomini che hanno rapporti sessuali regolari hanno il 45% in meno di probabilità di sviluppare malattie cardiache.

Gli uomini, in particolare, hanno dimostrato di beneficiare degli effetti del sesso sul cuore. Uno studio pubblicato sull’American Journal of Cardiology , che coinvolge uomini di circa 50 anni, ha suggerito che gli uomini che hanno rapporti sessuali almeno due volte a settimana hanno un rischio ridotto del 45% di malattie cardiache , rispetto agli uomini che fanno sesso meno frequentemente.

L’ American Heart Association afferma che le malattie cardiache non dovrebbero influire sulla tua vita sessuale. Attacchi di cuore o dolore al petto causati da malattie cardiache raramente si verificano durante il sesso e, per la maggior parte, è sicuro fare sesso se la malattia cardiaca si è stabilizzata.

La risposta del cuore al sesso è paragonabile a uno sforzo da lieve a moderato incontrato nelle attività quotidiane, secondo una ricerca pubblicata sull’European Heart Journal . Se puoi prendere parte ad attività che hanno un impatto simile sul cuore – come camminare su due rampe di scale – senza dolore al petto, di solito puoi assumere che è sicuro fare sesso.

Attualmente sono necessarie ulteriori ricerche per tracciare connessioni tra specifiche condizioni cardiovascolari e sesso, in particolare per le donne e gli anziani.

3) Abbassa la pressione sanguigna

Una ricerca condotta dalla Michigan State University e pubblicata sul Journal of Health and Social Behavior ha rilevato che il sesso negli anni successivi potrebbe ridurre il rischio di ipertensione , almeno per le donne.

Le donne nello studio di età compresa tra 57 e 85 anni che hanno trovato il sesso piacevole o soddisfacente avevano meno probabilità di avere ipertensione . Tuttavia, i partecipanti di sesso maschile che avevano fatto sesso una volta alla settimana o più avevano il doppio delle probabilità di sperimentare problemi cardiaci rispetto agli uomini che erano sessualmente inattivi.

In un altro studio pubblicato su Behavioral Medicine , i ricercatori hanno scoperto che l’atto di abbracciare può aiutare una persona a mantenere una pressione sanguigna sana .

Secondo l’ American Heart Association , l’ipertensione aumenta il rischio di infarto e ictus e può anche influenzare la vita sessuale. L’ipertensione ha un impatto sul flusso sanguigno in tutto il corpo e può impedire un sufficiente flusso di sangue al bacino.

Negli uomini, la pressione alta può portare a disfunzione erettile e nelle donne, l’ipertensione può abbassare la libido e ridurre l’interesse per il sesso. È considerato sicuro fare sesso se si soffre di pressione alta. Tuttavia, se sei preoccupato o stai avendo problemi in camera da letto, chiedi consiglio al tuo medico.

4) Allevia il dolore

Un mal di testa può essere spesso usato come una ragione per evitare il sesso. Tuttavia, prima di raggiungere gli antidolorifici, i neurologi hanno scoperto che l’attività sessuale può alleviare il dolore alla testa associato ad emicrania o cefalea a grappolo in alcune persone.

sesso3

Il sesso ha dimostrato di alleviare il dolore associato a emicrania e cefalea a grappolo.

La ricerca è stata condotta dall’Università di Munster in Germania e pubblicata su Cefalalgia . Negli individui con emicrania, il 60% delle persone ha riportato un miglioramento del dolore dopo l’attività sessuale, mentre il 37% delle persone con cefalea a grappolo ha riportato un miglioramento.

I ricercatori dell’Università di Munster spiegano che il sesso che scatena il rilascio di endorfine è il meccanismo dietro il sollievo dal dolore. Le endorfine sono antidolorifici naturali del corpo e vengono rilasciate attraverso il sistema nervoso centrale , che può ridurre o eliminare il dolore dell’esperienza con un mal di testa.

In altre ricerche pubblicate su Pain , è stato riscontrato che le donne sperimentano una ridotta sensibilità al dolore e hanno avuto un aumento della soglia di tolleranza al dolore quando hanno sperimentato il piacere attraverso l’auto-stimolazione vaginale.

5) Riduce il rischio di cancro alla prostata

Gli uomini che spesso eiaculano potrebbero essere protetti contro il cancro alla prostata , il cancro più comune tra gli uomini negli Stati Uniti.

La ricerca condotta da Michael Leitzmann, del National Cancer Institute di Bethesda, MD, e pubblicata su JAMA , ha scoperto che gli uomini che eiaculavano 21 volte al mese o più erano un terzo meno probabilità di sviluppare il cancro alla prostata rispetto agli uomini che eiaculavano tra quattro e sette volte al mese.

Leitzmann e il team hanno una serie di teorie sul motivo per cui un aumento dell’eiaculazione può aiutare a prevenire il cancro alla prostata.

La prima teoria è che l’eiaculazione frequente può consentire alla ghiandola prostatica di eliminare agenti cancerogeni e materiali che possono orchestrare lo sviluppo di agenti cancerogeni. Un’altra teoria suggerisce che il regolare drenaggio del fluido prostatico ferma le microcalcificazioni cristalline – che sono associate al cancro alla prostata – dallo sviluppo nel dotto prostatico.

Possono beneficiare anche gli uomini che hanno più di 12 eiaculazioni al mese, anche se i ricercatori osservano che a questo punto la ricerca non giustificherebbe di raccomandare agli uomini di cambiare il loro comportamento sessuale.

6) Migliora il sonno

Hai difficoltà a dormire la notte? L’attività sessuale potrebbe essere proprio ciò che il medico ha ordinato.

sesso4

Alcune delle sostanze chimiche rilasciate durante il sesso possono aiutarti ad addormentarti più facilmente.

Il sonno insufficiente è un problema di salute pubblica, secondo i Centers for Disease Control and Prevention (CDC). Circa 50-70 milioni diadulti negli Stati Uniti hanno un disturbo del sonno.

Il sesso potrebbe essere la risposta per aiutarti a raggiungere le 7-9 ore di sonno raccomandate a notte.

Durante il sesso e l’orgasmo, un cocktail di sostanze chimiche viene rilasciato nel cervello, che include ossitocina , dopamina e un flusso di endorfine. L’ossitocina, nota anche come “l’ormone delle coccole”, facilita la vicinanza e il legame, e si gonfia durante il sesso e l’orgasmo sia negli uomini che nelle donne.

Dopo l’orgasmo, si pensa che l’effetto dell’ossitocina, combinato con il rilascio dell’ormone prolattina (che è legato alla sensazione di sazietà e rilassamento), ti fa sentire assonnato.

Nelle donne, un aumento dei livelli di estrogeni durante il sesso ha dimostrato di migliorare il loro ciclo REM , secondo uno studio pubblicato sul Journal of Women’s Health .

Negli uomini, la corteccia prefrontale – l’area del cervello associata a vigilanza, coscienza e attività mentale – “si spegne” dopo l’orgasmo. Secondo uno studio pubblicato su Neuroscience & Biobehavioral Reviews , questo processo è collegato al rilascio di ossitocina e serotonina , che hanno entrambi effetti di induzione del sonno.

7) Allevia lo stress

Lo stress può causare tutti i tipi di problemi di salute, da mal di testa, problemi di sonno, tensione muscolare e mal di stomaco , a condizioni più gravi, tra cui un sistema immunitario indebolito e depressione cronica .

Le prove pubblicate in Medicina psicosomatica hanno dimostrato che l’intimità fisica o emotiva nelle coppie è associata a livelli ridotti di stress.

Uno studio pubblicato su Psicologia Biologica ha rilevato che le persone che praticano il sesso penetrativo hanno sperimentato una pressione arteriosa più bassa legata allo stress quando parlano in pubblico rispetto alle persone che si erano masturbate o avevano avuto rapporti sessuali non coiti. I partecipanti allo studio che si sono astenuti dal sesso avevano i più alti livelli di pressione del sangue innescati dallo stress.

Stuart Brody, uno psicologo dell’Università di Paisley, nel Regno Unito, ha ipotizzato che l’effetto calmante potrebbe essere causato dal rilascio dell’ormone “accoppiamento-legame”, l’ossitocina.

8) Aumenta la potenza del cervello

Una ricerca pubblicata su Archives of Sexual Behavior suggerisce che il sesso frequente può migliorare la memoria delle donne. I risultati di un’attività di memoria verbale computerizzata hanno rilevato che le donne che avevano un sesso penetrativo avevano un migliore riconoscimento della memoria delle parole astratte.

sesso5

Il sesso frequente può migliorare la capacità di una donna di memorizzare le parole.

I ricercatori osservano che in questa fase non è chiaro se il sesso migliori la memoria o se una memoria migliore porti a più sesso. Tuttavia, dicono che il sesso può migliorare la memoria stimolando la creazione di nuovi neuroni nell’ippocampo – la regione del cervello che è coinvolta nell’apprendimento e nella memoria.

Un altro studio , condotto dall’Università di Amsterdam nei Paesi Bassi e pubblicato nel Bollettino di personalità e psicologia sociale , ha rilevato che pensare all’amore o al sesso ha effetti diversi sul nostro cervello.

Pensare all’amore attiva la prospettiva a lungo termine e l’elaborazione globale, che promuove il pensiero creativo e interferisce con il pensiero analitico. Tuttavia, al contrario, pensare al sesso innesca la prospettiva a breve termine e l’elaborazione locale, che quindi promuove il pensiero analitico e interferisce con la creatività.

9) Aumenta la durata della vita

Vuoi vivere più a lungo? L’attività sessuale potrebbe mantenere la chiave per una vita più lunga.

Uno studio pubblicato su The BMJ ha concluso che l’attività sessuale potrebbe avere un effetto protettivo sulla salute dell’uomo.

I ricercatori hanno monitorato la mortalità di quasi 1.000 uomini di età compresa tra 45 e 59 nel corso di 10 anni. Hanno trovato che il rischio di morte era del 50% più basso negli uomini che avevano spesso orgasmi rispetto agli uomini che non eiaculavano regolarmente.

Altre ricerche si sono concluse con risultati simili. Uno studio di venticinque anni pubblicato su The Gerontologist ha rilevato che negli uomini i rapporti frequenti erano un importante fattore predittivo di longevità, mentre nelle donne, quelli che riferivano il piacere passato del sesso vivevano più a lungo.

10) Aumenta l’autostima

Oltre a tutti i benefici fisici, avere frequenti rapporti sessuali soddisfacenti può migliorare il benessere emotivo.

sesso6

Le persone che amano il sesso occasionale tendono a segnalare maggiore autostima e benessere.

Una ricerca pubblicata su Social Psychology and Personality Science ha rilevato che tra gli studenti universitari, coloro che hanno goduto di sesso occasionale hanno riportato livelli più elevati di benessere e autostima, rispetto agli studenti che non hanno avuto rapporti sessuali casuali.

Dall’altra parte della medaglia, secondo uno studio pubblicato sul Journal of Adolescent Health , le donne con maggiore autostima hanno riferito di avere un sesso più soddisfacente, tra cui avere più orgasmi.

Questi sono solo alcuni dei molti benefici che il sesso può avere per la tua salute. Mentre il sesso può essere un’attività piacevole ed eccitante, è importante ricordare che praticare il sesso sicuro può ridurre i rischi di contrarre malattie sessualmente trasmissibili, oltre ad aiutare ad evitare gravidanze non pianificate.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTERS DI FARMAJET 

I segreti dell’orgasmo Femminile.

Pubblicato da Farmajet Gennaio 2018

Orgasmo vaginale vs clitoride, punto G, vulva e clitoride: gli organi sessuali femminili e il loro coinvolgimento nell’eccitazione e nell’orgasmo sono avvolti nel mistero.
puntog

La polemica circonda l’esistenza del punto G e le vie per raggiungere l’orgasmo.

Nel nostro mondo sempre più digitale, il sesso e l’immagine del corpo femminile sono spesso  travisati . Tuttavia, il sesso rende felici le persone e gioca un ruolo importante nel legame sociale e nella salute mentale e fisica .

Quindi, è tempo di demistificare le idee sbagliate comuni sugli organi sessuali femminili e il loro ruolo nel piacere sessuale.

Brilliamo un riflettore su come funzionano la vagina, la vulva e il clitoride, nonché su ciò che è attualmente noto a proposito dell’elusivo punto G e dell’orgasmo femminile.

Dentro e fuori: la vagina e la vulva

La vagina è il tubo muscolare che collega alla cervice, che è la parte inferiore dell’utero.

Chiamato anche canale del parto, la vagina consente il passaggio di sangue e cellule nelle mestruazioni, l’introduzione di sperma durante il rapporto sessuale e la consegna del bambino e della placenta alla fine della gravidanza.

La vagina ha solo un numero limitato di terminazioni nervose, che si ritiene sia importante per aiutare le donne a far fronte al dolore del parto.

La parte esterna dei genitali femminili è la vulva. Consiste delle grandi labbra, o la piega esterna, le piccole labbra, o la piega interna, l’uretra e il clitoride. La forma e le dimensioni della vulva sono uniche per ogni singola donna.

In uno studio che ha coinvolto 32 donne, il Dr. Haim Krissi – del Dipartimento di ostetricia e ginecologia presso il Centro medico dell’Università Soroka dell’Università Ben-Gurion del Negev in Israele – e il team ha trovato una gamma considerevole di lunghezza e larghezza delle diverse parti della vulva.

Il clitoride: la porta verso l’eccitazione sessuale

puntog1

Mentre molte persone pensano che il clitoride sia un piccolo punto appena sopra l’apertura vaginale, è, in realtà, un complesso molto più grande. La parte più visibile è il glande, che misura in media 16 millimetri. Questa è la parte che la maggior parte delle persone conoscerà.

Il glande è coperto dal prepuzio, che è una pelle formata dalle labbra vaginali. Alcune persone paragonano la prepuzio al prepuzio. Nascosto all’interno dell’osso pubico è il resto del clitoride, e l’intero complesso è simile nella forma al pene, con una lunghezza totale tra 9 e 11 centimetri.

Il clitoride è un organo erettile e si pensa che sia il cuore dell’eccitazione sessuale femminile.

In una recensione del 2015  pubblicata sulla rivista Anatomia clinica , la dott.ssa Rachel N. Pauls – delle Divisioni di Medicina del Pavimento Femminile e Chirurgia Ricostruttiva al TriHealth / Good Samaritan Hospital di Cincinnati, OH – descrive il clitoride come “[…] il centro per la risposta orgasmica. ”

Il clitoride è altamente innervato, con la più densa concentrazione di fibre nervose presenti nel glande. Queste fibre nervose rispondono alla stimolazione causando gonfiore dei tessuti erettili del clitoride.

Come spiega il dott. Pauls , “È importante notare che la stimolazione indiretta del glande è centrale per l’eccitazione sessuale femminile, ma la densa innervazione del glande può portare ad un’estrema sensibilità a seguito di stimolazione diretta.”

Detto questo, il clitoride non è l’unica parte degli organi sessuali femminili che può portare all’eccitazione, secondo alcuni. Il misterioso punto G, che si dice si trovi all’interno della vagina, è stato ugualmente accreditato.

Il punto G esiste?

puntog2

Il cosiddetto spot Gräfenberg, o punto G – che prende il nome dal medico di origine tedesca Ernst Gräfenberg – è un argomento di grande contesa.

Mentre Gräfenberg è stato ampiamente riconosciuto nel trovare il presunto spot garantito per l’eccitazione sessuale, il nome fu infatti coniato dal Dr. Frank Addiego e colleghi in un articolo del 1981 pubblicato sul Journal of Sex Research .

Da allora la caccia a questa struttura sfuggente che prometteva piacere illimitato.

Uno studio  in un International Journal of Obstetrics and Gynecology del Dr. Adam Ostrenski – dell’Istituto di Ginecologia a San Pietroburgo, FL – e colleghi lo descrive come una raccolta di fasci nervosi nella parte frontale, o anteriore, della parete della vagina.

Utilizzando le scansioni MRI, Anastasios Mpotsaris – dall’Ospedale universitario di Colonia in Germania – e colleghi hanno trovato una “entità morfologica distinta” nel 62 percento dei soggetti dello studio nella stessa posizione.

coppia

Questo significa che la ricerca è finita? No; non tutti gli esperti sono d’accordo. Il dott. Vincenzo Puppo, del Centro Italiano Sessuologica di Bologna, afferma in un  articolo della rivista Clinical Anatomy che non esistono prove scientifiche o mediche che supportino l’esistenza del punto G.

Invece, scrive, “Il punto G è diventato al centro di un’attività multimilionaria: l’amplificazione del punto G, chiamata anche aumento del punto G, G-Spotplasty o G-shot, è una procedura di chirurgia estetica per aumentando la dimensione e la sensibilità di ciò che alcuni ritengono essere il punto G […]. ”

Questo sentimento è echeggiato dal Dr. Pauls, che riassume che non ci sono prove scientifiche o anatomiche che supportano l’esistenza del punto G.

Quindi, la giuria sul punto G è ancora fuori. Sia con la stimolazione del punto G o meno, l’orgasmo femminile rimane un argomento misterioso e controverso.

Cosa succede durante l’orgasmo?

Il dibattito sullo scopo e i percorsi che portano alle donne che vivono un orgasmo è probabilmente antico quanto la scienza medica.

Sebbene l’orgasmo maschile abbia un chiaro ruolo da un punto di vista evolutivo, in quanto centrale per la propagazione della specie umana, gli esperti non sono stati in grado di concordare un simile “scopo” per l’orgasmo femminile.

Da un punto di vista fisiologico, il percorso verso l’eccitazione sessuale è semplice.

Il dott. Pauls spiega: “In termini semplicistici, l’eccitazione genitale è caratterizzata da un aumento del flusso sanguigno verso la regione pelvica.Nelle femmine, questo flusso vascolare provoca l’ingorgo e l’erezione del clitoride e l’accompagnamento del gonfiore vulvare e della secrezione vaginale del fluido.”

“Se viene raggiunta una soglia, l’orgasmo può seguire l’eccitazione L’attivazione di [vie nervose] innesca le contrazioni dei muscoli scheletrici del pavimento pelvico che accompagnano la soddisfazione sessuale”, aggiunge.

Quindi, dovremmo considerare gli orgasmi semplicemente come il risultato di un riflesso prodotto dai nostri nervi? Come spesso accade in biologia, le cose sono più complicate. I nostri nervi, naturalmente, trasmettono segnali sensoriali al nostro cervello, dove gli studi hanno dimostrato che il piacere sessuale viene elaborato in modo simile ad altri tipi di piacere.

[…] la mente può essere l’ultimo organo sessuale, che in combinazione con l’ anatomia può aumentare il piacere sessuale.”

Dr. Pauls

L’orgasmo vaginale vs clitorideo

orgasmo donna

L’ultimo centro che provoca il più grande piacere femminile rimane un argomento di discussione. Esistono due teorie in competizione: l’orgasmo vaginale e clitorideo.

Secondo il dott. Puppo, il termine “orgasmo vaginale” è fuorviante. Dice che “la vagina non ha una struttura anatomica che possa causare un orgasmo”. Invece, “l’orgasmo vaginale che alcune donne riferiscono è sempre causato dagli organi erettili circostanti”, spiega.

Il Dott. Puppo sottolinea inoltre: “Gli orgasmi con un dito nella vagina sono possibili in tutte le donne, ma il partner deve anche muovere la mano in un cerchio per stimolare tutti gli organi erettili femminili”.

Dall’altro lato dell’argomento è lo psicologo Prof. Stuart Brody, che sostiene che il rapporto tra la pene e la vagina è la via dell’orgasmo vaginale, che, a suo dire, gioca un ruolo più importante nella soddisfazione sessuale.

In una recensione  pubblicata sulla rivista Socioaffective Neuroscience & Psychology , il Prof. James G. Pfaus – del Dipartimento di Psicologia presso l’Università Concordia di Montreal, in Canada – scrive “è probabile che le donne abbiano un’enorme capacità di sperimentare orgasmi di molti tipi diversi […] l’esperienza soggettiva di esso non è necessariamente la stessa per ogni donna, e può anche essere diversa ogni volta che una donna ne ha uno “.

Il Dr. Pauls sottolinea anche che “[…] la pressione sulla vagina durante l’attività sessuale può causare trazione, vibrazione e stimolazione del clitoride”.

“È quindi problematico nel migliore dei casi definire un ‘orgasmo clitorideo’ come un fenomeno distinto da un ‘orgasmo vaginale'”, aggiunge.

Poiché le singole parti degli organi sessuali femminili si trovano molto vicine l’una all’altra, è difficile identificare un punto particolare come l’ultima via per il piacere.

Una domanda che rimane è se sia o meno necessario avere una definizione di diversi tipi di orgasmi.

Importa davvero?

Il piacere e l’orgasmo sessuale di ogni donna sono unici. Uno studio recente ha mostrato che solo il 6% delle donne afferma di raggiungere l’orgasmo ogni volta che fanno sesso.

Coloro che sono coinvolti nella ricerca del piacere sessuale femminile possono sostenere che una migliore conoscenza delle vie per raggiungere l’orgasmo può aiutare coloro che lottano per raggiungere la soddisfazione che desiderano. Ma l’orgasmo è solo una parte dell’esperienza del sesso.

“Forse è il momento”, dice il Prof. Pfaus, “smettere di trattare l’orgasmo femminile come un’entità sociopolitica con diverse parti che dicono alle donne ciò che possono e non possono sperimentare”.

La soddisfazione sessuale è un concetto unico. Che sia derivato dalla stimolazione del clitoride o da un’altra via, alla fine della giornata, la migliore misura di soddisfazione è il piacere provato da coloro che sono coinvolti.