Qual è la differenza tra colesterolo HDL e LDL?

Insieme al fumo e alla pressione alta, il colesterolo ematico è uno dei principali fattori di rischio per le malattie cardiache. Le persone possono ridurre il colesterolo nel sangue con una dieta salutare, esercizio fisico e farmaci.

I due principali tipi di colesterolo sono la lipoproteina ad alta densità (HDL) o il colesterolo “buono” e la lipoproteina a bassa densità (LDL) o il colesterolo “cattivo”. Alcuni livelli di colesterolo sono necessari nel corpo, ma alti livelli possono essere pericolosi.

In questo articolo, esaminiamo dettagliatamente HDL e LDL, inclusi ciò che rende l’uno buono e l’altro cattivo, e ciò che una persona può fare per mantenere i livelli sotto controllo.

HDL vs colesterolo LDL

hdl

Il colesterolo HDL può spostare il colesterolo LDL dal sangue.

Il colesterolo LDL è spesso chiamato colesterolo cattivo. Se c’è troppo colesterolo LDL nel sangue, si accumula nelle pareti dei vasi sanguigni, causando loro di restringersi e irrigidirsi.

Un accumulo di colesterolo LDL riduce il flusso sanguigno e può aumentare il rischio di infarto o ictus .

HDL o colesterolo buono possono spostare il colesterolo LDL dal sangue al fegato per essere scomposto e smaltito come rifiuto. Il colesterolo HDL è indicato come colesterolo buono perché riduce il livello di colesterolo nel sangue.

Livelli di HDL più alti sono collegati a un ridotto rischio di infarto e malattie cardiache .

Quali sono le gamme ideali?

Negli Stati Uniti, il colesterolo è misurato in milligrammi per decilitro (mg / dL). Le linee guida per i livelli di colesterolo sano sono le seguenti:

  • colesterolo totale inferiore a 200 mg / dL
  • Colesterolo LDL inferiore a 100 mg / dl
  • Colesterolo HDL superiore a 40 mg / dl

Diverse regioni e paesi possono avere linee guida diverse, quindi è consigliabile parlare con un medico delle gamme più accurate e aggiornate.

Rapporto totale colesterolo / HDL

Il colesterolo totale al rapporto colesterolo HDL può aiutare una persona a sapere se sta consumando abbastanza colesterolo buono e limitare le fonti di colesterolo cattivo. Può essere misurato dividendo il colesterolo totale per il livello di HDL.

Idealmente, il rapporto dovrebbe essere inferiore a 4. Più basso è questo numero, più sani sono i livelli di colesterolo di una persona.

Il colesterolo totale fluttua, quindi potrebbe essere necessario più di un esame del sangue per una valutazione accurata. I livelli possono cambiare a seguito di un pasto, quindi a volte un esame del sangue verrà preso per prima cosa al mattino prima che una persona faccia colazione.

Gli studi suggeriscono che il colesterolo totale al rapporto HDL è un marker migliore del rischio di malattie cardiache rispetto ai livelli di colesterolo LDL da solo.

Colesterolo non-HDL

Un altro metodo per valutare i livelli di colesterolo è il calcolo di un livello di colesterolo non HDL. Questo viene misurato sottraendo il colesterolo HDL dal colesterolo totale.

Questo metodo è considerato più accurato da alcuni medici perché include nel calcolo i livelli di lipoproteine ​​a densità molto bassa (VLDL).

Analogamente al colesterolo LDL, il colesterolo VLDL può anche accumularsi all’interno delle pareti dei vasi sanguigni, il che è indesiderabile.

Idealmente, un livello di colesterolo non HDL dovrebbe essere inferiore a 130 mg / dL . Un valore superiore a quello aumenta il rischio di malattie cardiache.

Cause di colesterolo LDL alto

hdl1

Il colesterolo LDL alto può essere causato dall’inattività.

Le cause di colesterolo LDL alto includono:

  • Mangiare una dieta ricca di grassi saturi : una dieta ricca di grassi saturi e idrogenati può aumentare i livelli di colesterolo LDL.
  • Inattività : non ottenere abbastanza esercizio fisico può portare ad un aumento di peso, che è legato all’aumento dei livelli di colesterolo.
  • Obesità : le persone in sovrappeso hanno un aumentato rischio di livelli elevati di colesterolo.
  • Fumo : una sostanza chimica presente nelle sigarette riduce i livelli di colesterolo HDL e danneggia il rivestimento dei vasi sanguigni, aumentando il rischio di indurimento delle arterie.
  • Condizioni mediche : alcuni di questi che possono influenzare i livelli di colesterolo LDL includono diabete di tipo 2 , tiroide, condizioni renali o epatiche e dipendenza da alcol .
  • Menopausa : per alcune donne, i livelli di colesterolo possono aumentare dopo la menopausa .
  • Genetica : ipercolesterolemia familiare (FH) è una forma ereditaria di colesterolo alto che mette le persone a rischio di malattie cardiache precoci.

Come ridurre i livelli di LDL

I seguenti cambiamenti dello stile di vita possono aiutare a ridurre il colesterolo LDL:

  • mantenere un peso sano
  • esercitarsi regolarmente
  • Smettere di fumare
  • usando la terapia con statine quando prescritto
  • assunzione di niacina ( vitamina B-3)

Alcuni studi hanno dimostrato che la vitamina B-3 può abbassare il colesterolo LDL aumentando l’HDL. È importante parlare con un medico prima di assumere integratori di niacina.

Le persone che cercano di abbassare il loro colesterolo LDL dovrebbero anche evitare di mangiare grassi saturi e trans. Gli alimenti da evitare sono:

  • torte, biscotti e pasticcini
  • piatti pronti surgelati, come la pizza surgelata
  • margarina
  • fast food fritti
  • caramelle ripiene di crema
  • ciambelle
  • gelato
  • budini confezionati
  • panini per la colazione pre-confezionati
  • patatine

Altri consigli dietetici per prevenire i livelli di LDL che si insinuano comprendono:

  • Sostituisci le fonti di grassi : scambia i grassi saturi con oli di noci e semi o grassi monoinsaturi da olio d’oliva, avocado e olio di canola.
  • Aumentare l’apporto di fibre : una dieta ricca di fibre è ritenuta buona per i livelli di colesterolo totale nel sangue. La fibra solubile presente in frutta, verdura e avena è particolarmente utile.
  • Mangiare più aglio : l’aglio è ricco di composti che possono aiutare a ridurre il colesterolo nel sangue. Gli effetti benefici si avvertono solo se l’aglio viene regolarmente consumato per più di 2 mesi.

Come aumentare i livelli di HDL

hdl2

I livelli di colesterolo HDL possono essere migliorati mangiando pesce grasso, come lo sgombro.

Una varietà di cose può migliorare i livelli di colesterolo HDL, tra cui:

  • Acidi grassi Omega-3 : gli acidi grassi Omega-3 possono abbassare il colesterolo nel sangue se consumati nell’ambito di una dieta equilibrata. I più alti livelli di acidi grassi omega-3 sono nel pesce grasso, come sgombri, trote, aringhe, sardine, tonno fresco, salmone e halibut. Gli studi suggeriscono che mangiare 2-3 porzioni di pesce grasso ogni settimana può aumentare i livelli di HDL nel sangue.
  • Frutta e verdura dai colori vivaci : gli antiossidanti di frutta e verdura dai colori vivaci hanno dimostrato di migliorare i livelli di colesterolo HDL.
  • Esercizio fisico regolare : la ricerca dimostra che l’esercizio fisico e l’attività fisica possono aumentare i livelli di HDL.

prospettiva

L’alto colesterolo LDL è un fattore di rischio per le malattie cardiache, ma può spesso presentarsi senza alcun sintomo.

Si raccomanda che le persone di età superiore a 40 anni organizzano un esame del sangue per controllare i loro livelli di colesterolo e il colesterolo totale al rapporto HDL.

I cambiamenti dietetici e di stile di vita possono fare una grande differenza per i livelli di HDL e LDL. Se non migliorano con questi cambiamenti, un medico può raccomandare farmaci.

si consiglia per abbassare il colesterolo LDL l’integratore ARMOCOLEST

Che cosa causa il colesterolo alto? Farmajet news

Che cosa causa il colesterolo alto?

tempo di lettura 3 minuti
Farmajet Gennaio 2018
  1. Le cause
  2. Sintomi
  3. Dieta
  4. Livelli e gamme
  5. Prevenzione
  6. Trattamento
  7. complicazioni
Il colesterolo è sia buono sia cattivo. A livelli normali, è una sostanza essenziale per il corpo. Tuttavia, se le concentrazioni nel sangue diventano troppo alte, diventa un pericolo silenzioso che mette le persone a rischio di infarto.

Il colesterolo è presente in ogni cellula del corpo ed ha importanti funzioni naturali quando si tratta di digerire i cibi, la produzione di ormoni, e la generazione di vitamina D . È prodotto dal corpo ma può anche essere preso dal cibo. È ceroso e grasso in apparenza.

Esistono due tipi di colesterolo; LDL (lipoproteine ​​a bassa densità, colesterolo cattivo) e HDL (lipoproteine ​​ad alta densità, colesterolo buono).

In questo articolo, spiegheremo il ruolo del colesterolo. Discuteremo anche le cause del colesterolo alto, i suoi sintomi, il trattamento e la prevenzione.

Fatti veloci sul colesterolo:

  • Il colesterolo è una sostanza essenziale prodotta dall’organismo ma ingerita anche da alimenti di origine animale.
  • I maggiori fattori di rischio per il colesterolo alto sono le scelte di stile di vita modificabili: dieta ed esercizio fisico.
  • Avere il colesterolo alto di solito non produce alcun sintomo.
  • Se i cambiamenti dello stile di vita non hanno successo o i livelli di colesterolo sono molto alti, possono essere prescritti farmaci ipolipemizzanti come le statine.

 

Cos’è il colesterolo?

dump2

Il colesterolo alto ha una serie di cause, comprese le scelte dietetiche.

Il colesterolo è una sostanza a base di olio e non si mescola con il sangue, che è a base d’acqua. Viene trasportato intorno al corpo dalle lipoproteine.

Due tipi di lipoproteine ​​trasportano i colli di colesterolo:

  • Lipoproteine ​​a bassa densità (LDL) – il colesterolo trasportato da questo tipo è noto come colesterolo “cattivo”.
  • Lipoproteine ​​ad alta densità (HDL) – il colesterolo trasportato da questo tipo è noto come colesterolo “buono”.

Il colesterolo ha quattro funzioni primarie, senza le quali non potremmo sopravvivere, questi sono:

  • contribuendo alla struttura delle pareti cellulari
  • la preparazione di acidi biliari digestivi nell’intestino
  • permettendo all’organismo di produrre vitamina D
  • consentendo all’organismo di produrre determinati ormoni

 

Cause di colesterolo alto

Il colesterolo alto è un importante fattore di rischio per la malattia coronarica , causa di infarto . Ridurre i livelli di lipidi nel sangue può ridurre il rischio cardiovascolare. Un accumulo di colesterolo fa parte del processo che limita le arterie, chiamato aterosclerosi , in cui le placche si formano e causano la restrizione del flusso sanguigno.

Ridurre l’assunzione di grassi nella dieta aiuta a gestire i livelli di colesterolo. In particolare, è utile limitare gli alimenti che contengono:

  • Colesterolo : da alimenti per animali, carne e formaggio.
  • Grasso saturo – trovato in alcune carni, latticini, cioccolato, prodotti da forno, fritti e alimenti trasformati.
  • Grassi trans – trovato in alcuni cibi fritti e trasformati.

Essere sovrappeso o obesi può anche portare a livelli più alti di LDL nel sangue. La genetica può contribuire al colesterolo alto – livelli molto elevati di LDL si trovano nella condizione ereditaria di ipercolesterolemia familiare. Livelli di colesterolo anormali possono anche verificarsi a causa di altre condizioni, tra cui:

  • diabete
  • malattia del fegato o dei reni
  • sindrome delle ovaie policistiche
  • gravidanza e altre condizioni che aumentano i livelli di ormoni femminili
  • ghiandola tiroidea non attiva
  • farmaci che aumentano il colesterolo LDL e riducono il colesterolo HDL (progestina, steroidi anabolizzanti e corticosteroidi)

 

I sintomi del colesterolo alto

Avere alti livelli di colesterolo, mentre un fattore di rischio per altre condizioni, non presenta di per sé alcun segno o sintomo. A meno che non vengano regolarmente sottoposti a esami del sangue regolari, i livelli elevati di colesterolo passano inosservati e potrebbero presentare una minaccia silenziosa di infarto o ictus .

 

Colesterolo negli alimenti

colesterolo

Il pesce grasso come il salmone ha dimostrato di diminuire attivamente il colesterolo.

Un rapporto di Harvard Health ha identificato “11 cibi che abbassano il colesterolo” che riducono attivamente i livelli di colesterolo:

  • avena
  • orzo e cereali integrali
  • fagioli
  • melanzana e gombo
  • noccioline
  • olio vegetale (colza, girasole)
  • frutti (principalmente mele, uva, fragole e agrumi)
  • alimenti a base di soia e soia
  • pesce grasso (in particolare salmone, tonno e sardine)
  • alimenti ricchi di fibre

Aggiungendo questi a una dieta equilibrata può aiutare a mantenere sotto controllo il colesterolo. Lo stesso rapporto elenca anche alimenti che fanno male ai livelli di colesterolo, tra cui:

  • carne rossa
  • latte intero
  • margarina
  • oli idrogenati
  • prodotti da forno

 

Livelli e gamme

Negli adulti, i livelli di colesterolo totale inferiori a 200 milligrammi per decilitro (mg / dL) sono considerati sani.

  • Una lettura tra 200 e 239 mg / dL è al limite.
  • Una lettura di 240 mg / dL e oltre è considerata alta.

I livelli di colesterolo LDL dovrebbero essere inferiori a 100 mg / dL.

  • 100-129 mg / dL è accettabile per le persone senza problemi di salute, ma può essere una preoccupazione per chiunque abbia una malattia cardiaca o fattori di rischio di malattie cardiache.
  • 130-159 mg / dL è borderline alto.
  • 160-189 mg / dL è alto.
  • 190 mg / dL o superiore è considerato molto alto.

I livelli di HDL dovrebbero essere mantenuti più alti. La lettura ottimale per i livelli di HDL è di 60 mg / dL o superiore.

  • Una lettura inferiore a 40 mg / dL è considerata un importante fattore di rischio per le malattie cardiache.
  • Una lettura da 41 mg / dL a 59 mg / dL è al limite inferiore.

Prevenire il colesterolo alto

Quattro modifiche allo stile di vita sono raccomandate per tutte le persone con colesterolo alto o che desiderano assicurarsi che i loro livelli rimangano normali. Questi cambiamenti ridurranno il rischio di malattia coronarica e infarto:

  • mangiare una dieta sana per il cuore
  • esercitare regolarmente
  • evitare di fumare
  • raggiungere e mantenere un peso sano

 

Come può essere trattato il colesterolo alto?

Ci sono un certo numero di modi per trattare il colesterolo alto; questi includono:

Terapia ipolipidica

Il trattamento farmacologico per un individuo con ipercolesterolemia dipende dal suo livello di colesterolo e da altri fattori di rischio. Dieta ed esercizio sono i primi approcci utilizzati per ridurre i livelli di colesterolo. Il trattamento con statine è normalmente prescritto per le persone con un rischio più elevato di infarto.

Le statine sono il principale gruppo di farmaci per abbassare il colesterolo; altri includono inibitori selettivi del colesterolo, resine, fibrati e niacina. Le statine disponibili su prescrizione negli Stati Uniti includono:

  • atorvastatina (marca Lipitor)
  • fluvastatina (Lescol)
  • lovastatina (Mevacor, Altoprev)
  • pravastatina (Pravachol)
  • rosuvastatina di calcio (Crestor)
  • simvastatina (Zocor)
  • monacolina K da Riso Rosso Fermentato (Armocolest)

armocolest

Statina di sicurezza

La prescrizione di statine ha causato un notevole dibattito. Mentre molti pazienti traggono grande beneficio dall’uso di statine per abbassare il colesterolo e ridurre il rischio di infarto, un numero significativo di pazienti ha anche effetti avversi da statine.

Gli effetti collaterali possono includere:

  • miopatia indotta da statine (una malattia del tessuto muscolare)
  • fatica
  • un rischio leggermente maggiore di diabete e complicazioni del diabete, anche se questo è molto dibattuto

Passare a un farmaco statine diverso, o aumentare gli sforzi per ridurre il colesterolo attraverso i cambiamenti dello stile di vita può aiutare ad alleviare la miopatia indotta da statine e altri effetti indesiderati di questi farmaci.

Complicazioni di colesterolo alto

In passato, le persone hanno mirato a ridurre il colesterolo a un livello target, ad esempio inferiore a 100 milligrammi per decilitro; questo non è più il caso. Non ci sono prove da studi clinici controllati randomizzati per supportare il trattamento su un target specifico; tuttavia, alcuni medici possono ancora utilizzare obiettivi per guidare la terapia.

Rischio di 10 anni di un attacco di cuore

I livelli di colesterolo giocano un ruolo importante nel rischio di un individuo di avere un attacco di cuore entro i prossimi 10 anni. Il National Heart, Lung e Blood Institute forniscono un calcolatore online di rischio cardiovascolare. Utilizzando prove di ricerca, pesa il rischio in base a questi fattori:

  • età
  • sesso
  • livelli di colesterolo
  • stato di fumo
  • pressione sanguigna