Come prevenire il gonfiore dopo un pasto

Gonfiore dopo aver mangiato non è di solito un motivo di preoccupazione, e una persona può spesso evitarlo seguendo alcune semplici pratiche, come non mangiare troppa fibra, evitare bevande gassate e mangiare e bere più lentamente.

Essere gonfi dopo un pasto è una sensazione che la maggior parte delle persone sperimenta occasionalmente. Può causare lo stomaco gonfio e scomodo, che può essere accompagnato da flatulenza o eruttazione.

Mentre il gonfiore dopo aver mangiato non è inusuale, ci sono diversi modi per evitarlo. In questo articolo, guardiamo a 10 modi per prevenire il gonfiore.

Cosa causa gonfiore dopo aver mangiato?

donne che mangiano farmajet.jpg

Il gonfiore è comune dopo aver mangiato, ma evitare certi cibi può aiutare a prevenirlo.

Il gonfiore si verifica nella zona addominale. Accade quando grandi quantità di aria o gas si accumulano nel tratto gastrointestinale.

Mangiare è una causa comune di gonfiore perché quando il corpo digerisce il cibo, produce gas. Le persone inghiottono anche l’aria quando mangiano o bevono, che poi entra nel tratto gastrointestinale. Flatulenza e eruttazione di solito aiutano ad alleviare gli accumuli di gas e aria nell’intestino.

Il gonfiore è un sintomo di molte condizioni di salute, come la sindrome dell’intestino irritabile o un’intolleranza alimentare. Tuttavia, la maggior parte dei casi di gonfiore sono evitabili.

Dieci modi per evitare il gonfiore dopo aver mangiato

I seguenti suggerimenti possono aiutare a ridurre o prevenire il gonfiore dopo aver mangiato:

1. Non mangiare troppa fibra

La fibra è un carboidrato presente negli alimenti a base vegetale che il corpo non può digerire. Ha alcune funzioni importanti all’interno del corpo, come aiutare a regolare i livelli di zucchero nel sangue e il consumo di zucchero.

Tuttavia, gli alimenti ricchi di fibre possono causare alcune persone a produrre quantità eccessive di gas. Uno studio ha scoperto che una dieta a ridotto contenuto di fibre ha contribuito ad alleviare il gonfiore nelle persone con costipazione idiopatica .

Esempi di cibi ricchi di fibre includono:

  • fagioli
  • Lenticchie
  • frutta, come mele e arance
  • avena integrale
  • piselli spezzati
  • broccoli
  • cavoletti di Bruxelles

2. Sii consapevole dell’intolleranza e delle allergie alimentari

Il gonfiore è un sintomo tipico di intolleranza o allergia alimentare. Intolleranze e allergie possono causare l’eccessiva produzione di gas o gas intrappolati nel tratto gastrointestinale. Gli alimenti che più probabilmente causano questo sono grano o glutine.

Non esistono test affidabili per identificare una specifica intolleranza o allergia alimentare, quindi il modo migliore per identificarli è attraverso prove ed errori. Può aiutare a tenere un diario alimentare per individuare quali alimenti stanno causando sintomi, come il gonfiore.

3. Evitare cibi ad alto contenuto di grassi

Il grasso è una parte essenziale di qualsiasi dieta salutare ed è un’importante fonte di energia. Il corpo digerisce i grassi lentamente perché impiegano più tempo della maggior parte degli altri alimenti per passare attraverso il tubo digerente e possono ritardare lo svuotamento dello stomaco. In alcune persone, questo può causare il gonfiore.

Per le persone che lo sperimentano, evitare cibi ricchi di grassi potrebbe aiutare a ridurre il gonfiore. Ad esempio, uno studio condotto su persone con problemi di svuotamento dello stomaco ha scoperto che i pasti solidi ricchi di grassi hanno causato un aumento dei sintomi, compreso il gonfiore.

4. Bere e mangiare lentamente

bevanda gassata farmajet.jpg

L’anidride carbonica contenuta nelle bevande gassate può causare gonfiore.

Bere o mangiare troppo velocemente aumenta la quantità di aria che una persona deglutisce, il che può portare a un accumulo di gas nel tratto gastrointestinale.

Per le persone che mangiano o bevono velocemente, questo può essere causa di gonfiore; rallentare la velocità con cui mangiano potrebbe aiutare a ridurre il problema.

5. Evitare bevande gassate

Le bevande gassate contengono anidride carbonica, un gas che può accumularsi nel tratto gastrointestinale e causare gonfiore. Questo può verificarsi anche con le versioni dietetiche delle bevande gassate.

L’acqua ferma è la migliore alternativa alle bevande gassate per ridurre il rischio di gonfiore.

6. Ginger

Lo zenzero è un rimedio tradizionale per problemi digestivi. Contiene carminativo, che è utile per ridurre il gas eccessivo nel tratto gastrointestinale.

Una revisione del 2013 ha suggerito che lo zenzero ha alcuni benefici per la salute, tra cui l’alleviamento di problemi gastrointestinali, come il gonfiore.

7. Evita il chewing gum

La gomma da masticare fa in modo che una persona ingoia più aria. Quest’aria può accumularsi nel tratto gastrointestinale e causare gonfiore in alcune persone.

8. Esercizio leggero dopo aver mangiato

L’esercizio leggero dopo aver mangiato, come fare una passeggiata, può aiutare a ridurre il gonfiore per alcune persone.

Uno studio ha rilevato che l’esercizio fisico leggero aiuta a rimuovere il gas dal tratto gastrointestinale e allevia il gonfiore.

9. Evita di parlare mentre mangi

Parlare mentre si mangia aumenta l’opportunità di inghiottire l’aria. Questo può causare un accumulo di aria nel tratto gastrointestinale, portando a gonfiore.

10. Trattamento del bruciore di stomaco

Bruciore di stomaco si verifica quando l’acido dallo stomaco viaggia indietro fino alla gola, che può causare una sensazione di bruciore scomoda. È anche una causa comune di gonfiore.

Il trattamento del bruciore di stomaco può essere un modo efficace per ridurre il gonfiore per alcune persone. Una persona può trattare il bruciore di stomaco utilizzando farmaci da banco come gli antiacidi.

Quando vedere un dottore

dolore alla pancia.jpg

Se il dolore addominale accompagna il gonfiore, una persona può avere un problema di salute di base.

Gonfiore dopo aver mangiato è un’esperienza diffusa e di solito non è motivo di preoccupazione. Le persone con gonfiore possono spesso trattare i loro sintomi a casa, ad esempio utilizzando uno dei metodi evidenziati in questo articolo.

Tuttavia, il gonfiore può talvolta anche essere un sintomo di una condizione di salute di base che potrebbe richiedere cure mediche.

Chiunque abbia un gonfiore accompagnato da altri sintomi dovrebbe consultare un medico. Questi sintomi potrebbero includere:

  • dolore addominale
  • nausea
  • stipsi
  • diarrea
  • fatica
  • perdita di peso inaspettata
  • irritazione della pelle

Le persone che stanno vivendo gonfiore dopo la maggior parte dei pasti dovrebbero anche parlare con un medico.

FARMAJET CONSIGLIA LO ZENZERO PURO BIODISPONIBILE

ZENZERO-PURO-BIODISPONIBILE--INTEGRATORE-PER-LA-FUNZIONE-DIGESTIVA-E-GASTROINTESTINALE--50-CAPSULE-DA-035-G.jpg

Annunci

Cosa causa gonfiore addominale?

Ci sono molte possibili cause di gonfiore addominale, inclusa la ritenzione di liquidi, la sindrome dell’intestino irritabile e l’infezione. Tuttavia, per la maggior parte delle persone, la causa del gonfiore sarà abbastanza innocua e può essere curata a casa.

Il gonfiore addominale può essere allarmante, in particolare quando è molto doloroso. Alcune persone notano che il loro ventre sembra gonfio o deformato, oppure possono avvertire forti dolori addominali. Eppure in molti casi, la causa potrebbe essere qualcosa di semplice come indigestioneo troppo gas che si accumula nello stomaco e nelle viscere.

Il gonfiore è raramente motivo di preoccupazione se:

  • è associato al cibo o al mangiare
  • non peggiora col tempo
  • se ne va entro un giorno o due

In questo articolo, esaminiamo le cause del gonfiore addominale, come trattarlo e quando vedere un medico.

Le cause

Il gonfiore addominale non è inusuale. Molte persone provano lo stesso tipo di gonfiore ancora e ancora. Il gonfiore che segue uno schema prevedibile di solito non è nulla di cui preoccuparsi.

Quando il modello cambia o il gonfiore diventa peggiore del normale, può essere dovuto a una delle seguenti condizioni:

Gas

donna con gonfiore

Molte cause di gonfiore addominale non sono nulla di cui preoccuparsi e possono essere curate a casa.

Un accumulo di gas nello stomaco e nell’intestino è una delle cause più comuni di gonfiore. Altri possibili sintomi includono:

  • eruttazione eccessiva
  • flatulenza eccessiva
  • sentendo un intenso bisogno di avere un movimento intestinale
  • sentirsi nauseato

Il gonfiore causato dal gas varia da un lieve disagio a un dolore intenso. Alcune persone descrivono la sensazione di avere qualcosa intrappolato nel loro stomaco.

Il gas può essere causato da:

  • alcuni alimenti, comprese le verdure crocifere, come il cavolfiore, i broccoli e il cavolo
  • un’infezione allo stomaco
  • malattie croniche, come il morbo di Crohn
  • indigestione
  • una serie di altre condizioni

Nella maggior parte dei casi, il gas va via da solo dopo poche ore.

Indigestione

L’indigestione, a volte chiamata dispepsia, è disagio o dolore allo stomaco. La maggior parte delle persone sperimenta di volta in volta brevi episodi di indigestione.

È spesso causato da:

  • mangiare troppo
  • alcool eccessivo
  • farmaci che irritano lo stomaco, come l’ibuprofene
  • una piccola infezione allo stomaco

Frequenti indigestioni che non sembrano essere associate al cibo o ad altre cause apparenti potrebbero essere un segno di qualcosa di più serio. Possibili cause includono un’ulcera allo stomaco, un cancro o un fallimento del fegato.

Infezione

Le infezioni allo stomaco possono causare gas, che può anche essere accompagnato da:

  • diarrea
  • vomito
  • nausea
  • mal di stomaco

Questi sono spesso dovuti a batteri come Escherichia coli o Helicobacter pylori o un’infezione virale come il norovirus o il rotavirus.

Le infezioni di stomaco di solito vanno via da sole dopo pochi giorni. Tuttavia, alcune persone possono diventare gravemente disidratate o continuare a peggiorare per diversi giorni. Queste persone dovrebbero vedere un medico se il gonfiore coincide con:

  • febbre
  • sgabello insanguinato
  • vomito grave e frequente

ita eccessiva batterica intestinale (SIBO)

Lo stomaco e l’intestino ospitano una varietà di batteri, molti dei quali aiutano il corpo a digerire il cibo. Disturbare l’equilibrio di questi batteri può portare ad un aumento dei batteri nocivi presenti nell’intestino tenue. Questo è noto come piccola crescita eccessiva batterica intestinale o SIBO.

SIBO può causare gonfiore, diarrea frequente e può portare a difficoltà a digerire il cibo e ad assorbire i nutrienti. Per alcune persone, SIBO può portare all’osteoporosi o alla perdita di peso involontaria.

Ritenzione idrica

Mangiare cibi salati, avere intolleranze alimentari e sperimentare cambiamenti nei livelli ormonali può causare il corpo di una persona a mantenere più fluido di quanto non sarebbe altrimenti. Alcune donne trovano che sono gonfie immediatamente prima di ottenere i loro periodi o all’inizio della gravidanza.

Il gonfiore cronico dovuto alla ritenzione idrica potrebbe avere una causa più grave, come il diabete o l’insufficienza renale. Se il gonfiore non scompare, una persona dovrebbe parlare con un medico.

Intolleranze alimentari

Alcune persone diventano gonfie dopo aver mangiato determinati cibi. Ad esempio, persone intolleranti al lattosio o che soffrono di allergia al glutine o celiachia . Il gonfiore di solito va via da solo, ma può essere collegato a diarrea o mal di stomaco.

Disturbi cronici

I disturbi dell’intestino cronico, come la sindrome dell’intestino irritabile (IBS) e il morbo di Crohn, possono anche causare frequenti gonfiore. La malattia di Crohn causa l’ infiammazione del tratto digerente, mentre l’IBS è poco conosciuta e viene spesso diagnosticata quando i sintomi dell’intestino cronico non hanno una causa evidente.

Sia l’IBS che il Crohn possono causare gas, diarrea, vomito e perdita di peso non intenzionale.

gastroparesi

La gastroparesi è un disturbo che colpisce il normale svuotamento dello stomaco. I muscoli dello stomaco smettono di funzionare correttamente, il che fa sì che il cibo passi molto più lentamente attraverso lo stomaco e l’intestino.

I sintomi includono:

  • gonfiore
  • stipsi
  • sentirsi pieno molto velocemente quando si mangia
  • perdita di appetito
  • bruciore di stomaco
  • nausea e vomito
  • dolore e disagio

Un’altra condizione, come il diabete o l’ ipotiroidismo , solitamente causa gastroparesi.

Disturbi ginecologici

Alcuni problemi ginecologici causano dolore allo stomaco. In alcune donne, l’ endometriosi può causare crampi e gonfiore. Ciò accade quando il rivestimento dell’utero si attacca allo stomaco o all’intestino.

Il dolore riferito dalla pelvi può anche somigliare a quello del gonfiore.

Stipsi

La stitichezza causa spesso gonfiore. Le cause della stitichezza includono:

  • disidratazione
  • non abbastanza fibra nella dieta
  • intolleranza alimentare
  • gravidanza
  • alcuni disturbi intestinali
  • carenze nutrizionali, incluso il magnesio
  • alcune medicine

Nella maggior parte delle persone, gli episodi di stitichezza sono di breve durata.

Altre cause

Meno comunemente, il gonfiore addominale può essere dovuto ad altre condizioni gravi. Le persone con calcoli biliari o colecisti possono avvertire un intenso dolore addominale che imita il gonfiore. I tumori allo stomaco o all’intestino possono anche causare disturbi addominali e gonfiore addominale.

L’ascite è un’altra condizione che porta al dolore addominale e al gonfiore. L’ascite è un accumulo di liquido nella cavità addominale per un periodo di tempo. La causa più comune di questo è la malattia del fegato.

Trattamenti e rimedi casalinghi

una tazza di tè alla menta

Consumare la menta piperita può aiutare a ridurre i sintomi del gonfiore addominale.

Il gonfiore di solito può essere tranquillamente trattato a casa. Alcune opzioni che possono aiutare includono:

  • farmaci da banco, compresi antiacidi o salicilato di bismuto (Pepto-Bismol)
  • applicando un cuscinetto di calore allo stomaco
  • bevendo acqua
  • mangiare la menta piperita
  • bere acqua gassata
  • prendendo un lassativo per alleviare la stitichezza

Può anche essere utile tenere un diario alimentare per monitorare il gonfiore. Questo può aiutare a diagnosticare le intolleranze alimentari e apportare cambiamenti salutari allo stile di vita. Molte persone trovano che semplicemente evitando certi cibi può prevenire il gonfiore e altri problemi di salute gastrointestinale.

Quando vedere un dottore

Raramente, il gonfiore potrebbe essere un segno di qualcosa di più serio. Una persona dovrebbe vedere un medico per gonfiore associato a:

  • dolore intenso
  • la febbre
  • il vomito dura più di 24 ore, o se è impossibile tenere giù il cibo
  • sgabelli sanguinolenti
  • una lesione fisica, come un pugno allo stomaco o un incidente d’auto
  • gonfiore rapido dell’addome o in qualsiasi altra parte del corpo
  • chirurgia
  • insufficienza epatica o renale

prospettiva

Il gonfiore addominale può essere sconcertante e doloroso. Per la maggior parte delle persone, la causa può essere trattata a casa e sarà qualcosa di semplice. Una persona dovrebbe parlare con un medico se i sintomi peggiorano o non vanno via dopo pochi giorni.

FARMAJET consiglia —————>> CARBONE VEGETALE PLUS

CARBONE-VEGETALE-PLUS-BIODISPONIBILE-50-CAPSULE-DA-500-MG