Che cos’è il Reflusso Acido. Farmajet news

Cos’è il reflusso acido?

tempo di lettura 3 minuti
  1. Le cause
  2. Dieta
  3. Trattamento
  4. Sintomi
  5. Durante la gravidanza
  6. Diagnosi
Il reflusso acido è una condizione comune caratterizzata da un dolore bruciante, noto come bruciore di stomaco, nella parte inferiore del torace. Succede quando l’acido dello stomaco torna nel tubo del cibo.

La malattia da reflusso gastroesofageo ( GERD ) viene diagnosticata quando il reflusso acido si verifica più di due volte alla settimana.

Le cifre esatte variano, ma le malattie dovute al reflusso acido sono le lamentele intestinali più comuni osservate dai dipartimenti ospedalieri di tutta Italia.

L’Associazione dei Gastroenterologi italiani afferma che oltre 20 milioni di italiani soffrono di bruciore di stomaco almeno una volta al mese e almeno 8 milioni ogni giorno.

La malattia da reflusso gastroesofageo è più comune nei paesi occidentali e colpisce il 20-30%della popolazione.

Bruciore di stomaco cronico può portare a gravi complicazioni.

Fatti veloci sul reflusso acidoEcco alcuni punti chiave sul reflusso acido. Maggiori dettagli sono nell’articolo principale.

  • Il reflusso acido è anche noto come bruciore di stomaco, indigestione acida o pirosi.
  • Succede quando parte del contenuto acido dello stomaco ritorna nell’esofago.
  • Reflusso acido crea un dolore bruciante nella parte inferiore del torace, spesso dopo aver mangiato.
  • I fattori di rischio dello stile di vita comprendono l’ obesità e il fumo.
  • I trattamenti farmacologici sono la terapia più comune e sono disponibili su prescrizione medica e da banco (OTC).

Le cause

reflusso-gastroesofageo farmajet

Schema del sistema digestivo.

Il reflusso acido è quando parte del contenuto acido dello stomaco scorre nell’esofago, nell’esofago, che sposta il cibo dalla bocca. Nonostante il nome, il bruciore di stomaco non ha nulla a che fare con il cuore.

Lo stomaco contiene acido cloridrico, un acido forte che aiuta a abbattere il cibo e proteggere contro i patogeni come i batteri.

Il rivestimento dello stomaco è appositamente adattato per proteggerlo dal potente acido, ma l’esofago non è protetto.

Un anello di muscoli, lo sfintere gastroesofageo , agisce normalmente come una valvola che fa entrare il cibo nello stomaco ma non torna nell’esofago. Quando questa valvola fallisce e il contenuto dello stomaco viene rigurgitato nell’esofago, si avvertono i sintomi del reflusso acido, come il bruciore di stomaco.

Fattori di rischio

GERD colpisce persone di tutte le età, a volte per ragioni sconosciute. Spesso, è dovuto a un fattore di stile di vita, ma può anche essere dovuto a cause che non possono essere sempre prevenute.

Una causa che non è prevenibile è un’ernia iatale (o iatale) . Un foro nel diaframma consente alla parte superiore dello stomaco di entrare nella cavità toracica, a volte portando a GERD.

Altri fattori di rischio sono più facilmente controllati:

  • obesità
  • fumare (attivo o passivo)
  • bassi livelli di esercizio fisico
  • farmaci, inclusi farmaci per l’ asma , calcio-antagonisti, antistaminici, antidolorifici, sedativi e antidepressivi

La gravidanza può anche causare reflusso acido a causa di un’ulteriore pressione sugli organi interni.

Dieta

Le abitudini alimentari e dietetiche che sono state collegate al reflusso acido includono:

  • caffeina
  • alcool
  • un alto consumo di sale da cucina
  • una dieta a basso contenuto di fibre alimentari
  • mangiare pasti abbondanti
  • sdraiarsi entro 2 o 3 ore dal pasto
  • consumo di cioccolato, bevande gassate e succhi acidi

Uno studio recente suggerisce che le scelte alimentari possono essere efficaci quanto l’uso di inibitori della pompa protonica (PPI) nel trattamento del reflusso acido.

Trattamento

zantac

Zantac è un farmaco per il sollievo dal bruciore di stomaco.

Le principali opzioni di trattamento per il reflusso acido sono:

  • IPP, tra cui omeprazolo, rabeprazolo ed esomeprazolo
  • H2 bloccanti, inclusi cimetidina, ranitidina e famotidina
  • Trattamenti da banco, come gli antiacidi
  • Farmaci alginati, incluso Gaviscon

Le principali opzioni di trattamento per le persone che subiscono ripetutamente reflusso acido in GERD sono o PPI o H2 bloccanti , entrambi sono farmaci.

I PPI e gli anti-H2 riducono la produzione di acido e riducono il potenziale di danno causato dal reflusso acido.

Questi farmaci sono generalmente sicuri ed efficaci, ma come tutti i farmaci da prescrizione, non sono appropriati per tutte le persone con malattia da reflusso e possono causare effetti collaterali.

Ad esempio, possono causare problemi nell’assorbire i nutrienti. Questo può portare alla malnutrizione .

Rimedi OTC per reflusso acido

Per le persone che soffrono di bruciore di stomaco o indigestione raramente, forse in associazione a inneschi occasionali di cibi e bevande, sono disponibili trattamenti OTC per ridurre l’acidità dei contenuti dello stomaco.

Queste formulazioni liquide e in compresse sono chiamate antiacidi e ci sono decine di marche disponibili, tutte con efficacia simile. Potrebbero non funzionare per tutti e qualsiasi necessità di uso regolare dovrebbe essere discussa con un medico.

Gli antiacidi forniscono un sollievo rapido ma a breve termine riducendo l’acidità del contenuto dello stomaco.

Contengono composti chimici come il carbonato di calcio , il bicarbonato di sodio, l’alluminio e l’ idrossido di magnesio . Possono anche inibire l’assorbimento dei nutrienti, portando a carenze nel tempo.

Farmaci alginati come Gaviscon

Gaviscon è probabilmente la terapia per il bruciore di stomaco più conosciuta. Ha una diversa modalità di azione rispetto ai farmaci antiacidi. Farmaci alginati come Gaviscon variano leggermente nella composizione, ma di solito contengono un antiacido.

L’acido alginico funziona creando una barriera meccanica contro l’acido dello stomaco, formando un gel schiumoso che si trova nella parte superiore del pool gastrico stesso.

Qualsiasi reflusso è quindi relativamente innocuo poiché consiste di acido alginico e acido batterico non dannoso.

L’alginato ingrediente attivo si trova naturalmente nelle alghe brune.

Altre opzioni

Altri possibili metodi di trattamento includono:

  • Carbone vegetale plus lo trovate in Farmacia
  • Suppressants dell’acido di Sucralfate
  • Bloccanti dell’acido competitivo al potassio
  • Riduttori transitorie di rilassamento dello sfintere esofageo inferiore (TLESR)
  • Agonista del recettore GABA (B)
  • antagonista del mGluR5
  • Agenti procinetici
  • Modulatori del dolore
  • Antidepressivi triciclici
  • Inibitori selettivi della ricaptazione della serotonina (SSRI)
  • Teofillina, un inibitore del reuptake della serotonina e noradrenalina

CARBONE-VEGETALE-PLUS-BIODISPONIBILE-50-CAPSULE-DA-500-MG

Chirurgia

Se la malattia da reflusso gastroesofageo è grave e non risponde alle cure mediche, potrebbe essere necessario un intervento chirurgico noto come fundoplicatio.

uomo-sovrappeso farmajet

Perdere peso e smettere di fumare rimuoverà due fattori di rischio legati allo stile di vita associati al reflusso acido.

Le misure di stile di vita che possono aiutare comprendono:

  • migliorare la postura, ad esempio, sedendo più dritta
  • indossare abiti larghi
  • perdere peso se sovrappeso o obesi
  • evitare una maggiore pressione sull’addome, ad esempio da cinture strette o esercizi di sit-up
  • smettere di fumare

Sintomi

Il reflusso acido di solito produce bruciori di stomaco, sia a causa di un singolo episodio di eccesso di cibo o di GERD persistente.

Bruciore di stomaco è una sensazione di bruciore a disagio che si verifica nell’esofago e si sente dietro l’area del petto. Tende a peggiorare quando si sdraia o si china. Può durare per diverse ore e spesso peggiora dopo aver mangiato cibo.

Il dolore del bruciore di stomaco può spostarsi verso il collo e la gola. In alcuni casi il liquido dello stomaco può raggiungere la parte posteriore della gola, producendo un sapore amaro o aspro.

Se il bruciore di stomaco si verifica due o più volte alla settimana, è noto come GERD in breve.

Altri sintomi di GERD includono:

  • tosse secca e persistente
  • dispnea
  • asma e polmonite ricorrente
  • nausea
  • vomito
  • problemi alla gola, come dolore, raucedine o laringite ( infiammazione della scatola vocale )
  • difficoltà o dolore durante la deglutizione
  • dolore al torace o addominale superiore
  • erosione dentale
  • alito cattivo

Rischi e complicazioni

Senza trattamento, GERD può portare a gravi complicazioni a lungo termine, tra cui un aumento del rischio di cancro .

L’esposizione persistente all’acidità dello stomaco può danneggiare l’esofago, portando a :

  • Esofagite : il rivestimento dell’esofago è infiammato, provocando irritazione, sanguinamento e ulcerazione in alcuni casi
  • Stenosi : il danno causato dall’acidità dello stomaco porta allo sviluppo di cicatrici e difficoltà a deglutire, con il cibo che si blocca mentre viaggia lungo l’esofago
  • Esofago di Barrett : una grave complicanza in cui l’esposizione ripetuta all’acidità dello stomaco provoca cambiamenti nelle cellule e nei tessuti che rivestono l’esofago con il potenziale di svilupparsi in cellule cancerose

Sia l’ esofagite che l’esofago di Barrett sono associati a un più alto rischio di cancro.

Durante la gravidanza

In Italia, il 30-50% delle donne sperimenta bruciore di stomaco durante la gravidanza, anche se non lo aveva avuto prima.

Le modificazioni dello stile di vita sono raccomandate durante la gravidanza, come non mangiare troppo tardi la sera e consumare piccoli pasti.

Qualsiasi donna che sta vivendo grave reflusso durante la gravidanza dovrebbe parlare con il suo medico sulle opzioni di trattamento.

Diagnosi

Reflusso acido e bruciore di stomaco sono comuni e relativamente facili da diagnosticare, tuttavia, possono essere confusi con altri disturbi al torace come:

  • attacco di cuore
  • polmonite
  • dolore alla parete toracica
  • embolia polmonare

La GERD viene spesso diagnosticata semplicemente non trovando miglioramenti nei sintomi di bruciore di stomaco in risposta ai cambiamenti dello stile di vita e ai farmaci antiretrovirali.

I gastroenterologi possono anche organizzare le seguenti indagini:

  • endoscopia: camera imaging
  • biopsia: prelievo di un campione di tessuto per analisi di laboratorio
  • Radiografia del bario: imaging dell’esofago, dello stomaco e del duodeno superiore dopo aver ingoiato un liquido gessoso che aiuta a fornire il contrasto sulle immagini
  • manometria esofagea: misurazione della pressione dell’esofago
  • monitoraggio dell’impedenza: velocità di misurazione del movimento del fluido lungo l’esofago
  • Monitoraggio del pH: test di acidità