Consigli dietetici per gastrite e ulcere gastriche

L’indigestione è una condizione comune per molte persone, soprattutto considerando i tipi di diete che molti americani hanno. Tuttavia, se qualcuno avverte sensazioni di bruciore allo stomaco insieme a dolore e nausea in corso, potrebbe avere una gastrite.

La gastrite è una condizione digestiva derivante dall’infiammazione del rivestimento dello stomaco. Se il rivestimento dello stomaco si consuma, l’acidità di stomaco può causare una sensazione di bruciore nella parte centrale dell’addome e del torace.

La gastrite non trattata può portare a ulcere, dolore in corso, infiammazione continua e sanguinamento, che può diventare pericolosa per la vita. L’infiammazione cronica dello stomaco può anche portare al cancro allo stomaco .

È ormai noto che una causa comune di gastrite è dovuta al batterio Helicobacter pylori , noto come H.pylori , che infetta lo stomaco.

I sintomi che possono segnalare gastrite, oltre a sensazioni di bruciore, includono dolori di stomaco e dolori, nausea e costante eruttazione. Chiunque soffra di questi sintomi dovrebbe consultare un medico per un’ulteriore valutazione.

In che modo la dieta contribuisce alla gastrite

gast1

Una causa comune di gastrite è il batterio H.pylori.

I cambiamenti dello stile di vita possono essere un passo importante verso la guarigione del rivestimento dello stomaco, impedendo il ritorno dell’infiammazione e combattendo un’infezione di H. pylori .

La ricerca suggerisce che H. pylori colpisce almeno il 50% della popolazione mondiale. Causa infiammazione dello stomaco e aumenta il rischio di sviluppare malattia ulcerosa nel tratto digestivo, così come il cancro allo stomaco. H. pylori è il più grande fattore di rischio per il cancro dello stomaco, che è il secondo più mortale del cancro in tutto il mondo.

Mentre non esiste una dieta specifica che tratterà la gastrite, c’è una crescente ricerca che mostra che determinati cibi possono migliorare la capacità di una persona di liberarsi di H.pylori . Alcune scelte dietetiche possono anche peggiorare le cose.

Gli studi hanno dimostrato che i cibi salati e grassi possono cambiare il rivestimento dello stomaco. Le diete ad alto contenuto di sale possono alterare le cellule dello stomaco e renderle più facilmente infettate da H. pylori .

Negli studi con roditori , una dieta ricca di grassi ha dimostrato di aumentare l’infiammazione dello stomaco, specialmente in presenza di un’alta dieta salina.

Per decenni, i medici hanno detto alla gente di bere latte per aiutare a rivestire lo stomaco e bloccare gli effetti dannosi degli alimenti acidi. Perché medici e scienziati ora capiscono il ruolo di H. pylori nella gastrite, questo non è più vero.

Alimenti da includere in una dieta di sollievo gastrite

La buona notizia è che mangiare certi cibi può aiutare alcuni individui a trovare sollievo dai sintomi di gastrite e ulcera uccidendo i batteri H. pylori .

Due cibi specifici che possono farlo sono broccoli e yogurt.

I broccoli contengono una sostanza chimica chiamata sulforafano, che è noto per i suoi effetti antibatterici. Contiene anche sostanze che mostrano proprietà anti-cancro. Di conseguenza, mangiare germogli di broccoli può aiutare con la gastrite e ridurre il rischio di cancro allo stomaco.

dietagastro

Gli alimenti che uccidono i batteriH. pyloriincludono broccoli e yogurt.

Questa prova proviene da uno studio del 2009pubblicato sulla rivista Cancer Prevention Research. Le persone che mangiavano almeno una tazza di germogli di broccoli al giorno per un periodo di 8 settimane hanno sperimentato meno infezioni e infiammazioni dello stomaco rispetto a chi non lo ha fatto.

Uno studio , pubblicato sull’American Journal of Clinical Nutrition , ha esaminato gli effetti dell’aggiunta di una tazza giornaliera di yogurt contenente i probiotici alla dieta insieme alla terapia farmacologica “quadrupla” (più antibiotici ) per il trattamento di H. pylori .

Un totale dell’86 percento delle persone che hanno mangiato lo yogurt a fianco del farmaco ha avuto una migliore eliminazione di H.pylori rispetto al 71 percento di coloro che hanno assunto gli antibiotici da soli.

Il motivo è probabilmente dovuto al fatto che lo yogurt contiene colture attive di batteri buoni, che migliora la capacità del corpo di combattere i batteri indesiderati nello stomaco.

Altri alimenti che possono aiutare a inibire la crescita di H. pylori e ridurre gastrite e formazione di ulcere comprendono:

  • mele
  • sedano
  • bacche ( mirtilli , more, lamponi, fragole, mirtilli rossi)
  • olio d’oliva
  • miele
  • tè alle erbe

Ottenere il massimo beneficio da una dieta sollievo gastrite

Ecco alcuni modi per le persone di ottenere il massimo da un programma di dieta di sollievo gastrite.

  • Piuttosto che tre pasti abbondanti, le persone dovrebbero provare a mangiare cinque o sei pasti più piccoli durante il giorno. Mangiare piccole quantità può aumentare la guarigione dello stomaco riducendo gli effetti degli acidi dello stomaco.
  • L’acqua è un’ottima scelta per l’idratazione. È anche una buona idea evitare o ridurre il consumo di alcol, poiché aumenta significativamente l’infiammazione dello stomaco.
  • Smettere di fumare può aiutare. Il fumo porta a infiammazione dello stomaco e aumenta il rischio di cancro della bocca, dell’esofago e dello stomaco.
  • Alcuni supplementi dietetici possono avere un ruolo nella guarigione della gastrite. Acidi grassi Omega-3 e probiotici sono un buon punto di partenza. Le persone che stanno prendendo in considerazione eventuali integratori o vitamine dovrebbero prima parlare con il medico in quanto potrebbero interferire con i trattamenti per altre condizioni.
  • Ridurre lo stress può aumentare la guarigione migliorando il sistema immunitario. Lo stress emotivo è noto per innescare la produzione di acido gastrico, che può portare ad un aumento dei sintomi e dell’infiammazione.

Mangiare i cibi giusti con la gastrite sembra giocare un ruolo importante nel ridurre ed eliminare i batteri H. pylori . Liberarsi dei batteri ridurrà le possibilità di gastrite ricorrente, formazione di ulcera e cancro.

Mentre la ricerca non punta su una dieta universalmente accettata, l’adozione di certi cambiamenti nello stile di vita e uno sforzo per mangiare gli alimenti giusti sono parti importanti del piano di trattamento della gastrite.

Panoramica della gastrite

dietagastro2

Se la gastrite non viene trattata, può causare ulcere che possono causare sanguinamento nello stomaco e nell’intestino.

La gastrite è acuta o cronica. Se è acuto, inizierà all’improvviso e durerà per un breve periodo finché la causa verrà rimossa. La causa è solitamente dovuta a qualcosa che ha rapidamente irritato lo stomaco, come bere grandi quantità di alcol tutto in una volta.

Se la gastrite diventa cronica e non viene curata, o se la causa è in corso, i sintomi peggioreranno e potrebbero durare per molti anni. Può anche durare per l’intera vita di una persona. La gastrite cronica può causare l’usura del rivestimento dello stomaco con conseguente ulcera o ferite profonde nel rivestimento dello stomaco.

Molti sintomi di gastrite sono simili a quelli di un’ulcera. La gastrite, tuttavia, colpisce solo lo stomaco, mentre le ulcere possono verificarsi nello stomaco, nell’intestino e nella conduttura alimentare (esofago).

La gastrite causa in genere dolore nel mezzo del corpo dall’addome al petto. Alcune persone con gastrite non hanno sintomi. Quando i sintomi sono presenti, includono dolore o fastidio nell’addome superiore, nausea, indigestione e nei casi più gravi, vomito.

Le ulcere sono una complicanza grave della gastrite e possono causare sanguinamento del rivestimento dello stomaco, intestino o tubo del cibo, che può essere pericoloso per la vita. Il sanguinamento in queste aree può causare i seguenti sintomi:

  • vertigini
  • sentirsi svenire
  • debolezza
  • battito cardiaco accelerato
  • mancanza di respiro
  • sangue rosso vivo o vomito macchiato di caffè macinato
  • sgabelli neri, catramosi o sgabelli sanguinolenti

Chiunque soffra di questi gravi sintomi di gastrite dovrebbe consultare immediatamente un medico.

I fattori di rischio per la gastrite includono i seguenti:

  • cattiva alimentazione (alta percentuale di grassi, dieta ricca di sale)
  • uso di droga
  • fumo
  • essere sovrappeso
  • uso eccessivo di alcol
  • uso regolare di farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS), come aspirina , ibuprofene e naprossene

Ridurre o eliminare l’uso dei FANS può ridurre la gastrite e le ulcere gastriche. L’uso dei FANS anche quando è presente un’infezione da H.pylori aumenta significativamente il rischio di gastrite.

Uno studio ha rilevato che ogni anno almeno il 2% delle persone che usano i FANS svilupperà complicazioni gastrointestinali, una frequenza fino a cinque volte superiore rispetto a coloro che non usano i FANS.

prospettiva

La gastrite è uno dei problemi più comuni per colpire l’intestino. Mentre la ricerca prosegue su questo argomento, gli scienziati acquisiranno una migliore comprensione di come H. pylori , dieta e sistema immunitario sono correlati. Mangiare cibi sani ha il potenziale per essere un potente strumento contro la gastrite.

Gastrite: sintomi, cause e trattamenti

La gastrite è un’infiammazione del rivestimento dello stomaco. Può avere molte cause. La condizione può essere un problema acuto o cronico che aumenta il rischio di altre condizioni, come ulcere gastriche, sanguinamento o cancro.

La forma acuta normalmente provoca sintomi evidenti che si risolvono senza trattamento dopo pochi giorni. La gastrite cronica, tuttavia, può rimanere nel corpo inosservata ma complicare in seguito.

Il batterio Helicobacter pylori ( H. Pylori ) è una delle principali cause di gastrite e si ritiene che sia presente nel 50% della popolazione globale.

Questo articolo esplora i sintomi, le cause e i trattamenti della gastrite, oltre a fornire consigli su cosa mangiare e cosa escludere dalla dieta quando si verifica questa condizione.

  • La gastrite può aumentare il rischio di altre condizioni gastrointestinali, come ulcere gastriche e cancro .
  • Le persone con gastrite riportano in genere dolori acuti, lancinanti o bruciati nella parte superiore del centro o nella parte superiore sinistra dell’addome.
  • I due principali tipi di gastrite sono erosivi e non erosivi. La gastrite erosiva consuma il rivestimento dello stomaco e la gastrite nonerosiva causa il cambiamento del rivestimento dello stomaco.
  • I fumatori e le persone che usano regolarmente i farmaci per il dolore sono a rischio di gastrite.
  • Le persone con gastrite dovrebbero mangiare sedano, mele e miele. Le tisane sono anche sicure da bere. Evitare bevande contenenti caffeina, prodotti caseari e cibi piccanti.
  • È disponibile una gamma di farmaci per il trattamento della gastrite, inclusi antibiotici e antiacidi.

Sintomi

gast1

I batteri H. pylori sono una causa comune di gastrite.

Esistono numerosi sintomi che caratterizzano la gastrite.

Le persone con gastrite spesso soffrono di dolori addominali. Il dolore si trova spesso nella parte superiore centrale dell’addome o nella parte superiore sinistra dello stomaco. Il dolore si irradierà spesso alla schiena.

Altri sintomi comuni includono gonfiore e nausea. Nei casi di gastrite che comporta vomito, l’aspetto del vomito può essere chiaro, giallo o verde. Il vomito può contenere anche sangue.

Vomito di sangue è un sintomo di gastrite più grave. Altri sintomi di gastrite grave comprendono mancanza di respiro, dolore al petto, forte dolore allo stomaco e movimenti intestinali maleodoranti.

Ricercare una valutazione medica urgente se si verifica uno dei seguenti sintomi:

  • vomito di sangue
  • allevando quantità eccessive di vomito giallo o verde
  • movimenti intestinali neri o sanguinosi
  • dolore addominale con febbre
  • vertigini e svenimento
  • battito cardiaco accelerato
  • sudorazione eccessiva
  • mancanza di respiro

La gastrite può manifestarsi senza alcun sintomo.

complicazioni

A volte, i sintomi della gastrite possono degenerare in condizioni più gravi.

Sanguinamento dello stomaco e ulcere possono verificarsi in persone con gastrite che devono ancora essere trattate. La gastrite cronica può a volte aumentare il rischio di sviluppare escrescenze dello stomaco e tumori.

Alcuni tipi di gastrite, inclusa la gastrite atrofica autoimmune e la gastrite da H. pylori , possono ridurre l’efficacia della capacità del corpo di assorbire il ferro dal sangue. Nella gastrite atrofica autoimmune, questo può anche influenzare l’ assorbimento della vitamina B12. Entrambi i tipi possono svilupparsi in anemia .

Cause e tipi

Esistono diverse cause e tipi di gastrite.

La gastrite si verifica dopo un indebolimento del rivestimento protettivo del muco dello stomaco. I succhi digestivi possono quindi danneggiare e infiammare le pareti dello stomaco.

Esistono due tipi principali di gastrite.

  • Gastrite erosiva : questa forma di gastrite è grave e comporta sia l’ infiammazione che il progressivo logoramento del rivestimento dello stomaco. Un esempio è la gastrite da stress acuta , che segue i cambiamenti dovuti a una malattia critica. La gastrite erosiva ha solitamente un esordio rapido, ma questo può richiedere più tempo con la gastrite cronica.
  • Gastrite nonerosiva : la forma nonerosiva di gastrite comporta cambiamenti nel rivestimento dello stomaco

La causa più comune di gastrite è l’ infezione da H. pylori nel rivestimento dello stomaco. Tuttavia, alcuni tipi si verificano quando il sistema immunitario attacca in modo inappropriato il rivestimento dello stomaco, come la gastrite atrofica autoimmune.

Ci sono altri tipi che derivano da traumi o danni al rivestimento dello stomaco. Un esempio di ciò è la gastrite postgastrectomia, in cui il rivestimento dello stomaco degenera dopo la rimozione di parte dello stomaco.

Non è noto come ciò avvenga. Si pensa che la gastrectomia possa causare un aumento del reflusso, reazioni del nervo vagale o riduzione del numero di acidi innescati dagli ormoni.

Altri tipi includono :

  • Gastrite infettiva non causata da H. pylori : virus o funghi possono causare gastrite in persone con difficoltà immunitarie o malattie a lungo termine.
  • Gastrite da radiazioni : l’esposizione della zona addominale alle radiazioni può irritare il rivestimento dello stomaco.
  • Gastrite eosinofila : questa forma di gastrite può verificarsi a causa di una reazione allergica. La causa della reazione allergica non è nota .
  • Malattia di Ménétrier : questo disturbo è raro e comporta lo sviluppo di pieghe spesse e cisti sulla parete dello stomaco.

Non è attualmente noto come si diffonde la gastrite. Si ritiene che il cibo, l’acqua o le posate contaminati contribuiscano a trasferire H. pylori da una persona all’altra.

Tuttavia, l’ampia gamma di cause rende difficile la conferma.

Fattori di rischio

Alcune persone sono ad alto rischio di sviluppare la gastrite. Ci sono molte condizioni e fattori di stile di vita che possono aumentare le probabilità di infiammazione nel rivestimento dello stomaco.

I fattori di rischio per la gastrite includono:

  • infezioni batteriche, in particolare  l’  infezione da H. pylori
  • infezioni virali, fungine o parassitarie
  • fumo
  • assunzione di caffeina
  • assunzione eccessiva di alcol
  • uso di cocaina
  • stress
  • uso di routine di farmaci antidolorifici, come i farmaci antinfiammatori non steroidei ( FANS )
  • assumere regolarmente farmaci come steroidi prescritti, chemioterapia , integratori di potassio e ferro
  • essere un adulto più grande
  • deglutire corrosivi o oggetti estranei
  • avere una malattia autoimmune come la malattia di Hashimoto o il diabete di tipo 1
  • carenza di vitamina B12
  • HIV
  • Morbo di Crohn
  • reflusso biliare dopo aver subito un intervento chirurgico allo stomaco
  • una storia di vomito cronico
  • esposizione alle radiazioni, mediante trattamento radioattivo o contaminazione
  • allergie alimentari

Altre infezioni che possono aumentare il rischio di gastrite includono la tubercolosi e la sifilide .

Test e diagnosi

gastr2

Un gastrologo può esaminare il rivestimento dello stomaco con un endoscopio.

La gastrite può essere diagnosticata usando il seguente:

  • esame fisico
  • la storia medica di un individuo e i suoi sintomi attuali
  • valutazione per  H. pylori  mediante esame del sangue, del respiro o delle feci
  • endoscopia
  • elettrocardiogramma

In alcuni casi, la gastrite verrà diagnosticata con i raggi X dell’esofago, dello stomaco e dell’intestino tenue. Questi raggi X sono a volte indicati come una serie gastrointestinale superiore o una rondine di bario.

Il bario è un liquido bianco e metallico che a volte viene inghiottito prima di una scansione per evidenziare eventuali anomalie.

Un medico può anche richiedere:

  • analisi del sangue
  • test delle urine
  • valutazioni della funzionalità renale ed epatica
  • controlla l’anemia
  • test di funzionalità della cistifellea e del pancreas
  • test di gravidanza
  • valutazione delle feci

L’utilizzo di questa gamma di controlli consentirà al medico di diagnosticare la gastrite.

Se questi test non sono conclusivi, un medico può eseguire un’endoscopia superiore. Ciò comporta l’inserimento di un tubo di osservazione illuminato sottile, flessibile nell’addome attraverso la bocca per osservare lo stomaco.

Gastrite e dieta

Le scelte dietetiche per la gastrite possono aiutare a gestire la gravità dei sintomi e preparare il corpo a sbarazzarsi dei batteri H. pylori .

Sebbene queste misure da sole non siano in grado di curare la condizione, possono fornire un supporto vitale al trattamento attivo della gastrite.

Alimenti da mangiare

gastro3

Lo yogurt probiotico è sicuro da mangiare durante la gastrite e può anche aiutare a eliminare l’infezione da H. pylori.

Entrambi i germogli di broccoli e lo yogurt probiotico hanno dimostrato effetti utili che contrastano l’ H . pylori . Tuttavia, non vi è alcuna prova concreta che i germogli di broccoli mantengano in modo affidabile la gastrite.

Lo yogurt probiotico ha mostrato grandi promesse come trattamento di supporto a fianco degli antibiotici, ma sono necessarie ulteriori ricerche per confermarlo. Alcuni studi hanno dimostrato che i probiotici aiutano a eliminare l’infezione.

Altri alimenti che sono sicuri da consumare durante un caso di gastrite includono:

  • sedano
  • mele
  • frutti di bosco
  • olio d’oliva
  • miele
  • tè alle erbe

Piuttosto che cercare alimenti per risolvere l’infezione, è meglio mangiare cibi che non infiammino ulteriormente l’infezione.

Alimenti da evitare

Alcuni cibi e bevande possono aggravare i sintomi della gastrite e non dovrebbero essere consumati mentre la malattia è attiva. Questi includono :

  • bevande contenenti caffeina
  • caffè normale e decaffeinato
  • tè alla menta , verde e nero
  • succhi di arancia e pompelmo
  • bevande alcoliche
  • cibi piccanti, come peperoncino in polvere, peperoncino piccante, noce moscata e pepe nero
  • latticini a base di latte intero e formaggi forti o piccanti
  • prodotti a base di pomodoro
  • cioccolato

Durante la regolazione della dieta durante un caso di gastrite, assicurarsi di quanto segue:

  • Mangia dai 5 ai 6 piccoli pasti al giorno, in quanto ciò può ridurre l’impatto degli acidi dello stomaco.
  • Idratare spesso consumando frequentemente acqua.
  • Aggiungi supplementi di omega-3 alla dieta, in quanto potrebbero avere un ruolo nella risoluzione della gastrite.

Non esiste un’unica dieta che possa curare la gastrite. Tuttavia, abbracciare i cambiamenti dietetici che leniscono l’infiammazione può supportare un regime di trattamento. Gli alimenti consumati sono una parte importante del trattamento della gastrite.

Trattamento

Il trattamento per la gastrite dipende da diversi fattori. Questi includono la causa della condizione e se la presentazione della gastrite è acuta o cronica.

Le opzioni di trattamento per la gastrite comprendono una serie di farmaci, quali:

  • Farmaci antibiotici : un ciclo di antibiotici da 10 a 14 giorni può attaccare direttamente l’ H . pylori . I regimi possono includere claritromicina e metronidazolo.
  • Inibitori della pompa protonica : questi includono omeprazolo e lansoprazolo. Gli inibitori della pompa protonica bloccano la produzione di acido e aiutano la guarigione.
  • Bloccanti di istamina (H-2) : i bloccanti istaminici, come ranitidina e famotidina, possono ridurre la produzione di acido.
  • Antiacidi : questi possono neutralizzare l’acido dello stomaco.
  • Agenti di rivestimento : Sucralfato o misoprostolo possono rivestire e proteggere il rivestimento dello stomaco.
  • Farmaci anti-nausea : questo tipo di farmaci può ridurre i sintomi della malattia.

Il trattamento dipende dalla causa. Ad esempio, se la causa della gastrite non è batterica, gli antibiotici non avranno alcun effetto.

La combinazione di questi trattamenti con i cambiamenti dietetici raccomandati è il modo più sicuro per affrontare la gastrite.

Prevenzione

Una persona può ridurre il rischio di sviluppare una gastrite seguendo questi passaggi:

  • Praticare l’igiene per lavarsi le mani e mangiare cibi ben cotti. Questo riduce il rischio di contrarre H. pylori.
  • Evitare alcuni farmaci, fumo, caffeina e alcol.

Poiché alcune cause sono sconosciute, non c’è modo di prevenire completamente la gastrite.