Potrebbe essere possibile eliminare le arterie otturate?

Potrebbe essere in arrivo una nuova sperimentazione clinica per studiare un potenziale modo di ridurre il rischio di aterosclerosi a esordio precoce.
arterie otturate

L’aterosclerosi può portare a una serie di problemi cardiovascolari.

Dopo aver valutato la ricerca precedente, un rapporto pubblicato sul Journal of American Heart Association conclude che una sperimentazione clinica potrebbe aprire la strada a un nuovo trattamento per aiutare a ridurre l’insorgenza precoce dell’aterosclerosi .

Secondo la principale autrice, la dott.ssa Jennifer G. Robinson, professore di epidemiologia e direttrice del Centro di Intervento di prevenzione presso l’Università di Iowa, nella città di Iowa, la chiave potrebbe riguardare le lipoproteine ​​B negli adulti giovani e di mezza età.

Queste proteine ​​del sangue (chiamate anche apolipoproteina B) comprendono lipoproteine ​​a bassa densità (LDL) o colesterolo “cattivo” . Gli scienziati pensano che LDL e altre lipoproteine ​​B siano tra le principali cause di aterosclerosi.

Prevenire l’aterosclerosi

“Abbassarli potrebbe avere un grande impatto sul far sparire l’aterosclerosi”, afferma il dott. Robinson. “Se funziona, è possibile eliminare completamente infarti e ictus all’interno di una generazione, perché non si può avere un infarto o ictus a meno che non si abbia aterosclerosi.”

Il potenziale studio mira a determinare se sia possibile invertire l’aterosclerosi negli adulti ad alto rischio tra i 25 ei 55 anni utilizzando farmaci noti come statine e inibitori di PCSK9 per un periodo di 3 anni. Sia le statine che gli inibitori PCSK9 agiscono per abbassare il colesterolo LDL nel sangue.

“L’idea è di abbassare il colesterolo per un breve periodo di tempo, lasciare che tutto l’accumulo precoce di colesterolo si dissolva e lasciare che le arterie guariscano”, afferma il dott. Robinson, confermando che questo metodo ha avuto successo negli studi sugli animali. “Quindi i pazienti potrebbero dover essere ri-trattati ogni decennio o due se l’aterosclerosi inizia a svilupparsi di nuovo.”

Una volta che sai cosa causa qualcosa, puoi inventare un martello ed eliminarlo. Non siamo i primi a pensare a questa idea, sarebbe lo studio culminante di decenni di ricerca di migliaia di persone”.

Dr. Jennifer G. Robinson

Il Dott. Robinson continua, “Ma sono entusiasta di questo, e penso che sia davvero il momento di perseguire questa ipotesi.”

In che modo l’aterosclerosi influisce sulla tua salute

L’aterosclerosi, in cui la placca si accumula nelle arterie, può impedire al sangue ricco di ossigeno di viaggiare attraverso i vasi sanguigni per rifornire il resto del corpo.

La placca è composta da diverse sostanze nel sangue, come grasso, colesterolo e calcio . Nel corso del tempo, questa placca inizia a indurirsi e quando lo fa, restringe le arterie.

Ciò significa che una persona non riceve tanto sangue ricco di ossigeno quanto necessario, il che può avere gravi conseguenze, inclusi infarti e ictus. Può anche portare alla morte.

Ci sono alcuni fattori di rischio per l’aterosclerosi che le persone possono provare a controllare se stessi, compresi i livelli di colesterolo nel sangue malsano. Alti livelli di LDL e bassi livelli di lipoproteine ​​ad alta densità, o “buoni”, colesterolo sono tra le principali cause della malattia.

Altri fattori di rischio includono l’ ipertensione , il fumo, l’ insulino-resistenza , il diabete , il sovrappeso e la mancanza di attività fisica. Una dieta non salutare può anche essere un fattore, in particolare per le persone che mangiano molti cibi ad alto contenuto di grassi saturi, grassi trans, colesterolo, sodio e zucchero.

Potenziali limiti di studio

Sarebbe auspicabile un nuovo modo di combattere l’aterosclerosi a esordio precoce, soprattutto perché le malattie cardiache sono così diffuse e una delle principali cause di morte per le persone negli Stati Uniti. I Centers for Disease Control and Prevention (CDC) rilevano che circa 1 su 4 decessi sono il risultato di una malattia cardiaca.

Tuttavia, il Dr. John Wilkins, cardiologo e assistente professore alla Northwestern University Feinberg School of Medicine di Chicago, Illinois, che ha condotto studi sulle lipoproteine ​​B ma non è stato coinvolto in questo studio, pensa che potrebbe essere difficile convincere gli adulti sani a prendere farmaci per tenere a bada l’aterosclerosi

Egli osserva inoltre che questo tipo di sperimentazione clinica può essere difficile da fare in quanto comporterebbe il monitoraggio delle persone per 20 o 30 anni, il che potrebbe rivelarsi difficile.

Nel complesso, lo studio è promettente e, come afferma il dott. Robinson, potrebbe portare a grandi cambiamenti nel modo in cui i medici e i loro pazienti combattono le malattie cardiache in futuro. Ridurre o eliminare l’aterosclerosi nelle persone è un obiettivo eccellente, e mentre una sperimentazione clinica non è ancora iniziata, è sicuramente un buon punto di partenza.

Farmajet consiglia per eliminare il colesterolo cattivo Armocolest

ARMOCOLEST-INTEGRATORE-PER-IL-MANTENIMENTO-DEI-NORMALI-LIVELLI-DI-COLESTEROLO--30-COMPRESSE.jpg

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...