Il colesterolo alto all’inizio della vita aumenta il rischio di malattie cardiache

Alti livelli di colesterolo lipoproteico a bassa densità possono aumentare il rischio di malattie cardiovascolari di una persona. Le persone possono preoccuparsi di più dei loro livelli di colesterolo quando invecchiano, ma una nuova ricerca suggerisce che dovrebbero prendere misure preventive molto prima.
colesterolo alto.jpg

Potrebbe essere necessario iniziare a monitorare i livelli di colesterolo in precedenza nella vita per evitare malattie cardiovascolari, suggerisce un nuovo studio.

Un nuovo studio – i risultati dei quali appaiono sulla rivista Circulation – suggerisce che le persone con alti livelli di lipoproteine a bassa densità (LDL) colesterolo presto nella vita si può verificare un aumento del rischio di vita di morte correlata a malattie cardiovascolari (CVD).

Il colesterolo LDL può aumentare il rischio cardiovascolare ad alti livelli perché porta a un accumulo lipidico nelle arterie, che può influire sul flusso sanguigno da e verso il cuore.

Nel nuovo studio, che era di natura osservativa, gli scienziati hanno preso in considerazione i legami tra i livelli di colesterolo LDL, i livelli di colesterolo HDL (high-density lipoprotein) e il rischio di morte prematura correlata a CVD e malattia coronarica (CHD).

Nello specifico, i ricercatori hanno voluto scoprire se gli individui attualmente considerati a basso rischio di CVD o CHD nei prossimi 10 anni potrebbero trarre beneficio dall’apprendimento dei loro livelli di colesterolo in precedenza nella vita e tenerli sotto controllo in modo da prevenire lo sviluppo di complicanze.

Colesterolo alto in giovane età significa che ci sarà un maggiore carico di malattie cardiovascolari come questi individui invecchiano.Questa ricerca evidenzia la necessità di educare gli americani di qualsiasi età sui rischi di colesterolo elevato e modi per mantenere il colesterolo a un livello sano per tutta la vita “.

Dr. Robert Eckel, ex presidente dell’American Heart Association (AHA)

Colesterolo LDL precoce legato al rischio di morte

Mentre di solito, gli studi sui livelli di colesterolo e sul rischio cardiovascolare reclutano partecipanti che presentano un rischio da moderato ad alto di sviluppare condizioni cardiovascolari, la nuova ricerca si è concentrata su individui più giovani e per lo più sani.

Per questo studio, i ricercatori hanno reclutato 36.375 partecipanti – di cui il 72% erano uomini – in media 42 anni, tramite il Cooper Centre Longitudinal Study . Tutti i partecipanti erano liberi da diabete e CVD al basale, e gli investigatori hanno seguito la loro progressione della salute per un periodo di 27 anni.

I ricercatori hanno rivelato che, per le persone che erano altrimenti a basso rischio di CVD, alti livelli di LDL erano indipendentemente associati ad un aumentato rischio di morte correlata a CVD.

Specificamente, se confrontati con i partecipanti con livelli normali di LDL (inferiori a 100 milligrammi per decilitro), quelli con alti livelli di LDL (tra 100-159 milligrammi per decilitro) avevano una probabilità superiore del 30-40% di sperimentare la morte prematura a causa di CVD.

Inoltre, rispetto ai partecipanti che mostravano letture LDL normali, quelli con livelli di colesterolo LDL di 160 milligrammi per decilitro o superiore avevano un rischio maggiore del 70-90% di morte correlata a CVD.

In totale, all’interno della coorte di studio, ci sono stati 1.086 decessi correlati alla CVD e 598 decessi correlati alla CHD.

“Il nostro studio dimostra che avere un basso rischio di malattia cardiovascolare stimato a 10 anni non elimina il rischio di LDL elevata nel corso della vita”, dice l’autore dello studio principale Dr. Shuaib Abdullah, del Centro medico del Southwestern dell’Università del Texas in Dallas.

“Le persone a basso rischio dovrebbero seguire gli interventi sullo stile di vita, come dieta ed esercizio fisico, per raggiungere i livelli di LDL il più bassi possibile, preferibilmente inferiori a 100 milligrammi per decilitro”, afferma il dott. Abdullah, aggiungendo: “Limitare l’assunzione di grassi saturi, mantenendo un il peso sano, la cessazione dell’uso del tabacco e l’aumento dell’attività aerobica dovrebbero applicarsi a tutti. “

 

FARMAJET consiglia per abbassare il colesterolo ARMOCOLEST il migliore integratore di riso rosso fermentato e monacolina K venduto in Farmacia.

ARMOCOLEST-INTEGRATORE-PER-IL-MANTENIMENTO-DEI-NORMALI-LIVELLI-DI-COLESTEROLO--30-COMPRESSE.jpg

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...