Il clitoride: cosa c’è da sapere su questo organo misterioso?

Quella parte più elusiva dell’anatomia femminile: il clitoride. Che cos’è, dove si trova e che cosa fa? Come si è sviluppato e perché non ne sentiamo parlare a riguardo? Rispondiamo a tutte queste domande e altre in questo Spotlight.
clitoride farmajet.jpg

Quanto ne sai del clitoride?

Il clitoride è stato a lungo travisato e frainteso, e ancora oggi ha ancora alcuni indovinelli che la scienza deve ancora risolvere.

Tutte le femmine di mammiferi – e alcune femmine di uccelli e rettili – hanno un clitoride ( o due , come nel caso dei serpenti).

Tuttavia, non è chiaro se o quanti di loro hanno l’orgasmo grazie a questo organo.

Nell’uomo, il clitoride è stato saldamente legato al piacere sessuale, anche se il fatto che giochi qualsiasi altro ruolo è ancora oggetto di discussione.

Nonostante circa la metà della popolazione mondiale sia nata con un clitoride, questo organo sessuale non è parlato molto e, fino a poco tempo fa, persino le informazioni che avremmo potuto trovare nei libri di testo erano errate o fuorvianti.

Quindi, cosa c’è da sapere su questo organo elusivo, e perché stiamo ancora lottando per capirlo? Continuate a leggere per scoprirlo.

1. Più che una “piccola collina”

La natura del clitoride può essere trovata nel nome stesso; Il “clitoride” deriva dal greco antico ” kleitoris ” , che significa “piccola collina”, e che a sua volta può anche essere correlato alla parola ” kleis “, che significa “chiave”.

clitoride farmajet anatomia

Questo è un modello stampato in 3-D del clitoride, che mostra il glande, la crura e le lampadine vestibolari.

Sebbene questo organo possa essere la chiave che sblocca il piacere sessuale femminile, non è solo una “piccola collina”, come è stato a lungo creduto.

In realtà, la piccola collina (protetta da un mantello di pelle, o “cappuccio clitorideo”, che si trova sopra l’apertura uretrale) è solo la punta dell’organo molto più grande che è il clitoride.

Quel suggerimento, chiamato ghiandola del clitoride, è la parte più facilmente visibile di questo organo genitale.

Eppure l’intero organo si estende molto più lontano di quello, e questa nozione è stata inizialmente portata all’attenzione del pubblico solo pochi anni fa dalla ricercatrice Dr. Helen O’Connell.

“La parete vaginale è, di fatto, il clitoride: se sollevi la pelle dalla vagina sulle pareti laterali, ottieni i bulbi del clitoride – masse triangolari e crescenti di tessuto erettile”, ha spiegato il dottor O’Connell in un intervista con la BBC nel 2006.

Il clitoride ha tre componenti principali:

  • il glande clitoride, che è l’unica parte visibile dell’organo, che rappresenta ” un quinto o meno ” dell’intera struttura
  • i due crura, che si estendono, come parentesi, giù dal glande clitoride e in profondità nel tessuto della vulva, su entrambi i lati
  • i due bulbi del vestibolo, che estendono entrambi i lati dell’orifizio vaginale

Nella sua interezza, il clitoride può raggiungere anche 7 centimetri di lunghezza, se non di più, e il glande raggiunge circa 4-7 millimetri del totale.

Il glande è anche la parte più ricca di terminazioni nervose libere, fornendo così la massima sensazione.

2. “Stazione Centrale delle sensazioni erotiche”

A causa del suo alto livello di sensibilità, il clitoride è solitamente il giocatore principale quando si tratta dell’orgasmo femminile.

donna che gode clitoride.jpg

Il clitoride ha un solo ruolo: la sensazione erotica.

La cultura popolare e il materiale pornografico tendono spesso a rappresentare l’orgasmo femminile come qualcosa di solito raggiungibile solo attraverso la penetrazione, ma la scienza racconta una storia completamente diversa.

La maggior parte delle donne, i ricercatori hanno scoperto , raggiungono l’orgasmo solo quando viene stimolato anche il clitoride o, più specificamente, il glande clitorideo.

L’educatrice sessuale e ricercatrice Emily Nagoski definisce l’organo genitale femminile la “Grand Central Station of erotic sensation” nel suo libro Come As You Are .

In effetti, studi recenti suggeriscono che le donne che sperimentano i tipi di orgasmo meno comuni e talvolta più controversi – l’orgasmo vaginale dovuto alla penetrazione o l’orgasmo vaginale attraverso la stimolazione del punto G – possono in realtà avere una stimolazione del clitoride da ringraziare.

Tranne che ciò che è stimolato in questi casi, dicono, sono punti diversi lungo il clitoride, sulla crura o sui bulbi vestibolari, piuttosto che sul glande.

“La vagina” – che è un termine medico che si riferisce semplicemente al canale riproduttivo elastico che si estende dalla vulva (visibili, esterni genitali femminili) alla cervice – “non ha una struttura anatomica che possa causare l’orgasmo”, spiegano gli specialisti Vincenzo e Giulia Puppo.

Quindi, tutte le piacevoli sensazioni erotiche possono essere ricondotte all’unico organo così densamente innervato: il clitoride.

3. Un pene femminile?

Il clitoride è stato talvolta anche considerato un pene femminile, in gran parte dovuto a un fenomeno che potremmo definire “omologia biologica”, che si riferisce al fatto che tutti i feti nascono, come dice Emily Nagoski, con “tutti uguali parte, organizzata in modi diversi. ”

clitoride anatomia.jpg

Il clitoride e il pene sono organi omologhi.

Questo è anche il motivo per cui gli uomini – che, a differenza delle donne, non hanno bisogno, o sono in grado, di esprimere latte e allattare al seno i bambini – hanno i capezzoli.

Sviluppano comunque i capezzoli, perché, come quasi tutte le parti del corpo, sono preprogrammati nelle prime fasi dello sviluppo embrionale.

In altre parole, uomini e donne in realtà si rispecchiano fisiologicamente in misura molto grande.

Ed è così che si sviluppa il clitoride; e il pene sono omologhi. Nagoski spiega come ciò avvenga durante lo sviluppo molto precoce nel grembo materno.

“Circa 6 settimane dopo le protesi dell’uovo fecondato nell’utero, c’è un lavaggio di ormoni mascolinizzanti”, scrive.

La blastocisti maschile (un gruppo di cellule che formerà l’embrione) risponde a questo sviluppando il suo hardware genitale universale” prefabbricato “nella configurazione maschile del pene, dei testicoli e dello scroto.La blastocisti femminile non risponde a [questo] [ …] e invece sviluppa il suo hardware genitale universale prefabbricato nella configurazione femminile predefinita di clitoride, ovaie e labbra. ”

Emily Nagoski

4. Bonus relazionale o erotico evolutivo?

Mentre il pene e il clitoride sono omologhi, tuttavia, il pene svolge diversi ruoli – erotico, riproduttivo ed escretivo – mentre il clitoride svolge solo un lavoro: quello di creare una sensazione erotica, che può portare all’orgasmo. Perché potrebbe essere?

coppia che fa sesso farmajet

Nagoski definisce l’orgasmo femminile “il fantastico bonus”.

Secondo Nagoski, l’orgasmo femminile è un “sottoprodotto” dell’omologia biologica, e quindi dovrebbe essere celebrato come un fantastico bonus.

“L’eiaculazione maschile, con il suo stretto legame con l’orgasmo, è cruciale per la riproduzione”, spiega. “Come risultato, l’orgasmo è incorporato anche nell’hardware sessuale femminile.”

Ma alcuni ricercatori credono che l’orgasmo femminile possa non essere sempre stato “un bonus”.

Invece, pensano che, similmente all’orgasmo maschile – che coincide con il rilascio di seme – l’orgasmo femminile possa aver stimolato il rilascio di ovuli.

Ad esempio, gli autori di un articolo pubblicato nel 2016 sulla rivista JEZ-B Molecular and Developmental Evolution hanno scoperto che subito dopo l’orgasmo, le donne sperimentano un’ondata ormonale che, nell’uomo moderno, ha l’effetto di migliorare l’umore.

Ma le sostanze così rilasciate nel corpo, dicono gli scienziati, non sono diverse da quelle rilasciate nei corpi di altri mammiferi femminili come i ratti durante il rapporto sessuale, stimolando il rilascio di uova che possono essere fecondate.

Nell’uomo, l’ ovulazione è un evento spontaneo, indipendente dal rapporto sessuale. Ma gli autori dello studio summenzionato ipotizzano che, ad un certo punto del nostro passato evolutivo, potremmo benissimo aver funzionato come altri mammiferi, e l’orgasmo femminile potrebbe aver stimolato il rilascio di ovuli.

Ora, l’orgasmo è persistito come un’eredità evolutiva piacevole, senza l’associazione riproduttiva.

5. Perché il clitoride è così tabù?

Ma perché ci è voluto così tanto tempo perché gli scienziati iniziassero a interessarsi maggiormente al clitoride, e perché qualcuno ha preso l’iniziativa solo per scansionare il clitoride e produrne una rappresentazione accurata nel 2009 ?

tabu

Il clitoride è stato un argomento tabù per troppo tempo, quindi dobbiamo rompere il silenzio, dicono i ricercatori.

In un articolo pubblicato sulla rivista Sex Rolesnel 2000, i ricercatori Shirley Mattel Ogletree e Harvey J. Ginsburg scrivono che il clitoride era stato avvolto nel segreto.

A nessuno piaceva parlarne, e il problema, suggerivano gli investigatori, era iniziato in casa.

Scrivono, “[B] perché l’unica funzione del clitoride è per il piacere sessuale, i genitori non hanno […] alcun motivo per discutere del clitoride”.

Ancora più scioccanti, però, hanno scoperto che “anche gli ‘esperti’ che forniscono consulenza ai genitori hanno usato termini diversi dal clitoride” quando hanno discusso dell’importanza dei genitali femminili.

In una cultura che si è concentrata sull’importanza della riproduzione a scapito del godimento, il clitoride è stato dimenticato, e il pubblico e gli operatori sanitari si sono sentiti in imbarazzo a discutere e prestare maggiore attenzione ad esso.

Tuttavia, la mancanza di una conversazione sui genitali femminili e il piacere femminile può influenzare il modo in cui le donne comprendono la loro salute sessuale, e potrebbe anche avere un impatto sulla loro vita sessuale.

“Reclamare il clitoride può aiutare le donne a scoprire attivamente il proprio piacere sessuale ed essere più indipendenti nelle scelte sessuali che fanno”, concludono Ogletree e Ginsburg.

Speriamo che questo Spotlight possa favorire la conversazione sul clitoride e che ti abbia fornito ulteriori informazioni sulle meraviglie della sessualità femminile.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...