Asma grave: il farmaco dell’eczema riesce dove gli altri falliscono

Due nuovi studi – uno dei quali è uno studio randomizzato in doppio cieco – dimostrano che il dupilumab è un trattamento più sicuro ed efficace delle terapie attuali per il trattamento dell’asma grave.
asma farmajet

Le persone i cui sintomi di asma sono difficili da controllare possono trovare sollievo in un farmaco usato per il trattamento dell’eczema.

Le stime suggeriscono che fino a 25 milioni di persone negli Stati Uniti hanno l’ asma e oltre 31 milioni hanno una forma di eczema .

Il legame tra eczema, dermatite atopica e asma è stato al centro di molte ricerche.

Ad esempio, è noto che i bambini i cui genitori hanno l’asma tendono a sviluppare eczema, e molti di coloro che già hanno l’eczema continuano a sviluppare l’asma – un fenomeno noto come ” marcia atopica “.

Ora, una nuova ricerca suggerisce che un farmaco usato per trattare una condizione potrebbe anche essere efficace nel trattare l’altro.

Dupilumab è un farmaco antinfiammatorio usato per il trattamento dell’eczema e due studi – recentemente pubblicati sul New England Journal of Medicine – dimostrano che riduce i sintomi e aiuta i pazienti con asma difficile da controllare a respirare più facilmente.

Il primo studio è stato condotto dal Dr. Mario Castro, Alan A. e Edith L. Wolff Illustri Professore di pneumologia e terapia intensiva presso la Washington University School of Medicine di St. Louis, MO.

Il Dr. Castro è stato anche coautore del secondo studio , il cui primo autore è il Dr. Klaus F. Rabe, professore di medicina polmonare all’Università di Kiel in Germania.

Dupilumab migliora la funzionalità polmonare

Il primo studio comprendeva 1.902 partecipanti con asma da moderato a severo, tutti i quali richiedevano tre diversi tipi di inalatore per controllare i loro sintomi.

Per 1 anno, sono stati divisi casualmente in uno di due gruppi: uno che ha ricevuto il dupilumab o uno che ha ricevuto un placebo . Il gruppo che ha ricevuto il farmaco è stato ulteriormente suddiviso, in uno che ha ricevuto una dose maggiore o uno che ha ricevuto una dose inferiore.

Né i medici né i partecipanti sapevano quale di questi ultimi stava prendendo il vero farmaco, il che ha reso questo uno studio randomizzato in doppio cieco.

Non solo quelli che hanno assunto dupilumab hanno meno sintomi, ma hanno anche ottenuto risultati migliori in un test di funzionalità polmonare che ha esaminato il volume d’aria che una persona può espirare forzatamente.

Nel complesso, coloro che hanno assunto dupilumab hanno avuto una funzione polmonare migliore di 130-200 millilitri rispetto a quelli che non hanno assunto il farmaco. Non sono state notate differenze tra le dosi elevate e basse del farmaco eczema.

Inoltre, i partecipanti che hanno assunto il farmaco hanno registrato meno visite al pronto soccorso a causa dell’asma. In effetti, il 3,5% dei pazienti sottoposti all’intervento richiedeva una visita del genere, rispetto ai 6,5 del gruppo placebo.

Perché dupilumab è meglio di altri farmaci

Il secondo studio ha esaminato 210 partecipanti che avevano asma grave, tutti hanno utilizzato la stessa varietà di inalatori per controllare la loro condizione ma hanno assunto steroidi per via orale.

Sono stati assegnati in modo casuale a ricevere o dupilumab come farmaco aggiuntivo o placebo per 24 settimane.

Circa il 50% dei pazienti che hanno ricevuto dupilumab è stato svezzato completamente dagli steroidi e l’80% dei pazienti ha dimezzato la dose di steroidi.

Gli steroidi orali cronici come il prednisone possono causare effetti collaterali come diabete , cataratta e osteoporosi , spiega il dott. Castro. Inoltre, le persone con asma sono tenuti a prendere questi farmaci per decenni.

“Ho dei pazienti”, spiega il dottor Castro, “che hanno dovuto smettere di lavorare e andare in disabilità perché i loro sintomi di asma sono così gravi che non possono più funzionare sul posto di lavoro”.

“Sono eccitato”, prosegue, “riguardo al potenziale del dupilumab perché ho così tanti pazienti che hanno raggiunto il limite massimo delle terapie disponibili e non riescono ancora a respirare: può diventare una malattia molto invalidante”.

Il dott. Castro commenta anche il significato più ampio di queste nuove scoperte, dicendo: “Questo farmaco non solo riduce i sintomi gravi dell’asma, ma migliora anche la capacità di respirare”.

Questo è importante perché questi pazienti hanno una malattia cronica invalidante che peggiora nel tempo con la perdita della funzione polmonare, ma finora non abbiamo un farmaco per l’asma che cambia il decorso della malattia”.

Dr. Mario Castro

Egli menziona anche un ulteriore vantaggio di dupilumab rispetto alle terapie esistenti, dicendo: “Gli attuali farmaci per l’asma grave aiutano a ridurre i viaggi al pronto soccorso, ad esempio, ma non migliorano la funzione polmonare”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...