Cancro: come un nuovo gel potrebbe fermare il suo ritorno. Farmajet news

La ricerca pionieristica ha rivelato una strategia promettente per fermare la ricorrenza del cancro e si presenta sotto forma di un gel biodegradabile.

gc1

I ricercatori hanno sviluppato un gel che potrebbe aiutare a fermare la recidiva e le metastasi del cancro.

Creato da scienziati del Dana-Farber Cancer Institute di Boston, MA, il gel è stato progettato per fornire l’immunoterapia direttamente nell’area da cui è stato rimosso chirurgicamente un tumore canceroso .

Dopo aver testato il gel sui topi durante la rimozione chirurgica dei tumori al seno , gli scienziati hanno scoperto che non solo aiutava a prevenire la recidiva del tumore nel sito primario, ma anche a eliminare i tumori secondari nei polmoni.

Autore dello studio senior Michael Goldberg, Ph.D. – del Dipartimento di Immunologia e Virologia del Cancro al Dana-Farber Cancer Institute – e colleghi hanno recentemente riportato i loro risultati sulla rivista Science Translational Medicine .

Secondo l’American Cancer Society (ACS), più di 1,7 milioni di nuovi casi di cancro saranno diagnosticati negli Stati Uniti nel 2018 e oltre 600.000 persone moriranno a causa della malattia.

Per il cancro che si forma come tumori solidi – come il cancro al seno e il cancro del polmone – la rimozione chirurgica del tumore è spesso l’opzione di trattamento primaria.

I problemi con l’immunoterapia

Tuttavia, come spiega Goldberg, anche quando il tumore viene rimosso, alcune cellule tumorali possono rimanere nel sito. Questi possono formare nuovi tumori, o addirittura diffondersi ad altre aree del corpo. Questo è un processo noto come metastasi.

“Infatti, mentre la metà di tutti i pazienti oncologici sottoposti a interventi chirurgici mirano a curare la malattia, il 40 per cento di tali pazienti sperimenta una recidiva della malattia entro 5 anni”, osserva Goldberg.

“Inoltre”, aggiunge, “è stato dimostrato che il processo naturale del corpo di guarire la ferita creata dalla chirurgia può effettivamente stimolare queste cellule tumorali residue a metastatizzare in parti distanti del corpo e formare nuove crescite”.

L’immunoterapia – che comporta l’uso di farmaci per stimolare il sistema immunitario e attaccare le cellule tumorali – può aiutare a prevenire recidive e metastasi del cancro. Tuttavia, il trattamento ha alcune gravi insidie.

Uno dei maggiori problemi con l’immunoterapia è che può attaccare le cellule sane e quelle cancerose, il che può aumentare la suscettibilità di un paziente ad altre malattie.

“In questo studio”, osserva Goldberg, “abbiamo cercato di determinare se somministrare farmaci immunostimolanti nel [luogo giusto] e nel momento giusto – nel sito di rimozione del tumore, prima che la ferita chirurgica sia stata chiusa – potrebbe migliorare i risultati di immunoterapia del cancro. ”

Il percorso verso l’immunostimolazione

I ricercatori spiegano che quando un tumore canceroso viene rimosso, il sistema immunitario utilizza la maggior parte delle sue risorse per aiutare a guarire la ferita, piuttosto che combattere qualsiasi cellula cancerosa che potrebbe essere stata lasciata indietro.

Questo può creare ciò che il team chiama un microambiente “immunosoppressivo”, in cui le cellule tumorali possono prosperare e diffondersi.

Come spiega Goldberg, gli scienziati hanno deciso di trasformare questo microambiente immunosoppressore in uno che è “immunostimolante” – cioè, uno che può attaccare e distruggere le cellule tumorali residue dopo l’intervento chirurgico.

Per raggiungere questa impresa, i ricercatori hanno creato un idrogel caricato con farmaci che stimolano le cellule dendritiche , che sono le cellule immunitarie che sono coinvolte nella risposta immunitaria iniziale. “Presentano” eventuali invasori stranieri o cellule malate – come le cellule cancerose – alle cellule T, che lanciano un attacco.

Il gel – che comprende uno zucchero naturalmente presente nel corpo umano, rendendolo biodegradabile – è posto nel sito da cui è stato rimosso chirurgicamente un tumore. Il gel rilascia poi gradualmente i farmaci per un periodo prolungato, che il team dice aumenta la sua efficacia.

Risultati “incoraggianti”

Per il loro studio, Goldberg e il team hanno testato il gel nei topi sottoposti a rimozione chirurgica di tumori al seno. Il team ha preso la decisione di utilizzare il gel direttamente dopo la rimozione del tumore, piuttosto che prima.

“Abbiamo ragionato”, spiega Goldberg, “che sarebbe più facile eliminare un piccolo numero di cellule tumorali residue creando un ambiente immunostimolante rispetto a quello che sarebbe per trattare un tumore primitivo intatto, che ha molti mezzi per eludere un attacco del sistema immunitario. ”

Diversi mesi dopo l’intervento chirurgico, i topi trattati con il gel avevano meno probabilità di sperimentare la ricrescita del tumore, rispetto ai roditori che avevano ricevuto la somministrazione di immunoterapia convenzionale.

Quando i ricercatori hanno iniettato cellule di cancro al seno nel lato opposto a quello in cui è stato rimosso il tumore originale, i roditori trattati con gel non hanno mostrato segni di formazione di tumori.

Inoltre, lo studio ha scoperto che il gel estirpava i tumori secondari nei polmoni dei topi – cioè, eliminava i tumori polmonari formati da cellule di cancro al seno che si erano diffuse dal sito primario.

I ricercatori hanno anche replicato le loro scoperte nei topi con carcinoma polmonare primario e melanoma , che è una forma mortale di cancro della pelle .

Sulla base dei loro risultati, Goldberg e colleghi ritengono che la loro immunoterapia basata su gel potrebbe essere una strategia di trattamento efficace contro un numero di diversi tipi di cancro.

“Questo approccio ha il potenziale per fornire l’immunoterapia in un modo che focalizzi la terapia sul sito di interesse durante una finestra temporale critica”, dice.

Siamo estremamente incoraggiati dai risultati di questo studio e speriamo che questa tecnologia sarà adattata ai pazienti per test in studi clinici in un futuro non troppo lontano.”

Michael Goldberg, Ph.D.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...