Cosa c’è da sapere sull’aterosclerosi?

L’aterosclerosi è una condizione in cui le arterie si restringono e si induriscono a causa di un accumulo di placca intorno alla parete dell’arteria.

È anche noto come malattia vascolare arteriosclerotica.

La malattia interrompe il flusso di sangue intorno al corpo, ponendo il rischio di gravi complicazioni. Questo articolo del Knowledge Center di MNT spiegherà come e perché si sviluppa l’aterosclerosi, nonché i suoi sintomi e trattamenti.

Cos’è l’aterosclerosi?

atero1

Le arterie portano il sangue dal cuore. Il danno al rivestimento cellulare causa l’aterosclerosi.

L’aterosclerosi è il restringimento delle arterie dovuto all’accumulo di placca sulle pareti delle arterie.

Le arterie trasportano il sangue dal cuore al resto del corpo. Sono allineati con un sottile strato di cellule che li mantiene lisci e permettono al sangue di fluire facilmente. Questo è chiamato endotelio.

L’aterosclerosi inizia quando l’endotelio si danneggia, permettendo al tipo dannoso di colesterolo di accumularsi nella parete dell’arteria.

Il corpo invia un tipo di globuli bianchi per pulire questo colesterolo, ma, a volte, le cellule rimangono bloccate nel sito interessato.

Nel corso del tempo, si può accumulare la placca, fatta di colesterolo, macrofagi, calcio e altre sostanze dal sangue.

A volte, la placca cresce di una certa dimensione e smette di crescere, causando l’individuo senza problemi. Tuttavia, a volte, la placca intasa l’arteria, interrompendo il flusso di sangue intorno al corpo. Ciò rende più probabile la formazione di coaguli di sangue, che possono comportare condizioni potenzialmente letali.

In alcuni casi, la placca alla fine si apre. Se ciò accade, le piastrine si riuniscono nell’area interessata e possono aderire insieme formando coaguli di sangue. Questo può bloccare l’arteria, portando a complicazioni potenzialmente letali, come ictus e infarto .

La condizione può interessare l’intero albero dell’arteria, ma colpisce principalmente le arterie più grandi e ad alta pressione.

Sintomi

I primi segni di aterosclerosi possono iniziare a svilupparsi durante l’adolescenza, con striature di globuli bianchi che appaiono sulla parete dell’arteria. Molto spesso, non ci sono sintomi fino a quando una placca non si rompe, o il flusso sanguigno è molto limitato. Questo in genere richiede molti anni per verificarsi.

I sintomi dipendono da quali arterie sono interessate.

Arterie carotidi

Le arterie carotidi forniscono sangue al cervello. Un afflusso di sangue limitato può causare un ictus e una persona può manifestare una serie di sintomi a causa dell’aterosclerosi in quest’area, tra cui:

  • debolezza
  • respirazione difficoltosa
  • mal di testa
  • intorpidimento facciale
  • paralisi

Arterie coronarie

atero2

Il dolore al petto può essere un sintomo di aterosclerosi che colpisce gli articoli coronarici.

Le arterie coronarie forniscono sangue al cuore. Quando l’apporto di sangue al cuore è limitato, può causare angina e infarto.

I sintomi includono:

  • vomito
  • ansia estrema
  • dolore al petto
  • tosse
  • sentirsi svenire

Arterie renali

Le arterie renali forniscono sangue ai reni. Se l’afflusso di sangue si riduce, c’è un serio rischio di sviluppare una malattia renale cronica .

La persona con blocco dell’arteria renale può sperimentare:

  • perdita di appetito
  • gonfiore delle mani e dei piedi
  • difficoltà di concentrazione

Trattamento

Trattare l’aterosclerosi è importante per prevenire le complicanze.

Le opzioni di trattamento comprendono cambiamenti nello stile di vita, vari farmaci e interventi chirurgici. Tuttavia, è importante che un medico diagnostichi correttamente l’aterosclerosi per assicurarsi che le arterie siano riportate alla piena capacità.

Diagnosi

Coloro che sono a rischio di sviluppare aterosclerosi dovrebbero essere testati perché i sintomi non mostrano fino a che si sviluppa la malattia cardiovascolare. Una diagnosi sarà basata sulla storia medica, i risultati dei test e un esame fisico.

Altri test includono:

Analisi del sangue

Questi misurano quanti zuccheri, grassi e proteine ​​ci sono nel sangue. Se ci sono alti livelli di grassi e zuccheri, potrebbe indicare un aumento del rischio di aterosclerosi.

Esame fisico

Il medico ascolterà le arterie usando uno stetoscopio per vedere se c’è un insolito suono “sibilante” a causa del flusso sanguigno irregolare. Se questo è sentito, può significare che c’è una placca che ostruisce il flusso sanguigno.

Potrebbe anche esserci un polso molto debole sotto l’area dell’arteria che si è ristretta. A volte, non c’è un impulso rilevabile.

Un arto interessato può avere una pressione arteriosa anormalmente bassa .

Potrebbe esserci un rigonfiamento pulsante dietro il ginocchio o nell’addome, a indicare la presenza di un aneurisma .

Dove il flusso di sangue è limitato, le ferite possono anche non guarire correttamente. Il medico può verificare questo tipo di ferita.

Ultrasuoni: uno scanner ad ultrasuoni può controllare la pressione del sangue in parti distinte del corpo. I cambiamenti di pressione indicano dove le arterie possono avere un flusso sanguigno ostruito.

TAC: può essere usato per trovare arterie che sono indurite e ristrette.

Coloro che sono a rischio di sviluppare aterosclerosi sarà probabilmente detto dal loro medico di cambiare il loro stile di vita e mantenere un peso sano. In alcuni casi, il trattamento può includere farmaci o interventi chirurgici.

Opzioni di trattamento

La gamma di trattamenti per l’aterosclerosi comprende:

Cambiamenti nello stile di vita: si concentrano sulla gestione del peso, sull’attività fisica e su una dieta sana. Un medico può raccomandare di mangiare cibi ricchi di fibre solubili e limitare l’assunzione di grassi saturi, sodio e alcol.

Farmaci: i farmaci antipiastrinici possono prevenire l’accumulo di placca o aiutare a prevenire la formazione di coaguli di sangue. Altri, come le statine, potrebbero essere prescritti per abbassare il colesterolo e gli inibitori dell’enzima di conversione dell’angiotensina (ACE) possono aiutare a ridurre la pressione sanguigna.

Chirurgia: i casi gravi di aterosclerosi possono essere trattati con procedure chirurgiche, come l’angioplastica o l’innesto di bypass delle arterie coronarie (CABG).

L’angioplastica comporta l’espansione dell’arteria e l’apertura del blocco in modo che il sangue possa scorrere di nuovo correttamente. CABG è un’altra forma di intervento chirurgico che può migliorare il flusso di sangue al cuore utilizzando arterie da altre parti del corpo per bypassare un’arteria coronaria ristretta.

Prevenzione

Prevenire lo sviluppo di aterosclerosi è uno dei modi migliori per trattare la condizione.

I passaggi per limitare il rischio di accumulo di placca includono:

Dieta: cercare di evitare i grassi saturi, aumentano i livelli di colesterolo cattivo. I seguenti alimenti sono ricchi di grassi insaturi e possono aiutare a mantenere bassi i livelli di colesterolo cattivo:

  • olio d’oliva
  • avocado
  • Noci
  • pesce grasso
  • noccioline
  • semi

Esercizio: l’ esercizio migliorerà i livelli di forma fisica, abbasserà la pressione sanguigna e aiuterà la perdita di peso.

Non fumare: il fumo è uno dei principali fattori di rischio per l’aterosclerosi e aumenta anche la pressione sanguigna. I fumatori dovrebbero smettere il più presto possibile e organizzare un incontro con il proprio medico sui modi per rinunciare e gestire i sintomi di astinenza.

Le cause

Alcuni fattori possono danneggiare l’area interna dell’arteria e portare all’aterosclerosi.

Questi fattori includono:

  • alta pressione sanguigna
  • alti livelli di colesterolo
  • fumo
  • alti livelli di zucchero nel sangue

Arteriosclerosi vs. aterosclerosi

L’arteriosclerosi e l’aterosclerosi sono condizioni diverse.

  • L’arteriosclerosi è l’irrigidimento o indurimento delle pareti delle arterie.
  • L’aterosclerosi è il restringimento dell’arteria a causa dell’accumulo di placca. L’aterosclerosi è un tipo specifico di arteriosclerosi.

Tutte le persone con aterosclerosi hanno l’arteriosclerosi, ma quelle con arteriosclerosi potrebbero non avere necessariamente aterosclerosi. Tuttavia, i due termini sono frequentemente utilizzati con lo stesso significato.

complicazioni

L’aterosclerosi può portare a complicanze gravi e di lunga durata.

Si può contribuire direttamente alla coronarico, carotideo, e periferico malattie cardiache . Nella malattia coronarica , le arterie vicino al cuore si restringono. La malattia dell’arteria carotidea colpisce le arterie vicino al cervello nello stesso modo, e la malattia delle arterie periferiche colpisce l’apporto di sangue agli arti.

Questi possono portare a una serie di complicazioni pericolose, tra cui :

  • Malattie cardiache e insufficienza cardiaca: Il cuore potrebbe non essere in grado di pompare abbastanza sangue intorno al corpo o non riempire con sufficienti livelli di sangue.
  • Attacco cardiaco: si tratta di un’emergenza medica in cui la fornitura di sangue si blocca. Può essere pericolosa per la vita.
  • Insufficienza renale: i reni possono smettere di funzionare se non ricevono abbastanza sangue.
  • Aneurisma: questa è una condizione grave in cui le pareti di un rigonfiamento dell’arteria, a volte scoppiano e causano sanguinamento interno potenzialmente fatale.
  • Ictus: un ictus è un’emergenza medica in cui viene bloccato l’apporto di sangue al cervello, affamando il cervello di ossigeno. Questo può uccidere le cellule cerebrali.
  • Aritmia: l’ aterosclerosi può portare a ritmi cardiaci e palpitazioni anomali.

Fattori di rischio

Alcune persone hanno un rischio più elevato di sviluppare la condizione. Questi includono

  • Diabete: gli individui con diabete scarsamente controllato e frequentemente alti livelli di glucosio nel sangue hanno maggiori probabilità di sviluppare l’aterosclerosi.
  • Genetica: le persone che hanno un genitore o fratello con aterosclerosi e malattie cardiovascolari hanno un rischio molto più elevato di sviluppare aterosclerosi rispetto ad altri.
  • Inquinamento atmosferico: l’ esposizione all’inquinamento atmosferico sembra aumentare il rischio di accumulo di colesterolo nelle arterie coronarie.

Le persone esposte a questi fattori di rischio dovrebbero prestare particolare attenzione a mantenere una dieta povera di grassi e povera di sodio ed evitare l’assunzione di tabacco.

Farmajet consiglia Armocolest 

ARMOCOLEST-INTEGRATORE-PER-IL-MANTENIMENTO-DEI-NORMALI-LIVELLI-DI-COLESTEROLO--30-COMPRESSE

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...