Che cos’è la Prostatite Acuta? Prostadin la soluzione.

La prostatite acuta è un’infiammazione improvvisa della ghiandola prostatica. È un tipo raro di prostatite, che è un problema comune alla prostata.

La prostata è una piccola ghiandola che circonda l’uretra di un uomo, il tubo che preleva l’urina e lo sperma dal corpo. La prostata fornisce nutrienti allo sperma, svolgendo un ruolo importante nella riproduzione.

Di seguito, discutiamo le cause e i sintomi della prostatite acuta, nonché le possibili complicazioni e rimedi casalinghi.ps1

Che cos’è la prostatite acuta?

La prostatite acuta è quando la ghiandola prostatica si infiamma.

Quando la ghiandola prostatica si infiamma, i sintomi possono essere simili a quelli di un’infezione del tratto urinario acuto o UTI. In realtà, la prostatite acuta è spesso causata da un tipo di batteri che causa UTI e infezioni trasmesse sessualmente.

La prostatite è una condizione comune, con circa il 50% di tutti gli uomini che potrebbero sperimentarlo durante la loro vita. La prostatite acuta, d’altra parte, è abbastanza rara. Nonostante ciò, di solito è facile da diagnosticare a causa di caratteristiche distinte.

L’infiammazione può derivare da batteri che entrano nella prostata attraverso il sangue o un’infezione nella zona. Una procedura medica può anche portare a batteri che entrano nella prostata.

Le cause sottostanti di prostatite acuta sono di solito un’uretra ostruita o un sistema immunitario soppresso. In un piccolo numero di casi, la prostatite acuta può diventare cronica.

Sintomi

Alcuni dei sintomi più comuni di prostatite acuta assomigliano a quelli di un UTI. Possono includere:

  • febbre
  • dolore al bacino
  • sangue nelle urine
  • brividi
  • dolore sopra l’osso pelvico
  • dolore nel retto, nei testicoli o nei genitali
  • dolore durante la minzione
  • aumento della frequenza di minzione
  • urina maleodorante
  • dolore o disagio durante un movimento intestinale
  • un flusso di urina indebolito
  • eiaculazione dolorosa
  • sangue nello sperma
  • problemi di iniziare la minzione
  • difficoltà a svuotare la vescica

Trattamento

ps2

Gli antibiotici sono un trattamento comune per la prostatite acuta.

La prostatite acuta viene solitamente trattata con antibiotici . Questi potrebbero dover essere presi per 4 o 6 settimane o più. Il tipo di antibiotico prescritto dipenderà dai batteri che causano l’infezione.

Un medico può anche prescrivere farmaci progettati per alleviare i sintomi della prostatite acuta. Gli alfa-bloccanti possono essere usati per rilassare i muscoli della vescica e ridurre il disagio. In alcuni casi, un medico può raccomandare antidolorifici da banco, come l’ibuprofene o il paracetamolo.

Una persona con un grave caso di prostatite acuta può richiedere il ricovero in ospedale. Ad esempio, l’ospedalizzazione è necessaria quando il gonfio prostrato blocca l’uretra. In ospedale verranno somministrate dosi forti di antibiotici per via endovenosa.

Rimedi casalinghi

Oltre a cercare un intervento medico, una persona può provare ad alleviare i sintomi con i rimedi casalinghi. Questi possono essere utilizzati in combinazione con trattamenti medici.

I rimedi casalinghi per la prostatite acuta includono:

  • fare docce calde o bagni
  • evitando attività che fanno pressione sulla prostata, come andare in bicicletta
  • seduto su un cuscino
  • evitare l’alcol
  • ridurre o evitare il consumo di cibi piccanti
  • bere molti liquidi che non contengono caffeina

Mentre i risultati non sono stati confermati scientificamente, alcuni uomini potrebbero voler provare terapie alternative. Alcune terapie alternative che possono alleviare i sintomi includono:

  • agopuntura
  • erbe e integratori
  • biofeedback

Ci sono una varietà di cambiamenti nello stile di vita che possono ridurre i rischi di sviluppare prostatite cronica o ricorrente. Questi includono:

  • ridurre lo stress
  • usando la protezione durante l’attività sessuale
  • eiaculare almeno una volta alla settimana
  • evitando cibi trasformati
  • mangiare una dieta salutare
  • proteggendo dal trauma pelvico
  • mantenere un peso sano

complicazioni

ps3

Le complicanze della prostatite acuta includono anomalie dello sperma e infertilità.

La prostatite acuta può causare un blocco dell’uretra. Quando ciò accade, una persona avverte dolore e disagio nella vescica. Se non trattata, una vescica ostruita può portare a danni permanenti ai reni.

Altre complicazioni possono includere:

  • infiammazione dell’epididimo, un tubo a spirale nella parte posteriore dei testicoli
  • batteriemia, un’infezione batterica del sangue
  • un ascesso prostatico, una tasca piena di pus nella prostata
  • anomalie dello sperma
  • infertilità

prospettiva

La maggior parte dei casi di prostatite acuta si risolve con un trattamento antibiotico. Alcuni casi gravi di infezione possono richiedere una degenza ospedaliera.

C’è la possibilità che la prostatite acuta possa diventare cronica. I sintomi della prostatite cronica possono essere ridotti con la dieta e i cambiamenti dello stile di vita.

Consultare un medico sulle migliori opzioni di trattamento disponibili e consigli sui cambiamenti dello stile di vita che possono aiutare a ridurre il rischio di sviluppare prostatite cronica. Il miglior integratore in commercio per curare la prostatite acuta e’ il Prostadin. i principi attivi efficaci che contraddistinguono questo integratore sono la serenoa repens lo zinco e l’epilobio.

PROSTADIN 30 CAPSULE DA 550 MG

Integratore alimentare a base di Serenoa Repens utile per la funzionalità della prostata e delle vie urinarie, con aggiunta di Epilobio e Zinco. Lo zinco contribuisce alla protezione delle cellule dallo stress ossdiativo. Senza glutine. Senza lattosio. Adatto ai vegani.

Componenti principali:

– Serenoa Repens: fitoterapico utilizzato nel trattamento dell’ipertrofia prostatica; gli estratti hanno infatti dimostrato un effetto anti-androgeno periferico, per interazione sul metabolismo del testosterone a livello prostatico, ed un effetto inibitorio su lipossigenasi e ciclossigenasi con conseguente azione antiinfiammatoria. L’estratto lipofilo della pianta è in grado di esercitare la sua azione attraverso diversi meccanismi. Più nel dettaglio, quest’estratto è in grado di inibire il legame del diidrotestosterone ai recettori degli androgeni e, allo stesso tempo, è in grado di inibire anche l’attività dell’enzima 5-alfa-reduttasi (tipo 1 e tipo 2). Quest’ultimo è il responsabile della trasformazione del testosterone in diidrotestosterone, suo metabolita attivo responsabile dello stimolo sulla proliferazione cellulare tipica dell’ipertrofia prostatica. Per i suoi effetti a livello ormonale, la serenoa repens è anche usata contro la caduta dei capelli (alopecia androgenetica), per uso orale e topico, proprio in relazione al blocco della 5-alfa-reduttasi. Tuttavia, queste non sono le uniche proprietà attribuite alla serenoa. Infatti, è stato dimostrato da vari studi che la serenoa – in particolar modo il suo estratto lipidico – è in grado di esercitare anche un’azione antinfiammatoria attraverso l’inibizione degli enzimi ciclossigenasi e 5-lipossigenasi, con conseguente inibizione della sintesi di prostaglandine infiammatorie e di leucotrieni.Inoltre, pare che l’estratto della pianta sia anche dotato di azione antispasmodica, esercitata attraverso la riduzione dell’influsso cellulare di calcio e l’attivazione di un meccanismo di scambio ionico sodio/calcio.

– Epilobio: principalmente utilizzato nel trattamento dei disturbi della prostata, tuttavia, grazie anche alle sue proprietà antinfiammatorie e antibatteriche, viene impiegato per combattere diverse altre patologie. Grazie alla sua azione antiflogistica, l’epilobio interviene nel trattamento delle iperplasie benigne della prostata e, in generale, migliora il sistema urinario. Inoltre, uno dei principi attivi dell’epilobio, il miricetolo-3-0-beta-D-glucuronide, ha la particolarità di inibire la liberazione di prostaglandine. L’epilobio deve le sue proprietà antinfiammatorie grazie anche alla presenza di un numero elevato di flavonoidi nella sua composizione.I principi attivi contenuti nella pianta di Epilobio sono: flavonoidi (derivati del kaempferolo, quercetina, miricetina), beta-sitosterolo, derivati dell’acido gallico, acidi triterpenici (ursolico, oleanico), mucillagini e zuccheri.

– Zinco: componente fondamentale di molti enzimi implicati nel metabolismo energetico. Ha proprietà antiossidanti, favorisce il normale funzionamento della prostata e partecipa alla crescita e al differenziamento cellulare; stimola inoltre la rigenerazione dei tessuti.

Ingredienti:

Serenoa (Serenoa repens (W.Bartram) Small frutti estratto secco tit. al 45% in acidi grassi; involucro: capsula in gelatina vegetale (idrossi-propil-metilcellulosa); Epilobio (Epilobium parviflorum Schreb.) parti aeree estratto secco; agente di carica: cellulosa; agente antiagglomerante; sali di magnesio degli acidi grassi.

Modo d’uso:

Si consiglia di assumere 1 capsula al giorno, durante i pasti.

Tenori medi per dose massima giornaliera:

Serenoa repens e.s. 300 mg, di cui acidi grassi 135 mg; Epilobio e.s. 70 mg; Zinco 7,5 mg

Avvertenze:

Si sconsigli al’uso in donne in età fertile e in soggetti di entrambi i sessi in età prepubere. Non superare la dose giornaliera consigliata. Tenere fuori dalla portata dei bambini di età inferiore a 3 anni. Gli integratori alimentari non vanno intesi come sostituti di una dieta varia ed equilibrata e di uno stile di vita sano.

prostadin

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...