Cosa c’è da sapere sulla costipazione?

Farmajet news
La stitichezza è una condizione del sistema digestivo in cui un individuo ha feci difficili che sono difficili da espellere. Nella maggior parte dei casi, ciò si verifica perché il colon ha assorbito troppa acqua dal cibo che si trova nel colon.

Più lentamente il cibo si muove attraverso il tratto digestivo, più l’acqua sarà assorbita dal colon. Di conseguenza, le feci diventano secche e dure.

Quando ciò accade, lo svuotamento delle viscere può diventare molto doloroso.

Questo articolo coprirà le principali cause di stitichezza e come può essere trattato e prevenuto.

Fatti veloci sulla costipazioneEcco alcuni punti chiave sulla costipazione. Maggiori dettagli e informazioni di supporto sono nell’articolo principale.

  • La stitichezza si verifica generalmente perché troppa acqua viene assorbita dal cibo
  • Le cause della stitichezza includono l’inattività fisica, alcuni farmaci e l’invecchiamento
  • Alcuni casi di stitichezza possono essere alleviati dai cambiamenti dello stile di vita
  • I lassativi dovrebbero essere usati solo come ultima risorsa

Sintomi

Una dieta che contiene una buona quantità di fibre aiuta a prevenire la stitichezza.

I principali sintomi della stitichezza sono l’aumento della difficoltà e la tensione durante il passaggio delle feci.

Passare meno feci del solito può essere un segno di stitichezza.

Altri sintomi includono :

  • mal di stomaco
  • crampi allo stomaco
  • sensazione di gonfiore e nausea
  • perdere appetito

Le cause

La stitichezza si verifica quando il colon assorbe troppa acqua. Ciò può verificarsi se i muscoli del colon si contraggono lentamente o male, causando lo spostamento delle feci troppo lentamente e la perdita di più acqua.

Queste sono le cause più comuni di stitichezza:

1) Mancanza di fibre nella dieta

Le persone la cui dieta include una buona quantità di fibre sono significativamente meno probabilità di soffrire di stitichezza.

È importante consumare cibi ricchi di fibre come frutta, verdura e cereali integrali.

La fibra promuove i movimenti intestinali e previene la stitichezza.

Gli alimenti a basso contenuto di fibre includono cibi ricchi di grassi, come formaggio, carne e uova.

2) Inattività fisica

La stitichezza può verificarsi se qualcuno diventa troppo inattivo fisicamente. Questo è particolarmente vero negli adulti più anziani.

Per le persone che sono state costrette a letto per un lungo periodo, forse per diversi giorni o settimane, il loro rischio di avere costipazione è aumentato significativamente. Gli esperti non sono sicuri del perché. Alcuni credono che l’attività fisica mantenga alto il metabolismo, rendendo i processi nel corpo più rapidi.

Gli adulti più anziani tendono ad avere una vita più sedentaria rispetto ai più giovani e sono quindi a più alto rischio di stitichezza. Le persone fisicamente attive hanno meno probabilità di diventare stitiche rispetto alle persone inattive.

3) Farmaci

I farmaci più comuni per causare stitichezza sono:

  • farmaci antidolorifici narcotici (oppioidi) tra cui la codeina (Tylenol), l’ossicodone (Percocet) e l’idromorfone (Dilaudid)
  • antidepressivi inclusi amitriptilina (Elavil) e imipramina (Tofranil)
  • anticonvulsivanti compresi fenitoina (Dilantin) e carbamazepina (Tegretol) integratori di ferro
  • farmaci che bloccano i canali del calcio tra cui diltiazem (Cardizem) e nifedipina (Procardia)
  • antiacidi contenenti alluminio inclusi Amphojel e Basaljel
  • diuretici inclusi clorotiazide (diurile)

4) Latte

Alcune persone diventano stitiche quando consumano latte e latticini.

5) Sindrome dell’intestino irritabile

Le persone che soffrono di sindrome dell’intestino irritabile (IBS) ottengono costipazione molto più frequentemente, rispetto al resto della popolazione.

6) Gravidanza

La gravidanza provoca cambiamenti ormonali che possono rendere una donna più suscettibile alla stitichezza. Inoltre, l’utero può comprimere l’intestino, rallentando il passaggio del cibo.

7) Invecchiamento

Come una persona invecchia, il metabolismo rallenta, con conseguente minore attività intestinale. I muscoli del tubo digerente non funzionano come prima.

8) Cambiamenti nella routine

Quando una persona viaggia, la loro normale routine cambia. Questo può influenzare il sistema digestivo, che a volte si traduce in costipazione. I pasti vengono consumati in momenti diversi, oppure una persona potrebbe andare a letto, alzarsi e andare in bagno in momenti diversi. Tutti questi cambiamenti possono aumentare il rischio di stitichezza.

9) Uso eccessivo di lassativi

Alcune persone credono che una persona dovrebbe andare in bagno almeno una volta al giorno – questo non è vero. Tuttavia, per assicurarsi che ciò accada, alcune persone si auto-meditano con i lassativi.

I lassativi sono efficaci nell’aiutare i movimenti intestinali. Tuttavia, usarli regolarmente consente al corpo di abituarsi alla loro azione e gradualmente la dose deve aumentare per ottenere lo stesso effetto.

I lassativi possono essere assuefazione. Quando una persona diventa dipendente da loro, c’è un rischio significativo di stitichezza quando vengono fermati.

10) Non andare in bagno quando necessario

Se gli individui ignorano l’impulso di avere un movimento intestinale, l’impulso può gradualmente andare via finché l’individuo non sente più il bisogno di andare. Più a lungo viene ritardato, più secco e più duro diventerà lo sgabello.

11) Non bere abbastanza acqua

Se la stitichezza è già presente, bere più liquidi potrebbe non alleviarlo. Tuttavia, bere regolarmente molta acqua riduce il rischio di stitichezza.

Molte bibite e bevande contengono caffeina che può causare disidratazione e peggiorare la costipazione. L’alcol disidrata anche il corpo e dovrebbe essere evitato da persone che sono stitiche o molto sensibili alla stitichezza.

12) Problemi con il colon o il retto

I tumori possono comprimere o limitare i passaggi e causare stitichezza. Inoltre, tessuto cicatriziale, diverticolosi e restringimento anormale del colon o del retto, noto come stenosi colorettale.

Le persone con malattia di Hirschsprung sono sensibili alla stitichezza (un difetto alla nascita in cui alcune cellule nervose sono assenti nell’intestino crasso).

13) Alcune malattie e condizioni

Le malattie che tendono a rallentare il movimento delle feci attraverso il colon, il retto o l’ano possono causare stitichezza.

Questi includono i seguenti:

  • Disturbi neurologici: sclerosi multipla (SM), morbo di Parkinson , ictus , lesioni del midollo spinale e pseudo-ostruzione cronica idiopatica intestinale possono causare stitichezza.
  • Condizioni endocrine e metaboliche: Uremia, diabete , ipercalcemia, scarso controllo glicemico e ipotiroidismo .
  • Malattie sistemiche: si tratta di malattie che colpiscono un certo numero di organi e tessuti o che colpiscono il corpo nel suo insieme, tra cui il lupus , lo scleroderma , l’amiloidosi.
  • Cancro: la stitichezza si verifica nelle persone con cancro , principalmente a causa di farmaci per il dolore e la chemioterapia . Inoltre, se un tumore blocca o comprime il sistema digestivo.

Trattamento

Nella maggior parte dei casi, la stitichezza si risolve senza alcun trattamento o rischio per la salute.

Il trattamento della stitichezza ricorrente può includere cambiamenti nello stile di vita, come fare più esercizio fisico, mangiare più fibre e bere più acqua.

Solitamente, i lassativi trattano con successo la maggior parte dei casi di stitichezza, ma dovrebbero essere usati con cautela e solo quando necessario. Nei casi più difficili, la persona potrebbe aver bisogno di una prescrizione di farmaci.

È importante capire la causa della stitichezza – potrebbe esserci una malattia o condizione sottostante. Alcune persone con stitichezza ricorrente usano un diario giornaliero dove registrano i loro movimenti intestinali, le caratteristiche delle feci e altri fattori che possono aiutare sia il medico che il paziente a escogitare il trattamento migliore.

Alcuni gastroenterologi commentano che ci sono persone che non assegnano abbastanza tempo per la loro defecazione. Metti da parte abbastanza tempo per permettere al tuo bagno di visitare senza problemi e senza interruzioni, e non ignorare la voglia di avere un movimento intestinale.

Lassativi OTC

Usa questi lassativi solo come ultima risorsa:

  • Stimolanti: questi fanno contrarre ritmicamente i muscoli degli intestini. Questi includono Correctol, Dulcolax e Senokot.
  • Lubrificanti: aiutano le feci a spostarsi più facilmente sul colon. Questi includono olio minerale e flotta.
  • Ammorbidenti delle feci : inumidiscono le feci. Gli ammorbidenti delle feci includono Colace e Surfak.
  • Supplementi di fibre: questi sono forse i lassativi più sicuri. Sono anche chiamati lassativi alla rinfusa. Includono FiberCon, Metamucil, Konsyl, Serutan e Citrucel e devono essere presi con molta acqua.
  • Osmotics: facilitano il movimento dei liquidi attraverso il colon. Questi includono Cephulac, Sorbitol e Miralax.
  • Lassativi salini: questi assorbono l’acqua nel colon e includono il latte di magnesia.
  • Attivatori del canale del cloruro: richiedono una prescrizione e includono il lubiprostone (Amitiza).
  • Agonisti 5-HT-4: aumentano la secrezione di liquido nell’intestino e accelerano la velocità con cui il cibo passa attraverso il colon. Includono Prucalopride.

Se la stitichezza non risponde a nessun trattamento, come ultima possibilità, può essere intrapresa un’operazione per rimuovere una parte del colon. Nella procedura, viene rimosso il segmento dello sfintere anale o del retto che causa la costipazione.

Rimedi naturali

Ci sono alcuni modi per alleviare i sintomi della stitichezza senza l’uso di farmaci.

Questi includono:

  • Aumentare l’apporto di fibre: le persone con stitichezza dovrebbero mangiare ogni giorno tra i 18 ei 30 grammi (g) di fibre. Frutta e verdura fresca e cereali fortificati hanno un alto contenuto di fibre.
  • Acqua potabile: il consumo di molta acqua può aiutare a reidratare il corpo.
  • Agenti ammassanti: aggiungere questi alla vostra dieta può aiutare ad ammorbidire le feci e renderle più facili da superare. Esempi di agenti rigonfianti comprendono la crusca di frumento.
  • Esercizio fisico regolare: questo può aiutare a rendere più regolari i processi corporei, incluso il passaggio delle feci.
  • Routine: avere un luogo e un momento della giornata in cui è possibile mettere da parte il tempo per visitare il bagno senza forzare uno sgabello.
  • Evitare di tenere gli sgabelli: rispondere agli stimoli naturali del corpo di far passare le feci quando si verificano è fondamentale per ridurre l’impatto della stitichezza.
  • Elevare i piedi: posizionare i piedi sulla piattaforma corta, ad esempio un gradino, e assicurarsi che le ginocchia siano sopra l’anca durante il passaggio delle feci. Questo può ridurre la stitichezza.
  • Rimedi omeopatici: mentre la loro efficacia è contestata dalle prove , i trattamenti per la stitichezza offerti dai medici omeopati comprendono una serie di erbe. Questi includono calcarea carbonica, nux vomica, silice, bryonia e lycopodium.

Parla con il tuo medico della migliore linea d’azione se i sintomi non rispondono ai rimedi naturali o domestici.

complicazioni

La stitichezza da sola può essere scomoda ma non pericolosa per la vita. Tuttavia, la stitichezza grave può svilupparsi in condizioni più gravi, tra cui:

  • emorragia rettale dopo sforzo continuo per passare le feci
  • ragade anale, o una piccola lacrima intorno all’ano
  • emorroidi o vasi sanguigni gonfiati e infiammati delle vene nel retto
  • impattazione fecale, in cui le feci secche si raccolgono nell’ano e nel retto, portando a un’ostruzione nel percorso che le feci avrebbero impiegato per lasciare il corpo

Trattare con costipazione prima che diventi una di queste condizioni può prevenire ulteriori disagi.

FARMAJET COSIGLIA LASSALAX 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...