Ablazione endometriale: cos’è necessario sapere ?

  1. Panoramica
  2. Procedura
  3. rischi
  4. I tempi di recupero
  5. Effetti collaterali
  6. complicazioni
  7. prospettiva
L’ablazione endometriale è una procedura per rimuovere il rivestimento uterino. Può aiutare le donne che hanno periodi pesanti o prolungati o sanguinamento tra i periodi.

Generalmente un medico prescrive farmaci o un dispositivo intrauterino (IUD) per alleviare periodi pesanti o problematici. Se questi trattamenti non funzionano, l’ablazione endometriale è un’altra opzione.

Questo articolo esplora la procedura di ablazione endometriale e le cose da considerare, inclusi effetti collaterali, complicazioni e tempi di recupero.

Cos’è l’ablazione endometriale?

abla1Un’aspirazione endometriale è una procedura per trattare un’emorragia eccessiva durante o nei periodi intermedi, rimuovendo parte del rivestimento dell’utero.

L’ablazione endometriale è la rimozione del rivestimento dell’utero con l’obiettivo di ridurre o interrompere il flusso mestruale.

Il nome corretto per il rivestimento dell’utero è “endometrio”. La parola “ablazione” significa distruggere. Queste due parole danno alla procedura il suo nome.

Uno studio del 2015 ha rilevato che l’ablazione endometriale è un trattamento efficace per il sanguinamento uterino anormale (AUB).

Alcune donne scelgono di avere questa procedura se hanno già provato un farmaco o un IUD per trattare AUB.

AUB è quando una donna ha:

  • periodi molto pesanti (più del valore del tampone di sangue ogni ora)
  • periodi che durano più di una settimana
  • sanguinamento tra i periodi
  • sanguinamento che causa anemia
  • sanguinamento che causa altri problemi di salute

Fino al 30% delle donne cerca aiuto da un medico per AUB durante la loro vita.

L’ablazione endometriale può interrompere completamente una donna dall’avere periodi, o può solo ridurre la quantità di sanguinamento. I medici eseguiranno la procedura solo su donne che non sono in gravidanza e non vogliono iniziare una gravidanza.

La procedura non è un trattamento per eventuali problemi mestruali o uterini causati dal cancro .

Procedura

L’ablazione endometriale non è una forma di chirurgia, in quanto non comporta incisioni chirurgiche.

Prima della procedura, i medici potrebbero dover prelevare un campione del rivestimento uterino di una donna per testarlo su cellule cancerose o precancerose. L’ablazione endometriale non è adatta alle donne con cancro.

Un medico eseguirà anche un esame visivo dell’utero utilizzando i test di imaging, ad esempio gli ultrasuoni , prima della procedura. Questo è per escludere polipi o tumori benigni, che possono causare gravi mestruazioni.

È anche essenziale verificare che una donna non sia incinta. Se ha un dispositivo IUD, questo deve essere rimosso prima della procedura.

Durante la procedura, il medico inserirà uno strumento sottile nella vagina e fino all’utero. I passaggi che seguono dipendono dal tipo di ablazione in atto.

Tipi di ablazione endometriale

Il tipo di strumento utilizzato da un medico dipende da quale procedura viene eseguita. Esiste una gamma di diversi tipi di ablazione endometriale, tra cui:

  • Idrotermico : questo comporta il pompaggio di fluido nell’utero e il riscaldamento per 10 minuti, che distrugge il rivestimento uterino.
  • Terapia con palloncino : un palloncino viene inserito nell’utero attraverso un tubo e riempito con fluido riscaldato. Mentre il pallone si espande, distrugge il rivestimento uterino.
  • Onde radio ad alta energia : una rete elettrica viene inserita nell’utero ed espansa. Forti onde radio vengono quindi passate attraverso la rete, che provoca il riscaldamento, distruggendo il rivestimento uterino.
  • Congelamento : noto anche come crioablazione, una sonda sottile con una punta fredda congela e distrugge il rivestimento dell’utero.
  • Microonde : le microonde passano attraverso l’utero, che distrugge il rivestimento uterino.
  • Elettrico : una pratica rara è quella di distruggere il rivestimento dell’utero passando una corrente elettrica attraverso di esso.

L’ablazione endometriale viene spesso eseguita in uno studio medico. A volte può essere effettuato in ospedale o in un centro chirurgico.

Ablazione endometriale parziale

Uno studio del 2016 ha rilevato che una versione alternativa della procedura, chiamata ablazione parziale dell’endometrio (PEA), era anche un trattamento efficace.

Il PEA è definito come ablazione o resecazione solo della parete endometriale anteriore o posteriore, invece dell’intero rivestimento uterino.

rischi

abla2Le donne che hanno una cicatrice con sezione C non sono consigliate a sottoporsi ad ablazione endometriale.

L’ablazione endometriale non è l’opzione giusta per tutte le donne con emorragia mestruale problematica.

La procedura non è consigliabile per le donne in gravidanza o che stanno pensando di rimanere incinta in futuro. L’ablazione endometriale può rendere molto più difficile rimanere incinta.

L’ablazione endometriale non è consigliabile anche per le donne che hanno:

  • già passati attraverso la menopausa
  • un’infezione della vagina o della cervice
  • cancro dell’utero o della cervice
  • una cicatrice a sezione C.
  • un IUD
  • un disturbo dell’utero
  • malattia infiammatoria pelvica (PID)
  • un debole muro uterino

I tempi di recupero

L’ablazione endometriale non ha un lungo tempo di recupero. Ecco una breve cronologia che descrive ciò che la maggior parte delle donne sperimenta dopo la procedura:

  • Entro 24 ore : un po ‘di nausea e la voglia di fare pipì.
  • Per alcuni giorni : crampi o sanguinamento.
  • Una settimana dopo : tornare a una routine regolare.
  • Fino a 3 settimane: scarico acquoso o sanguinante.

Effetti collaterali

Possibili effetti collaterali includono:

  • scarico maleodorante
  • febbre
  • brividi
  • crampi intensi o mal di stomaco
  • sanguinamento pesante
  • sanguinamento continuo più di 2 giorni dopo la procedura
  • difficoltà nel passaggio dell’urina

Se una donna manifesta uno di questi sintomi dopo aver effettuato l’ablazione endometriale, deve rivolgersi al medico per ridurre il rischio di infezione e altre complicazioni.

complicazioni

abla3L’ablazione endometriale è una procedura che raramente causa gravi effetti collaterali o complicanze.

L’ablazione endometriale non è una procedura ad alto rischio, ma c’è una piccola possibilità di:

  • infezione
  • emorragia
  • un buco nell’utero
  • gli organi vicini sono colpiti
  • fluido usato nella procedura per arrivare ai polmoni

Queste complicazioni sono rare. È una buona idea discutere di eventuali dubbi sui rischi con un medico per ottenere rassicurazione.

prospettiva

L’ablazione endometriale funziona bene per arrestare o ridurre il sanguinamento mestruale per le donne che soffrono di periodi lunghi o pesanti o che sanguinano tra i periodi. Non è un’opzione per tutte le donne.

L’ablazione endometriale viene di solito eseguita solo come ultima risorsa – se altri metodi, come farmaci o IUD, non hanno funzionato.

La procedura non è adatta a tutte le donne, comprese le donne in post-menopausa. È una buona idea che una donna parli con il suo medico per verificare se è adatta a sottoporsi alla procedura.

I risultati della procedura non sono sempre permanenti.

Se una donna continua a soffrire di lunghi o lunghi periodi dopo aver effettuato l’ablazione endometriale, dovrebbe parlare con il suo medico. Il medico sarà in grado di raccomandare un trattamento alternativo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...