Malattia di Lyme: sintomi, trasmissione e trattamento. Farmajet news

La malattia di Lyme, o borreliosi, è una condizione potenzialmente pericolosa per la vita che viene trasmessa agli esseri umani da zecche nere.

La zecca infetta la persona con il batterio Borrelia burgdorferi (B. burgdorferi).

All’inizio può comparire un’eruzione cutanea. Questo può scomparire senza trattamento, ma col tempo, la persona può sviluppare problemi con le articolazioni, il cuore e il sistema nervoso.

La malattia di Lyme è la più comune malattia infettiva trasmessa da zecche negli Stati Uniti (USA). Le zecche raccolgono i batteri quando mordono topi o cervi che li trasportano.

È stato segnalato per la prima volta nel 1977 in una città chiamata Old Lyme, CT.

I Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC) hanno registrato 25.435 casi confermati di malattia di Lyme e 9.616 casi probabili nel 2015, un’incidenza di 8,9 casi ogni 100.000 persone.

Il numero più alto era in Pennsylvania, con 7.351 casi confermati. La Nuova Inghilterra, gli Stati dell’Atlantico centrale e il Midwest superiore sono i più inclini alle zecche che possono diffondere la malattia di Lyme.

Contenuto di questo articolo:

  1. Sintomi
  2. Come lo prendi?
  3. Diagnosi
  4. Trattamento
  5. Sindrome di Lyme dopo il trattamento
  6. Prevenzione
  • La malattia di Lyme è la più comune malattia trasmessa dalle zecche negli Stati Uniti
  • La malattia può essere trasmessa solo attraverso i morsi di alcuni tipi di zecche.
  • Un sintomo comune della malattia di Lyme è un’eruzione da eritema migrans.
  • Senza un trattamento efficace, i sintomi scompaiono, ma i sintomi più gravi possono emergere settimane, mesi o anni dopo.

Sintomi

lyme

Un eritema da eritema migrante (EM) deve essere segnalato a un medico, in quanto può indicare la malattia di Lyme.

I segni e i sintomi iniziali della malattia di Lyme sono solitamente molto lievi. Alcune persone potrebbero non notare alcun sintomo o potrebbero pensare di avere l’ influenza .

Dopo la fase iniziale, si sviluppano ulteriori sintomi. I sintomi possono scomparire, ma la malattia può influenzare il corpo in altri modi, anni dopo.

Fase 1: malattia di Lyme precoce

L’eritema migrante (EM) è un’eruzione cutanea che compare spesso nella fase iniziale della malattia di Lyme, da 3 a 30 giorni dopo l’infezione, o in media 7 giorni.

EM colpisce il 70-80 per cento delle persone che sono infette.

L’eruzione cutanea:

  • tipicamente inizia come una piccola area rossa che si espande per diversi giorni, per raggiungere un diametro di 12 pollici o 30 centimetri
  • può perdere il suo colore al centro, dando un aspetto a occhio di bue
  • di solito inizia al sito del morso di zecca, ma può apparire altrove quando i batteri si diffondono
  • non è doloroso o pruriginoso, ma può sembrare caldo al tatto

L’eruzione cutanea può essere meno evidente sulla pelle più scura.

Fase 2: malattia di Lyme disseminata precoce

L’eruzione cutanea scomparirà dopo circa 4 settimane, anche senza trattamento, ma altri sintomi possono emergere giorni o mesi dopo essere stati morsi.

Questi includono :

  • meningite , o infiammazione del cervello e del midollo spinale, che porta a mal di testa e al torcicollo
  • eruzioni cutanee aggiuntive
  • febbre e brividi
  • linfonodi ingrossati
  • fatica
  • dolore a tendini, muscoli, articolazioni e ossa, specialmente nelle articolazioni grandi
  • palpitazioni cardiache o battito cardiaco irregolare
  • paralisi facciale o perdita del tono muscolare in uno o entrambi i lati del viso
  • vertigini e mancanza di respiro
  • dolore ai nervi e dolori lancinanti, intorpidimento o formicolio alle mani o ai piedi

Questi sintomi possono andare via senza trattamento nel giro di poche settimane o mesi, ma, nel tempo, la persona può sperimentare ulteriori complicazioni.

Chiunque abbia la malattia di Lyme dovrebbe ricevere immediatamente assistenza medica. Il trattamento precoce è più efficace.

Fase 3: tardiva malattia di Lyme disseminata

Conosciuto anche come malattia di Lyme, questo potrebbe essere il primo segno di malattia in alcune persone.

I sintomi possono manifestarsi settimane, mesi e persino anni dopo l’infezione iniziale se un paziente non ha ricevuto un trattamento o se il trattamento antibiotico non è stato pienamente efficace.

In alcuni pazienti, questo potrebbe essere il primo segno di malattia.

Può comportare problemi con il sistema nervoso e il cuore.

La persona può avere:

  • difficoltà di concentrazione
  • problemi di sonno e visione
  • perdita di memoria
  • intorpidimento, dolore e formicolio
  • battito cardiaco irregolare
  • dolori articolari
  • paralisi dei muscoli del viso

Circa il 60% dei pazienti non trattati subiscono ricorrenti episodi di artrite con grave gonfiore articolare, specialmente nelle articolazioni grandi.

Come lo prendi?

Negli Stati Uniti, B. burgdorferi , il batterio che causa la malattia di Lyme, entra nell’uomo attraverso il morso di un segno di zecca infetto nero, Ixodes scapularis o Ixodes pacificus .

lyme2

La malattia di Lyme può essere trasmessa solo da zecche.

La zecca adulta o la giovane ninfa buca un piccolo buco nella pelle e inserisce il suo apparato boccale nell’apertura, attaccandosi all’ospite.

Le zecche tendono ad attaccarsi alle aree del corpo umano difficili da vedere, come il cuoio capelluto, le ascelle e l’inguine.

Generalmente, il segno di spunta deve rimanere attaccato per almeno 36-48 ore prima di trasmettere il batterio in un essere umano.

Di conseguenza, il rischio di contrarre la malattia di Lyme da una zecca, anche quando prevalgono le zecche, è compreso tra l’ 1,2 e l’1,4 percento .

La maggior parte delle persone si libera degli adulti più grandi prima che abbiano il tempo di trasmettere il batterio, quindi le infezioni umane tendono a verificarsi a seguito di morsi da ninfe appena visibili.

È possibile la trasmissione da persona a persona?

La diffusione della malattia di Lyme non può diffondersi tra gli umani, ad esempio toccando, baciando o contatto sessuale.

Cani e gatti possono contrarre la malattia di Lyme, ma non possono infettare gli esseri umani. Non ci sono stati casi documentati di persone che hanno contratto la malattia di Lyme mangiando carne di cervo.

La malattia di Lyme non può essere trasmessa attraverso l’aria, il cibo o l’acqua.

Pidocchi, zanzare, pulci o mosche non lo trasmettono.

Gravidanza e allattamento

Alcuni piccoli studi hanno collegato la malattia di Lyme in gravidanza a difetti alla nascita o alla morte del feto, ma non c’è stata abbastanza ricerca per concludere che la malattia di Lyme influenzi negativamente la gravidanza.

Non ci sono segnalazioni di trasmissione attraverso l’allattamento al seno.

Una donna che ha bisogno di un trattamento per la malattia di Lyme durante la gravidanza riceverà un diverso tipo di trattamento antibiotico del solito.

Diagnosi

Idealmente, il trattamento dovrebbe avvenire non appena appare l’eruzione EM.

Se una persona è stata in una zona in cui la malattia di Lyme è comune e ha sintomi, il trattamento può iniziare anche senza un esame del sangue.

Questo perché gli anticorpi ai batteri richiedono da 2 a 6 settimane per essere visualizzati negli esami del sangue, quindi un esame del sangue eseguito entro un mese dall’infezione può dare un risultato falso.

Le persone dovrebbero informare immediatamente il proprio medico se:

  • vivere in una zona ad alto rischio
  • avere sintomi che potrebbero indicare la malattia di Lyme
  • sono stati recentemente esposti alle zecche

Se la malattia di Lyme in fase iniziale non viene trattata, c’è un serio rischio di sintomi più gravi in ​​seguito, anche anni dopo.

I pazienti con articolazioni gonfie o sintomi neurologici possono essere invitati a sottoporsi a un test PCR (polymerase chain reaction) per verificare la presenza di DNA batterico. Il liquido viene estratto dall’articolazione infetta o dalla colonna vertebrale, in un rubinetto spinale.

Trattamento

Durante le prime fasi della malattia di Lyme, il trattamento con farmaci antibiotici generalmente si risolve in un rapido e completo recupero.

Nelle fasi successive, specialmente se la persona ha artriti e condizioni neurologiche, antibiotici per via endovenosa o iniezioni di antibiotici, sarà necessario.

Anche dopo il termine del trattamento, i pazienti potrebbero comunque risultare positivi agli anticorpi anti- B. burgdorferi , ma questo non significa necessariamente che abbiano ancora la malattia di Lyme.

Sindrome della malattia di Lyme post-trattamento

Anche dopo il trattamento, alcune persone possono sperimentare la sindrome della malattia di Lyme post-trattamento, a volte indicata come malattia di Lyme cronica.

Ciò comporta sintomi aspecifici, come affaticamento e dolore alle articolazioni, che possono persistere per mesi dopo il trattamento.

È improbabile che gli antibiotici aiutino , quindi il trattamento ha lo scopo di alleviare i sintomi, ad esempio attraverso il riposo e i farmaci antinfiammatori.

I sintomi dovrebbero risolversi nel tempo.

Prevenzione

L’incidenza della malattia di Lyme sembra essere in aumento negli Stati Uniti

La National Science Foundation suggerisce che ciò potrebbe essere dovuto alla frammentazione delle foreste, in quanto piccoli frammenti di foresta sembrano ospitare più zecche.

Piccole chiazze di boschi sono comuni nelle città e nelle aree suburbane e rurali. Sono un habitat popolare per i topi dai piedi bianchi, perché ci sono meno predatori.

I topi dai piedi bianchi sono i principali portatori di batteri che causano la malattia di Lyme. Quando le zecche nere si nutrono dei topi, possono trasmettere i batteri.

Il modo migliore per prevenire la malattia di Lyme è di evitare i morsi di zecca.

Alcuni modi per farlo sono:

lyme3

Man mano che la zecca si nutre, può diventare gonfia. Conoscere il modo giusto per rimuovere un segno di spunta può aiutare a prevenire ulteriori problemi.

  • stai attento ai sintomi
  • essere consapevoli del rischio, specialmente se si vive o si visita il New England, il Midwest superiore o gli stati medio-atlantici
  • utilizzare un repellente sulla pelle, sui vestiti e sulle attrezzature da trekking o da campeggio
  • trattare gli animali con un trattamento anti-zecca
  • controlla il tuo corpo, equipaggiamento, vestiti e animali domestici per zecche dopo aver trascorso il tempo all’aperto
  • doccia dopo essere entrata dall’esterno
  • vestiti asciutti ad alta temperatura per uccidere le zecche
  • chiedi consiglio ai parassiti sulla protezione del tuo giardino
  • scoraggia cervi recintando il tuo cortile
  • rimuovere le zecche rapidamente e correttamente , e scattare una foto nel caso in cui è necessario mostrare un medico

Durante il controllo del corpo, il CDC suggerisce di cercare le zecche nei seguenti luoghi:

  • sotto le braccia e dietro le ginocchia
  • dentro e intorno alle orecchie
  • nell’ombelico
  • nei capelli della testa e del corpo
  • tra le gambe
  • intorno alla vita

Se una zecca è attaccata alla pelle per meno di 24 ore, è improbabile che trasmetta la malattia di Lyme.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...