Cos’è l’iperfosfatemia? Farmajet news

Farmajet gennaio 2018
  1. Sintomi
  2. Le cause
  3. Diagnosi
  4. Trattamento
  5. Prevenzione
  6. prospettiva
Troppo fosfato nel sangue è noto come iperfosfatemia. La causa più comune è la malattia renale, ma altre condizioni possono portare a livelli di fosfato sbilanciati.

Il fosfato è una sostanza chimica presente nel corpo. Contiene un minerale chiamato fosforo che si trova naturalmente in molti alimenti. Il fosforo supporta ossa e denti per svilupparsi e aiuta a trasformare il cibo in energia per il corpo.

I reni controllano naturalmente i livelli di fosfati. Tuttavia, se i reni non funzionano in modo efficiente, potrebbero non essere in grado di rimuovere abbastanza fosfato, portando a livelli elevati nel corpo.

Il trattamento per l’iperfosfatemia dipenderà dalla condizione di base. Per le persone con malattie renali, una combinazione di dieta e farmaci viene utilizzata per tenere sotto controllo i livelli di fosfato.

Sintomi

L’iperfosfatemia di solito non ha sintomi apparenti. È più probabile che i sintomi di una malattia sottostante che può causare alti livelli di fosfato, come il diabete non controllato , vengano individuati per primi.

Se i livelli di fosfato nel sangue diventano troppo alti, può causare disturbi minerali e ossei e calcificazioni.

Disturbi minerali e ossei

iperreni

L’iperfosfatemia può essere causata dai reni che non riescono a rimuovere abbastanza fosfato dal corpo.

Le ossa hanno bisogno di minerali e ormoni per ricostruire, crescere e rimanere forti. I reni bilanciano la quantità di fosforo e calcio nel sangue. Se questi sono fuori equilibrio, può estrarre calcio dalle ossa e indebolirle.

Poiché i reni controllano l’equilibrio di minerali e altre sostanze chimiche, la malattia renale cronica può causare disturbi alle ossa e minerali. Coloro che hanno avuto insufficienza renale e stanno avendo la dialisi sono più a rischio.

Questo deterioramento può avvenire per molti anni, spesso senza sintomi. Ma, man mano che le ossa iniziano a indebolirsi, una persona può iniziare a sentire dolore alle ossa o alle articolazioni.

Se questo accade nei bambini che hanno una malattia renale, può essere più grave in quanto le loro ossa si stanno ancora sviluppando. I bambini che hanno disturbi ossei e minerali non possono raggiungere la piena altezza. Le ossa nelle loro gambe possono piegarsi verso l’interno o verso l’esterno, che a volte è noto come rachitismo renale .

Calcificazione

La calcificazione avviene quando il calcio si deposita in organi o tessuti del corpo. La condizione può interessare le vene e le arterie ed è nota come calcificazione vascolare. È una condizione particolarmente grave in quanto il cuore dovrà lavorare di più per pompare il sangue attorno al corpo. La calcificazione può rendere la dialisi più difficile.

Alti livelli di fosforo e calcio nel sangue possono anche causare prurito alla pelle e agli occhi rossi.

Le cause

iperreni2

Malattia renale e diabete sono cause comuni di iperfosfatemia.

La malattia renale è la causa più comune di iperfosfatemia. I reni sani regolano i livelli di minerali nel sangue, ma i reni che non funzionano correttamente non sono sempre in grado di farlo.

Ci sono altre condizioni legate ad alti livelli di fosfato nel sangue, tuttavia, inclusi i seguenti:

  • Diabete incontrollato : questo causa alti livelli di zucchero nel sangue che possono portare a seri problemi medici, come danni agli organi.
  • Chetoacidosi diabetica : una complicazione del diabete che può accadere se il corpo inizia a esaurire l’ insulina . I chetoni dannosi si accumulano nel corpo e aumentano i livelli di zucchero nel sangue.
  • Ipoparatiroidismo : un raro disturbo ormonale in cui il corpo non produce abbastanza ormone paratiroideo (PTH). Il PTH aiuta a controllare i livelli di fosforo nel sangue e nelle ossa.
  • Ipocalcemia : bassi livelli di calcio nel sangue.

L’assunzione di un supplemento di fosfato può anche portare a iperfosfatemia. La maggior parte delle persone riceve più del fosforo dalla propria dieta e il corpo è generalmente bravo a regolare i livelli. Nessuno dovrebbe prendere più di 250 milligrammi (mg) di integratori di fosforo al giorno.

Gli alimenti trasformati hanno spesso aggiunto fosforo per conservarli, e una dieta ricca di proteine ​​può contenere anche più fosforo di quanto qualcuno abbia bisogno.

Diagnosi

Se qualcuno ha sintomi di iperfosfatemia o una malattia legata alla condizione, dovrebbero consultare un medico. Il medico chiederà informazioni sulla loro storia medica, discuterà qualsiasi sintomo, eseguirà un esame fisico e talvolta raccomanderà un test fosfato.

I test includono:

  • Misurare i livelli di fosfato nella parte liquida del sangue, chiamato plasma. Il medico inserirà un ago in una vena del braccio e prenderà un piccolo campione di sangue che verrà inviato a un laboratorio per il test.
  • Un campione di urina a tempo. Una persona dovrà raccogliere tutte le sue urine per un periodo prestabilito, che di solito è di 24 ore.
  • Una radiografia può essere necessaria se una persona ha sintomi di disturbo minerale e osseo. La radiografia mostrerà eventuali depositi di calcio in organi o vene e qualsiasi debolezza o cambiamenti nella struttura delle ossa di una persona.

In genere, le persone con insufficienza renale hanno i loro livelli di fosfato regolarmente monitorati, il che significa che l’iperfosfatemia si trova solitamente durante i controlli di routine.

Trattamento

iperreni4

Farmaci o integratori contenenti calcio possono essere raccomandati per il trattamento e la prevenzione dell’iperfosfatemia.

Il trattamento per l’iperfosfatemia dipenderà dalla causa sottostante:

  • Se una persona ha il diabete incontrollato, è essenziale tenerlo sotto controllo con la dieta, l’esercizio fisico e un medicinale chiamato insulina.
  • Una persona con il disturbo ormonale da ipoparatiroidismo potrebbe dover assumere un supplemento. Ciò porterà i livelli di calcio e fosfato nel sangue alla normalità. Una dieta ricca di calcio e povera di fosforo può aiutare a mantenere i livelli stabili.
  • Quando la malattia renale provoca iperfosfatemia, una combinazione di modifiche alla dieta e ai farmaci viene solitamente utilizzata per il trattamento. L’obiettivo principale è prevenire ulteriori danni alle ossa.
  • Un legante fosfato è un farmaco contenente calcio. Quando assunto con un pasto, il farmaco controlla la quantità di fosforo che il corpo assorbe dal cibo.
  • Spesso chi ha un’insufficienza renale ha bisogno di dialisi. Questo è un processo per pulire il sangue dei prodotti di scarto e rimuovere il liquido in eccesso se i reni non sono in grado di farlo. La dialisi renale rimuove anche alcuni fosfati dal sangue.

Prevenzione

Il modo principale per prevenire l’iperfosfatemia è controllare i livelli di fosfato e calcio nel corpo. Questo di solito viene fatto mangiando certi cibi ed evitando gli altri.

Gli alimenti trasformati contengono spesso fosforo come conservante, mostrato da ingredienti che hanno le lettere PHOS insieme. Una persona con una condizione sottostante legata all’iperfosfatemia potrebbe desiderare di evitare questi alimenti.

Alcuni alimenti naturali, come piselli, latte e burro di arachidi, contengono anche alti livelli di fosforo.

Per le persone con malattie renali, seguire una dieta con la giusta quantità di minerali è una parte essenziale della gestione della condizione. Questo può essere complicato e un nutrizionista può aiutare a spiegare quali cibi mangiare o evitare.

prospettiva

Se i reni lavorano normalmente e producono i livelli corretti di ormoni, il corpo bilancia naturalmente i livelli di fosfato nel sangue. Se ciò non accade, i livelli devono essere regolati artificialmente usando dieta e farmaci.

L’iperfosfatemia può indebolire le ossa e causare danni a vene, tessuti e organi nel corpo. È fondamentale che le persone con malattie renali chiedano consigli sulla dieta per mantenere il fosfato a un livello sicuro, il che può aiutare a gestire la condizione.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...