La Clamidia che cos’è? Farmajet news

Tutto ciò che devi sapere sulla clamidia

La clamidia è un’infezione batterica sessualmente trasmessa. Colpisce sia uomini che donne e si diffonde durante il contatto sessuale.

Secondo i Centers for Disease Control and Prevention (CDC), nel 2015 ci sono stati oltre 1,5 milioni di casi di clamidia negli Stati Uniti. Un tasso di 478,8 casi per 100.000 abitanti, che è in aumento dal 2001.

Dal 1994, la clamidia è stata la più comune infezione a trasmissione sessuale (STI) riportata al CDC. In questo articolo discuteremo i sintomi, le cause, la diagnosi e il trattamento della clamidia.

Fatti veloci su artrite e reumatismi

  • La clamidia è 50 volte più comune della sifilide e più di tre volte più comune della gonorrea .
  • La maggior parte delle persone con clamidia non mostra sintomi.
  • È noto che la clamidia causa danni gravi e talvolta permanenti al sistema riproduttivo.
  • La clamidia può diffondersi a un bambino durante il parto, potenzialmente causando un’infezione agli occhi o polmonite .
  • La clamidia è un’infezione curabile e richiede l’uso di antibiotici prescritti da entrambi i partner sessuali.

 

Sintomi

fd6e0-colon1

Sebbene la maggior parte delle persone con clamidia non mostri sintomi, possono iniziare a comparire da 5 a 10 giorni dopo aver contratto l’infezione.

Sintomi di Chlamydia nelle donne

Questi possono includere :

  • dolore addominale
  • grandi quantità di perdite vaginali che possono essere maleodoranti e gialle
  • sanguinamento tra i periodi
  • febbre di basso grado
  • rapporti dolorosi , sanguinamento dopo il rapporto sessuale
  • bruciore con la minzione
  • gonfiore nella vagina o intorno all’ano
  • bisogno di urinare più spesso o disagio con la minzione

Sintomi di Chlamydia negli uomini

Questi possono includere:

  • dolore e bruciore con la minzione
  • scarico del pene ( pus , acqueo o scarico lattiginoso)
  • gonfiore e tenerezza del testicolo

Se il retto è affetto da uomini o donne, può causare irritazione anale. La maggior parte delle persone, tuttavia, non ha alcun sintomo.

Trattamento

Il trattamento della clamidia è molto importante perché, se non curato, può causare conseguenze a lungo termine sulla salute, tra cui infertilità e gravidanza ectopica.

Gli antibiotici sono efficaci nel trattamento della clamidia se il paziente segue le istruzioni del medico. Nella maggior parte dei casi, saranno in forma di pillola. Ripetere i test da 3 a 4 mesi dopo il trattamento può essere raccomandato, a seconda dei fattori di rischio.

I trattamenti per la clamidia possono includere:

  • Azitromicina: il paziente riceve solo una dose.
  • Doxycycline: il paziente di solito prende le pillole per 1 settimana. È importante che il corso sia completato per garantire che l’infezione non ritorni.

Alcuni pazienti, come le donne incinte, possono ricevere antibiotici alternativi. La doxiciclina o la tetraciclina possono influenzare lo sviluppo delle ossa e dei denti del bambino. L’azitromicina ha dimostrato di essere sicura ed efficace.

I seguenti antibiotici sono alternative raccomandate dal CDC:

  • eritromicina
  • levofloxacina
  • ofloxacina

Alcune persone potrebbero manifestare effetti indesiderati dopo l’assunzione di antibiotici, tra cui:

  • diarrea
  • mal di stomaco
  • problemi gastrointestinali
  • nausea

Nella maggior parte dei casi, gli effetti collaterali saranno lievi. I pazienti che assumono la doxiciclina potrebbero avere un’eruzione cutanea se esposti alla luce solare. Se la clamidia non viene trattata, circa il 10-15% delle donne svilupperà una malattia infiammatoria pelvica (PID).

Anche il trattamento degli uomini è altrettanto importante. Se non viene trattata, la clamidia può portare all’epididimite e all’artrite reattiva .

A seconda del test utilizzato per diagnosticare la clamidia, una persona può anche essere trattata per la gonorrea perché questi due batteri si verificano spesso insieme.

 

Diagnosi

La diagnosi di clamidia può includere un esame fisico per cercare la presenza di sintomi fisici come la scarica e includerà anche un campione di tampone dal pene, dalla cervice, dall’uretra, dalla gola o dal retto o da un campione di urina.

Screening per clamidia

Poiché l’infezione da clamidia spesso non presenta sintomi, le autorità sanitarie nella maggior parte delle nazioni raccomandano lo screening per alcune persone. Il CDC consiglia lo screening per clamidia per:

  • donne sotto i 25 anni
  • donne incinte
  • maschi e femmine ad alto rischio

Come viene fatto lo screening per la clamidia?

Le donne possono passare attraverso la procedura a casa o in laboratorio, con un campione di urina o prendendo un tampone dalla vagina inferiore. Il tampone viene posto in un contenitore e inviato a un laboratorio.

Per gli uomini, un test delle urine è più comunemente usato.

Consultare un medico sul modo migliore per testare la situazione di ciascuna persona. Alcune persone possono sottoporsi a test del retto o della gola, in particolare persone che hanno l’ HIV .

Le cause

preserv

Il sesso non protetto con una persona infetta è la causa della clamidia. I preservativi riducono il rischio di trasmissione.

La clamidia può essere trasmessa da una persona senza sesso orale, anale o vaginale non protetto.

Il contatto genitale può anche trasmettere la clamidia.

Poiché l’infezione da clamidia non presenta sintomi in almeno il 70 per cento dei portatori, una persona infetta può trasmetterla al proprio partner sessuale senza saperlo.

La clamidia non può essere trasmessa attraverso:

  • contatto con un sedile del water che è stato utilizzato da una persona infetta
  • condividere una sauna con persone infette
  • condividere una piscina con persone infette
  • toccando una superficie che una persona infetta aveva precedentemente toccato o tossito / starnutito
  • in piedi vicino a una persona infetta, inalando l’aria dopo aver tossito o starnutito
  • condividere un ufficio con un collega infetto

Una madre infetta può trasmettere l’infezione al suo bambino durante il parto. A volte, l’infezione porta a complicazioni per il bambino, come la polmonite. Se una madre ha un’infezione da Chlamydia durante la gravidanza, richiederà un test di 3-4 settimane dopo il trattamento per assicurarsi che l’infezione non sia tornata.

Qual è il batterio della clamidia?

La clamidia è un’infezione del batterio Chlamydia trachomatis ( C. trachomatis ). Alcuni scienziati credono che sia la STI batterica più comune al mondo.

L’infezione da Chlamydia può colpire diversi organi tra cui il pene, la vagina, la cervice, l’uretra, l’ano, gli occhi e la gola e può causare danni gravi e talvolta permanenti al sistema riproduttivo.

 

Prevenzione

I metodi di prevenzione includono:

  • preservativi
  • usando una diga dentale durante il sesso orale
  • screening regolare

Per evitare di diffondere la clamidia, gli individui dovrebbero evitare l’attività sessuale fino al completamento del trattamento. Se viene prescritta una dose unica di antibiotici, si raccomanda alle persone di evitare il sesso fino a 7-10 giorni dopo il trattamento.

complicazioni

La diagnosi precoce e il trattamento riducono notevolmente il rischio di complicanze. Le complicanze possono essere prevenute con uno screening regolare o richiedendo assistenza medica non appena compaiono i sintomi.

Complicazioni di clamidia nelle donne includono:

  • Malattia infiammatoria pelvica (PID): si tratta di un’infezione delle ovaie, delle tube di Falloppio e dell’utero, che può portare alla sterilità. Circa il 10-15% delle donne svilupperà PID se la clamidia non viene trattata.
  • Cervicite: questa è un’infiammazione del collo dell’utero.
  • Salpingite: questa è un’infiammazione delle tube di Falloppio. Esiste un rischio significativamente aumentato di gravidanza ectopica.

Complicazioni di clamidia negli uomini includono:

  • Uretrite: l’uretra, un tubo che trasporta l’urina dalla vescica alla fine del pene, si infiamma.
  • Epididimite: questa è un’infiammazione dell’epididimo , una struttura all’interno dello scroto. Segni e sintomi includono scroto rosso, gonfio e caldo, dolore ai testicoli e dolorabilità.

L’artrite reattiva è una possibile complicazione della clamidia e può colpire sia uomini che donne. È un tipo cronico di artrite infiammatoria. Questo può includere l’artrite, la congiuntivite e l’infiammazione dei sistemi genitale, urinario e gastrointestinale.

Le complicanze della clamidia sono potenzialmente gravi, quindi il trattamento e lo screening sono molto importanti.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...